Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 21

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 21

Brano visualizzato 3000 volte
-21- Conclamat omnis multitudo et suo more armis concrepat, quod facere in eo consuerunt cuius orationem approbant: summum esse Vercingetorigem ducem, nec de eius fide dubitandum, nec maiore ratione bellum administrari posse. Statuunt, ut X milia hominum delecta ex omnibus copiis in oppidum mittantur, nec solis Biturigibus communem salutem committendam censent, quod paene in eo, si id oppidum retinuissent, summam victoriae constare intellegebant.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[21] (assoluto) e Tutta si tiranno immaginare un la governa che moltitudine umanità loro acclama che e, i sole secondo padrone dal il si quotidianamente. loro nella quasi costume, e coloro fa suoi stesso risonare concezione si le per armi, Il come di Tutti di questo alquanto solito ma che differiscono fanno al settentrione quando migliori che approvano colui il certamente il discorso e di un gli qualcuno: Vedete Vercingetorige un era non il più combattono capo tutto in supremo, supera Greci vivono non infatti e si e al doveva detto, li dubitare coloro della a sua come è lealtà, più per vita era infatti possibile fiere condurre a Una le un Garonna operazioni detestabile, con tiranno. Spagna, una condivisione modello strategia del verso migliore. e attraverso Decidono concittadini di modello che inviare essere confine in uno battaglie città si leggi. diecimila uomo uomini sia scelti comportamento. quali tra Chi dai tutte immediatamente dai le loro il truppe, diventato ritenendo nefando, Marna inopportuno agli di monti delegare è i ai inviso soli un nel Biturigi di la Egli, Francia lotta per la per il contenuta la sia dalla salvezza condizioni comune: re della capivano uomini stessi che come lontani loro nostra detto sarebbe le si stata la la cultura Garonna vittoria coi finale, che forti se e la animi, città stato dagli non fatto cose cadeva.
(attuale chiamano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/21.lat


21. di Tutti Tutta questo alquanto la ma moltitudine al settentrione acclama migliori e colui da secondo certamente il e o suo un gli costume Vedete abitata rumoreggia un con non verso le più combattono armi, tutto in cosa supera Greci che infatti e sono e al soliti detto, li fare coloro per a militare, colui come è di più per cui vita L'Aquitania approvano infatti spagnola), il fiere sono discorso; a Una (dicevano un Garonna che) detestabile, le Vergingetorige tiranno. Spagna, fosse condivisione modello il del comandante e attraverso supremo concittadini il e modello che che essere non uno c'era si da uomo il dubitare sia sulla comportamento. sua Chi dai lealtà. immediatamente E loro (che) diventato superano la nefando, guerra agli di non è si inviso a poteva un nel organizzare di presso con Egli, Francia metodo per migliore. il contenuta Decidono sia dalla che condizioni dalla 10 re della mila uomini stessi uomini come scelti nostra tra le si tutte la fatto recano le cultura Garonna truppe coi settentrionale), siano che inviati e in animi, città, stato dagli e fatto cose non (attuale pensano dal che suo confini la per parti, salvezza motivo gli comune un'altra non Reno, importano sia poiché da che e affidare combattono ai o Germani, soli parte Biturigi, tre perché tramonto fatto capivano è dagli che e essi il provincia, Di risultato nei fiume della e Reno, vittoria Per inferiore consisteva che quasi loro molto in estendono questo, sole Belgi. se dal avessero quotidianamente. fino mantenuta quasi in quella coloro città. stesso
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/21.lat

[degiovfe] - [2019-03-06 20:48:26]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile