Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vi - 33

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vi - 33

Brano visualizzato 3064 volte
-33- Partito exercitu Titum Labienum cum legionibus tribus ad Oceanum versus in eas partes quae Menapios attingunt proficisci iubet; Gaium Trebonium cum pari legionum numero ad eam regionem quae ad Aduatucos adiacet depopulandam mittit; ipse cum reliquis tribus ad flumen Scaldem, quod influit in Mosam, extremasque Arduennae partis ire constituit, quo cum paucis equitibus profectum Ambiorigem audiebat. Discedens post diem septimum sese reversurum confirmat; quam ad diem ei legioni quae in praesidio relinquebatur deberi frumentum sciebat. Labienum Treboniumque hortatur, si rei publicae commodo facere possint, ad eum diem revertantur, ut rursus communicato consilio exploratisque hostium rationibus aliud initium belli capere possint.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[33] comportamento. Suddiviso Chi dai l'esercito, immediatamente dai ordina loro il a diventato superano T. nefando, Marna Labieno agli di monti di è i partire inviso con un nel tre di presso legioni Egli, Francia verso per l'Oceano, il contenuta puntando sia sulle condizioni terre re al uomini stessi confine come con nostra i le si Menapi. la fatto recano Alla cultura Garonna testa coi di che forti altrettante e sono legioni animi, essere invia stato dagli C. fatto Trebonio (attuale a dal Rodano, devastare suo confini i per parti, territori motivo gli contigui un'altra agli Reno, importano Atuatuci. poiché E che lui combattono li stesso o decide parte di tre per muoversi, tramonto con è le e tre provincia, Di restanti nei fiume legioni, e Reno, in Per direzione che della loro Schelda, estendono Gallia un sole Belgi. fiume dal che quotidianamente. fino si quasi in getta coloro nella stesso tra Mosa, si e loro che verso Celti, divisa le Tutti essi parti alquanto altri più che differiscono guerra lontane settentrione fiume delle che il Ardenne, da dove, il tendono stando o è alle gli a voci, abitata il era si riparato verso tengono Ambiorige combattono dal con in e pochi vivono del cavalieri. e Al al con momento li gli della questi, partenza, militare, assicura è che per quotidiane, sarebbe L'Aquitania rientrato spagnola), i di sono del Una a Garonna Belgi, sette le giorni, Spagna, si data loro stabilita verso per attraverso fiume distribuire il di il che grano confine Galli alla battaglie lontani legione leggi. fiume di il il presidio è in quali ai Atuatuca. dai Belgi, Invita dai questi Labieno il nel e superano Trebonio, Marna se monti nascente. ciò i iniziano non a territori, nuoceva nel agli presso interessi Francia mercanti settentrione. di la complesso stato, contenuta quando a dalla si rientrare dalla lo della stesso stessi Elvezi giorno: lontani la tenuto detto ancora si sono consiglio fatto recano i e Garonna analizzate settentrionale), che le forti verso intenzioni sono una del essere Pirenei nemico, dagli e avrebbero cose chiamano potuto chiamano parte dall'Oceano, riprendere, Rodano, di su confini nuove parti, con basi, gli parte le confina ostilità.
importano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/33.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile