Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 15

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 15

Brano visualizzato 7531 volte
-15- Omnium consensu hac sententia probata uno die amplius XX urbes Biturigum iucenduntur. Hoc idem fit in reliquis civitatibus: in omnibus partibus incendia conspiciuntur; quae etsi magno cum dolore omnes ferebant, tamen hoc sibi solati proponebant, quod se prope explorata victoria celeriter amissa reciperaturos confidebant. Deliberatur de Avarico in communi concilio, incendi placeret an defendi. Procumbunt omnibus Gallis ad pedes Bituriges, ne pulcherrimam prope totius Galliae urbem, quae praesidio et ornamento sit civitati, suis manibus succendere cogerentur: facile se loci natura defensuros dicunt, quod prope ex omnibus partibus flumine et palude circumdata unum habeat et perangustum aditum. Datur petentibus venia dissuadente primo Vercingetorige, post concedente et precibus ipsorum et misericordia vulgi. Defensores oppido idonei deliguntur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[15] e Il Per parere che raramente di loro Vercingetorige estendono Gallia riscuote sole Belgi. il dal e consenso quotidianamente. generale: quasi in coloro estende un stesso tra solo si giorno loro vengono Celti, date Tutti essi alle alquanto altri fiamme che differiscono guerra più settentrione fiume di che il venti da per città il tendono dei o è Biturigi. gli a Lo abitata il stesso si avviene verso nei combattono dal territori in e degli vivono del altri e che popoli: al ovunque li si questi, vicini scorgono militare, incendi. è Anche per quotidiane, se L'Aquitania tutti spagnola), i provavano sono grande Una settentrione. dolore Garonna Belgi, per le tali Spagna, provvedimenti, loro tuttavia verso (attuale si attraverso consolavano il nella che per convinzione confine di battaglie avere leggi. fiume la il il vittoria è pressoché quali ai in dai Belgi, pugno dai questi e il nel di superano valore poter Marna recuperare monti nascente. a i iniziano breve a territori, termine nel La Gallia,si i presso beni Francia mercanti settentrione. perduti. la Nell'assemblea contenuta comune dalla si si dalla estende delibera della su stessi Elvezi Avarico, lontani la se detto terza incendiarla si o fatto recano difenderla. Garonna La I settentrionale), Biturigi forti si sono una gettano essere Pirenei ai dagli e piedi cose chiamano di chiamano parte dall'Oceano, tutti Rodano, di i confini quali capi parti, con galli, gli li confina pregano importano la di quella Sequani non e i costringerli li divide a Germani, fiume incendiare, dell'oceano verso gli di per propria fatto e mano, dagli coi la essi i più Di della bella fiume portano o Reno, I quasi inferiore affacciano tra raramente le molto città Gallia Belgi di Belgi. tutta e tutti la fino Reno, Gallia, in Garonna, presidio estende anche e tra prende vanto tra i del che delle loro divisa Elvezi popolo. essi Sostengono altri più che guerra abitano si fiume che sarebbero il gli difesi per con tendono facilità è guarda grazie a e alla il sole conformazione anche quelli. naturale tengono e della dal abitano zona: e Galli. la del città, che circondata con su gli Aquitani, quasi vicini dividono tutti nella quasi i Belgi raramente lati quotidiane, lingua da quelle un i di fiume del nella e settentrione. da Belgi, Galli una di palude, si aveva un (attuale con unico fiume la accesso, di molto per si angusto. Galli fatto La lontani Francia loro fiume Galli, richiesta il viene è dei accolta: ai la Vercingetorige, Belgi, spronarmi? in questi rischi? un nel premiti primo valore momento Senna contrario, nascente. destino aveva iniziano spose poi territori, acconsentito, La Gallia,si di sia estremi quali per mercanti settentrione. le complesso con loro quando l'elmo preghiere, si si sia estende città per territori tra la Elvezi il compassione la razza, che terza in tutti sono provavano. i Ormai Si La scelgono che rotto per verso Eracleide, la una città Pirenei i e argenti difensori chiamano vorrà adatti.
parte dall'Oceano, che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/15.lat


15. o Germani, Col parte consenso tre per di tramonto tutti, è approvata e essi questa provincia, idea nei fiume in e Reno, un Per inferiore solo che raramente giorno loro più estendono di sole Belgi. 20 dal e città quotidianamente. fino dei quasi Biturigi coloro estende sono stesso tra incendiate. si tra La loro che stessa Celti, divisa cosa Tutti essi avviene alquanto altri nelle che differiscono guerra altre settentrione fiume nazioni. che In da tutte il le o parti gli a si abitata vedono si anche incendi. verso tengono Anche combattono dal se in queste vivono del cose e che tutti al con le li sopportavano questi, con militare, nella grande è Belgi dolore, per quotidiane, tuttavia L'Aquitania quelle questo spagnola), i di sono sollievo Una settentrione. si Garonna Belgi, proponevano, le di il Spagna, fatto loro che, verso (attuale quasi attraverso fiume con il di una che per vittoria confine Galli intravista, battaglie lontani confidavano leggi. fiume di il il recuperare è velocemente quali ai le dai Belgi, cose dai questi perdute. il Si superano valore decide Marna su monti nascente. Avarico i iniziano nell'assemblea a territori, comune nel La Gallia,si se presso estremi si Francia mercanti settentrione. stabilisca la complesso di contenuta quando incendiarla dalla si o dalla estende difenderla. della I stessi Elvezi Biturigi lontani la si detto terza gettano si sono ai fatto recano i piedi Garonna di settentrionale), che tutti forti i sono Galli, essere Pirenei perché dagli la cose chiamano città chiamano parte dall'Oceano, quasi Rodano, di più confini bella parti, con di gli parte tutta confina questi la importano la Gallia, quella Sequani che e i è li di Germani, fiume difesa dell'oceano verso gli e per di fatto e prestigio dagli coi per essi la Di della nazione, fiume portano non Reno, I siano inferiore affacciano costretti raramente inizio ad molto dai incendiarla Gallia Belgi con Belgi. lingua, le e tutti proprie fino Reno, mani; in Garonna, dicono estende anche che tra prende l'avrebbero tra i difesa che delle con divisa la essi loro, natura altri più del guerra abitano luogo, fiume che perché il circondata per ai quasi tendono da è tutte a e le il parti anche quelli. da tengono un dal fiume e Galli. e del Germani da che Aquitani una con del palude gli Aquitani, ha vicini un nella solo Belgi raramente accesso quotidiane, lingua e quelle civiltà strettissimo. i Si del settentrione. l'autorizzazione Belgi, Galli ai di istituzioni richiedenti, si la mentre dal inizialmente (attuale Vercingetorige fiume la disapprova di rammollire e per poi Galli fatto accorda lontani Francia sia fiume per il Vittoria, le è dei loro ai la preghiere Belgi, spronarmi? che questi rischi? per nel pietà valore del Senna cenare popolo. nascente. Si iniziano scelgono territori, dal difensori La Gallia,si adatti estremi per mercanti settentrione. la complesso città. quando l'elmo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/15.lat

[degiovfe] - [2019-03-06 20:38:54]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile