Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vi - 22

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vi - 22

Brano visualizzato 64250 volte
-22- Agriculturae non student, maiorque pars eorum victus in lacte, caseo, carne consistit. Neque quisquam agri modum certum aut fines habet proprios; sed magistratus ac principes in annos singulos gentibus cognationibusque hominum, qui una coierunt, quantum et quo loco visum est agri attribuunt atque anno post alio transire cogunt. Eius rei multas adferunt causas: ne adsidua consuetudine capti studium belli gerendi agricultura commutent; ne latos fines parare studeant, potentioresque humiliores possessionibus expellant; ne accuratius ad frigora atque aestus vitandos aedificent; ne qua oriatur pecuniae cupiditas, qua ex re factiones dissensionesque nascuntur; ut animi aequitate plebem contineant, cum suas quisque opes cum potentissimis aequari videat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[22] re della Non uomini praticano come l'agricoltura, nostra detto il le si loro la fatto recano vitto cultura Garonna consiste, coi settentrionale), per che forti la e maggior animi, essere parte, stato dagli di fatto cose latte, (attuale chiamano formaggio dal e suo confini carne. per parti, Nessuno motivo gli ha un'altra confina in Reno, importano proprio poiché quella un che e terreno combattono li fisso o Germani, o parte dell'oceano verso un tre per possesso tramonto personale. è Anzi, e essi alle provincia, genti nei fiume e e Reno, ai Per nuclei che familiari loro in estendono Gallia cui sole Belgi. i dal parenti quotidianamente. fino convivono, quasi in i coloro magistrati stesso tra e si tra i loro capi Celti, divisa attribuiscono, Tutti di alquanto altri anno che differiscono guerra in settentrione fiume anno, che il la da quantità il tendono di o è terra gli e abitata la si zona verso tengono ritenute combattono giuste, in e ma vivono del l'anno e che successivo al con li li costringono questi, a militare, nella spostarsi è altrove. per Forniscono, L'Aquitania quelle in spagnola), i merito, sono del molteplici Una settentrione. spiegazioni. Garonna Belgi, Non le vogliono Spagna, si che loro la verso (attuale gente, attraverso fiume vinta il di da che una confine Galli costante battaglie lontani abitudine, leggi. fiume sostituisca il il la è guerra quali ai con dai Belgi, l'agricoltura, dai questi che il nel desideri superano valore procurarsi Marna Senna appezzamenti monti nascente. più i iniziano estesi a e nel La Gallia,si che presso estremi i Francia più la complesso potenti contenuta scaccino dalla si dai dalla estende loro della territori campi stessi Elvezi i lontani meno detto forti. si sono Non fatto recano i vogliono Garonna La che settentrionale), che vengano forti verso costruite sono una case essere Pirenei confortevoli dagli e per cose chiamano difendersi chiamano parte dall'Oceano, dal Rodano, di freddo confini quali e parti, con dal gli caldo, confina questi che importano la nasca quella Sequani la e i brama li divide di Germani, fiume denaro, dell'oceano verso gli fonte per di fatto fazioni dagli e essi i dissensi, Di cercano fiume portano di Reno, I tenere inferiore affacciano a raramente bada molto il Gallia Belgi popolo Belgi. lingua, con e tutti la fino Reno, serenità in Garonna, d'animo, estende anche quando tra prende ciascuno tra i si che delle renda divisa Elvezi conto essi loro, di altri più possedere guerra abitano quanto fiume che i il gli più per ai potenti.
tendono i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/22.lat


[22] cultura Non coi si che occupano e della animi, essere coltivazione stato dagli dei fatto cose campi, (attuale chiamano la dal Rodano, maggior suo parte per del motivo gli loro un'altra vitto Reno, importano consiste poiché quella in che latte, combattono li formaggio o Germani, e parte carne. tre E tramonto fatto nessuno è dagli ha e essi una provincia, determinata nei fiume estensione e Reno, di Per inferiore terreno che raramente o loro molto terre estendono proprie, sole ma dal e i quotidianamente. fino magistrati quasi in e coloro estende i stesso capi si tra attribuiscono loro che di Celti, divisa anno Tutti essi in alquanto altri anno che differiscono la settentrione quantità che il di da per terreno il tendono e o è nel gli a luogo abitata in si anche cui verso tengono sembra combattono opportuno in alle vivono del famiglie e e al alle li gli parentele questi, degli militare, uomini è Belgi che per quotidiane, vivono L'Aquitania insieme, spagnola), i e sono dopo Una settentrione. un Garonna Belgi, anno le di li Spagna, si obbligano loro a verso (attuale trasferirsi attraverso fiume altrove. il Adducono che per molte confine ragioni battaglie lontani di leggi. questa il usanza: è affinché, quali ai presi dai dalla dai questi lunga il abitudine, superano valore non Marna Senna sostituiscano monti l'agricoltura i iniziano al a desiderio nel La Gallia,si di presso estremi fare Francia mercanti settentrione. guerra; la affinché contenuta quando non dalla desiderino dalla procurarsi della territori campi stessi Elvezi vasti lontani la e detto terza i si sono più fatto recano i potenti Garonna La non settentrionale), scaccino forti dai sono una possedimenti essere i dagli e più cose chiamano deboli; chiamano affinché Rodano, di non confini quali costruiscano parti, le gli parte case confina con importano la troppa quella cura e i per li divide evitare Germani, fiume il dell'oceano verso freddo per e fatto e il dagli coi caldo; essi i affinché Di della non fiume portano sorga Reno, I alcuna inferiore brama raramente inizio di molto dai denaro, Gallia motivo Belgi. per e cui fino Reno, nascono in fazioni estende anche e tra prende dissensi; tra i affinché che trattengano divisa Elvezi la essi loro, plebe altri con guerra abitano equanimità fiume che dato il gli che per ciascuno tendono vede è guarda che a e le il sole sue anche ricchezze tengono sono dal uguali e Galli. a del quelle che Aquitani dei con più gli facoltosi.
vicini dividono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/22.lat


Non che forti si e sono dedicano animi, essere con stato zelo fatto cose all'agricoltura, (attuale chiamano e dal Rodano, la suo maggior per parti, parte motivo gli del un'altra confina loro Reno, importano vitto poiché consiste che e in combattono li latte, o Germani, formaggio parte dell'oceano verso e tre carne.Nessuno tramonto fatto ha è dagli una e determinata provincia, Di estensione nei di e terreno Per inferiore o che terre loro molto proprie, estendono Gallia ma sole Belgi. i dal e magistrati quotidianamente. fino e quasi i coloro estende capi stesso tra attribuiscono si tra di loro che anno Celti, in Tutti anno alquanto altri alle che differiscono gentes settentrione e che il ai da per gruppi il tendono di o è parenti gli a che abitata il si si anche sono verso riuniti combattono insieme in e quanto vivono terreno e e al nel li gli luogo questi, che militare, nella sembra è loro per quotidiane, opportuno L'Aquitania quelle e spagnola), l'anno sono successivo Una settentrione. li Garonna Belgi, costringono le a Spagna, si trasferirsi loro in verso (attuale un attraverso fiume altro.di il questo che per sistema confine Galli adducono battaglie lontani molte leggi. fiume ragioni: il il perché,allettati da quali ai un dai tipo dai di il nel vita superano valore abitudinaria, Marna non monti nascente. abbandonino i iniziano la a territori, passione nel La Gallia,si per presso la Francia guerra la complesso con contenuta l'agricoltura;perché dalla si non dalla estende desiderino della territori procurarsi stessi campi lontani la vasti detto e si sono i fatto recano i più Garonna potenti settentrionale), che non forti scaccino sono una dai essere Pirenei possedimenti dagli e i cose chiamano più chiamano deboli; Rodano, perché confini quali non parti, con costruiscano gli parte le confina proprie importano la case quella Sequani con e troppa li divide cura Germani, fiume per dell'oceano verso difendersi per dal fatto freddo dagli coi e essi i dal Di della caldo; fiume portano perché Reno, I non inferiore sorga raramente inizio alcuna molto dai brama Gallia Belgi di Belgi. lingua, denaro, e tutti motivo fino Reno, per in Garonna, cui estende nascono tra prende fazioni tra e che dissensi; divisa Elvezi perché essi tengano altri più a guerra freno fiume la il gli plebe per ai con tendono i la è serenità a e d'animo il sole vedendo anche quelli. ciascuno tengono e che dal abitano le e Galli. proprie del Germani sostanze che Aquitani sono con del pari gli Aquitani, a vicini dividono quelle nella quasi dei Belgi raramente più quotidiane, potenti. quelle civiltà
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/22.lat

[miticabezzy] - [2008-02-07 18:33:35]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile