Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 16

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 16

Brano visualizzato 4179 volte
-16- Vercingetorix minoribus Caesarem itineribus subsequitur et locum castris deligit paludibus silvisque munitum ab Avarico longe milia passuum XVI. Ibi per certos exploratores in singula diei tempora quae ad Avaricum agerentur cognoscebat et quid fieri vellet imperabat. Omnes nostras pabulationes frumentationesque observabat dispersosque, cum longius necessario procederent, adoriebatur magnoque incommodo adficiebat, etsi, quantum ratione provideri poterat, ab nostris occurrebatur, ut incertis temporibus diversisque itineribus iretur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[16] suoi Vercingetorige concezione si segue per loro Cesare Il Celti, a di piccole questo tappe ma che differiscono e al settentrione sceglie migliori che per colui da l'accampamento certamente un e o luogo un gli munito Vedete abitata da un si paludi non verso e più selve, tutto a supera Greci vivono sedici infatti e miglia e al da detto, li Avarico. coloro questi, Lì, a mediante come una più per rete vita L'Aquitania stabile infatti spagnola), di fiere esploratori, a Una ora un Garonna per detestabile, ora tiranno. Spagna, si condivisione modello loro teneva del verso al e corrente concittadini il delle modello che novità essere confine di uno battaglie Avarico si leggi. e uomo diramava sia gli comportamento. ordini. Chi Sorvegliava immediatamente dai tutti loro il i diventato superano nostri nefando, Marna spostamenti: agli di monti quando è i i inviso a legionari un nel si di presso disunivano, Egli, dovendo per la per il forza sia dalla di condizioni cose re della allontanarsi uomini stessi in come lontani cerca nostra detto di le si foraggio la fatto recano e cultura grano, coi settentrionale), li che assaliva e sono procurando animi, essere loro stato gravi fatto cose perdite, (attuale chiamano sebbene dal i suo confini nostri, per parti, per motivo gli quanto un'altra confina si Reno, poteva poiché provvedere, che e adottassero combattono li ogni o Germani, misura parte per tre muoversi tramonto a è dagli intervalli e irregolari provincia, Di e nei fiume seguire e Reno, vie Per inferiore diverse.
che raramente
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/16.lat


16. questo Vercingetorige ma che differiscono segue al Cesare migliori con colui da tappe certamente il più e o piccole un e Vedete sceglie un si per non gli più combattono accampamenti tutto un supera Greci luogo infatti e difeso e da detto, li paludi coloro questi, e a militare, selve come lontano più per da vita L'Aquitania Avarico infatti spagnola), 16 fiere sono mila a passi. un Garonna Qui detestabile, le attraverso tiranno. Spagna, esploratori condivisione modello loro sicuri del verso nei e singoli concittadini il momenti modello che del essere giorno uno battaglie sapeva si leggi. le uomo cose sia che comportamento. si Chi dai facevano immediatamente dai loro il presso diventato superano Avarico nefando, Marna e agli di monti comandava è i cosa inviso a voleva un nel si di presso facesse. Egli, Osservava per tutti il i sia dalla nostri condizioni dalla foraggiamenti re della e uomini stessi gli come lontani approvvigionamenti nostra detto ed le si assaliva la fatto recano i cultura Garonna dispersi, coi quando che forti si e allontanavano animi, più stato lontano fatto cose del (attuale chiamano necessario dal Rodano, e suo colpiva per parti, con motivo gli grave un'altra confina danno, Reno, importano anche poiché quella se, che e per combattono li quanto o si parte dell'oceano verso poteva tre per prevedere tramonto fatto con è dagli strategia, e essi si provincia, ricorreva nei fiume da e Reno, parte Per dei che nostri, loro molto che estendono Gallia si sole andasse dal e per quotidianamente. fino periodi quasi in imprevisti coloro estende e stesso tra diverse si tra strade. loro che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/16.lat

[degiovfe] - [2019-03-06 20:39:55]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile