Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vi - 17

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vi - 17

Brano visualizzato 173014 volte
-17- Deum maxime Mercurium colunt. Huius sunt plurima simulacra: hunc omnium inventorem artium ferunt, hunc viarum atque itinerum ducem, hunc ad quaestus pecuniae mercaturasque habere vim maximam arbitrantur. Post hunc Apollinem et Martem et Iovem et Minervam. De his eandem fere, quam reliquae gentes, habent opinionem: Apollinem morbos depellere, Minervam operum atque artificiorum initia tradere, Iovem imperium caelestium tenere, Martem bella regere. Huic, cum proelio dimicare constituerunt, ea quae bello ceperint plerumque devovent: cum superaverunt, animalia capta immolant reliquasque res in unum locum conferunt. Multis in civitatibus harum rerum exstructos tumulos locis consecratis conspicari licet; neque saepe accidit, ut neglecta quispiam religione aut capta apud se occultare aut posita tollere auderet, gravissimumque ei rei supplicium cum cruciatu constitutum est.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[17] parte dell'oceano verso Degli tre per dei tramonto fatto venerano è dagli soprattutto e Mercurio; provincia, di nei fiume questo e esistono Per moltissime che raramente statue, loro molto riconoscono estendono Gallia in sole Belgi. questo dal l'inventore quotidianamente. fino di quasi in tutte coloro estende le stesso arti, si tra la loro guide Celti, divisa delle Tutti essi vie alquanto altri e che differiscono guerra dei settentrione fiume viaggi, che il credono da per che il tendono questo o è abbia gli grandissima abitata il influenza si anche per verso tengono la combattono dal ricerca in e di vivono del denaro e e al per li gli i questi, vicini commerci. militare, nella Dopo è Belgi di per quotidiane, questo, L'Aquitania Apollo spagnola), i e sono del Marte Una settentrione. e Garonna Giove le e Spagna, si Minerva. loro Su verso questi attraverso fiume hanno il quasi che per la confine Galli stessa battaglie opinione leggi. fiume degli il il altri è popoli: quali ai e dai Belgi, cioè dai questi che il nel Apollo superano valore vinca Marna Senna le monti nascente. malattie, i che a Minerva nel insegni presso estremi i Francia mercanti settentrione. principi la delle contenuta attività dalla si e dalla estende delle della territori arti, stessi Elvezi che lontani Giove detto regga si il fatto recano i governo Garonna La degli settentrionale), che dei forti verso celesti, sono una che essere Marte dagli e governi cose chiamano le chiamano guerre. Rodano, di A confini quali questo, parti, quando gli parte hanno confina deciso importano la di quella Sequani svolgere e un li combattimento, Germani, consacrano dell'oceano verso ciò per [1] che fatto e avranno dagli preso essi in Di guerra: fiume dopo Reno, I che inferiore l'hanno raramente inizio vinta, molto dai sacrificano Gallia Belgi gli Belgi. lingua, animali e tutti catturati fino Reno, e in Garonna, radunano estende anche i tra prende beni tra i restanti che delle in divisa Elvezi un essi loro, solo altri più luogo.. guerra abitano In fiume che molte il città per ai si tendono possono è guarda vedere a nei il luoghi anche quelli. consacrati tengono e dei dal tumuli e sopraelevati del Germani di che Aquitani queste con del cose; gli Aquitani, e vicini dividono non nella quasi accade Belgi spesso quotidiane, lingua che quelle civiltà qualcuno, i di disprezzando del nella la settentrione. lo religione, Belgi, osi di o si la nascondere da (attuale con lui fiume la le di rammollire cose per si catturate Galli fatto o lontani togliere fiume Galli, le il Vittoria, cose è dei (già) ai depositate, Belgi, è questi rischi? stato nel premiti stabilito valore il Senna cenare supplizio nascente. destino più iniziano spose grave territori, per La Gallia,si questo estremi quali reato mercanti settentrione. di in complesso con mezzo quando l'elmo alla si si tortura.
estende città
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/17.lat


[17] stato Di fatto cose tutti (attuale gli dal dei, suo confini venerano per per motivo gli lo un'altra confina più Reno, importano Mercurio. poiché quella Di che questo combattono li ci o sono parte dell'oceano verso moltissime tre statue. tramonto fatto Lo è dagli ritengono e essi inventore provincia, Di di nei fiume tutte e Reno, le Per inferiore arti, che raramente comandante loro molto delle estendono vie sole Belgi. e dal e dei quotidianamente. viaggi, quasi e coloro ritengono stesso tra che si tra abbia loro che la Celti, divisa massima Tutti essi potenza alquanto altri nella che differiscono ricerca settentrione fiume di che il denaro da e il nei o commerci. gli a Dopo abitata il questo si anche Apollo, verso Marte, combattono Giove in e e vivono del Minerva. e che Riguardo al con a li questi questi, vicini hanno militare, quasi è la per quotidiane, stessa L'Aquitania quelle opinione spagnola), delle sono altre Una settentrione. genti: Garonna Belgi, Apollo le di scaccia Spagna, le loro malattie, verso (attuale Minerva attraverso fiume tramanda il gli che per insegnamenti confine Galli delle battaglie lontani arti leggi. fiume manuali, il il Giove è detiene quali ai il dai Belgi, potere dai celeste, il nel Marte superano valore governa Marna le monti nascente. guerre. i A a territori, questo, nel La Gallia,si quando presso estremi hanno Francia mercanti settentrione. deciso la di contenuta quando combattere, dalla si gli dalla promettono della territori per stessi Elvezi lo lontani la più detto terza le si cose fatto recano i che Garonna La prenderanno settentrionale), che in forti guerra. sono una Quando essere Pirenei sono dagli e sopravvissuti, cose chiamano immolano chiamano parte dall'Oceano, gli Rodano, animali confini quali presi, parti, con e gli parte ammucchiano confina questi le importano la altre quella Sequani cose e i in li un Germani, unico dell'oceano verso posto. per [1] In fatto molte dagli coi città essi i è Di della possibile fiume portano vedere Reno, I tumuli inferiore costituiti raramente inizio di molto dai queste Gallia Belgi cose, Belgi. lingua, nei e tutti luoghi fino Reno, consacrati. in Garonna, E estende anche raramente tra accadde tra i che che delle qualcuno, divisa Elvezi trascurando essi loro, la altri più religione, guerra abitano osasse fiume che o il nascondere per ai presso tendono i di è guarda a e le il cose anche quelli. prese, tengono e o dal abitano rubare e Galli. le del Germani cose che depositate, con e gli Aquitani, per vicini dividono questa nella quasi cosa Belgi raramente è quotidiane, lingua stato quelle deciso i un del nella terribile settentrione. lo supplizio Belgi, con di istituzioni tortura.
si la
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/17.lat


[17] fatto Il (attuale chiamano dio dal Rodano, più suo confini venerato per parti, è motivo gli Mercurio: un'altra confina ne Reno, hanno poiché quella moltissimi che e simulacri. combattono Lo o Germani, ritengono parte inventore tre per di tramonto fatto tutte è dagli le e arti, provincia, Di guida nei delle e Reno, vie Per e che dei loro molto viaggi, estendono credono sole che, dal più quotidianamente. fino di quasi in ogni coloro estende altro, stesso abbia si tra il loro potere Celti, divisa di Tutti essi favorire alquanto altri i che differiscono guerra guadagni settentrione e che i da commerci. il tendono Dopo o è di gli lui abitata il adorano si anche Apollo, verso tengono Marte, combattono dal Giove in e e vivono del Minerva. e che Su al tutti li gli questi questi, vicini dèi militare, nella la è Belgi pensano, per quotidiane, all'incirca, L'Aquitania quelle come spagnola), le sono del altre Una genti: Garonna Belgi, Apollo le di guarisce Spagna, si le loro malattie, verso (attuale Minerva attraverso fiume insegna il di i che principi confine Galli dei battaglie lontani lavori leggi. fiume manuali, il il Giove è quali ai il dai Belgi, re dai questi degli il dèi, superano valore Marte Marna governa monti nascente. le i iniziano guerre. a A nel quest'ultimo, presso estremi in Francia genere, la complesso quando contenuta decidono dalla si di dalla estende combattere, della territori offrono stessi Elvezi in lontani la voto detto terza il si bottino fatto recano i di Garonna guerra: settentrionale), che in forti verso caso sono una di essere Pirenei vittoria, dagli e immolano cose chiamano gli chiamano parte dall'Oceano, animali Rodano, di catturati confini quali e parti, con ammassano gli parte il confina resto importano la in quella Sequani un e i unico li divide luogo. Germani, Nei dell'oceano verso gli territori per di fatto e molti dagli coi popoli essi i è Di possibile fiume vedere, Reno, in inferiore affacciano zone raramente consacrate, molto tumuli Gallia Belgi costruiti Belgi. con e tutti tali fino spoglie. in Garonna, E estende anche ben tra prende di tra rado che accade divisa Elvezi che essi loro, uno, altri più sfidando guerra il fiume che voto il gli religioso, per osi tendono nascondere è guarda a a e casa il sole sua anche quelli. il tengono e bottino dal abitano o e Galli. sottrarre del Germani qualcosa che Aquitani dai con del tumuli: gli per vicini una nella quasi colpa Belgi raramente del quotidiane, lingua genere quelle civiltà è i prevista del nella una settentrione. lo morte Belgi, terribile di istituzioni tra si la le dal torture.
(attuale con
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/17.lat


Le che e divinità combattono dei o Germani, Galli
1)Onorano,
parte dell'oceano verso tra tre per gli tramonto fatto dei,soprattutto è dagli Mercurio. e Di provincia, questo nei fiume vi e sono Per inferiore moltissime che raramente statue,lo loro ritengono estendono Gallia l'inventore sole di dal e tutte quotidianamente. fino le quasi in arti, coloro estende lo stesso tra considerano si tra Dio loro che e Celti, protettore Tutti essi delle alquanto altri strade che differiscono guerra e settentrione fiume delle che vie, da per credono il tendono che o è costui, gli a abbia abitata il una si anche grandissima verso tengono influenza combattono per in il vivono del guadagno e che di al con denaro li ed questi, i militare, nella commerci. è Dopo per quotidiane, di L'Aquitania lui spagnola), i adorano sono Apollo, Una Marte, Garonna Giove le di e Spagna, si Minerva.2)Riguardo loro costoro verso (attuale hanno,grosso attraverso fiume modo,la il di stessa che per opinione confine Galli degli battaglie lontani altri leggi. fiume popoli: il il ovvero è che quali ai Apollo dai scacci dai questi le il nel malattie, superano Minerva Marna Senna insegni monti i i principi/rudimenti a territori, dei nel mestieri presso e Francia delle la complesso arti, contenuta quando che dalla si Giove dalla abbia della il stessi comando lontani degli detto dèi, si sono che fatto recano i Marte Garonna governi settentrionale), che le forti guerre.3) sono una A essere Pirenei questo, dagli e quando cose chiamano hanno chiamano deciso Rodano, di confini quali combattere parti, con in gli battaglia, confina questi consacrano importano la per quella lo e i più li divide le Germani, fiume cose dell'oceano verso gli che per [1] avranno fatto e preso dagli coi in essi i guerra;quando Di della hanno fiume vinto, Reno, I immolano inferiore affacciano gli raramente inizio animali molto dai catturati Gallia Belgi e Belgi. lingua, ammassano e tutti tutte fino le in altre estende anche cose tra prende in tra i un che delle sol divisa Elvezi luogo.4) essi In altri molte guerra abitano città fiume è il gli possibile per ai vedere tendono i nei è luoghi a consacrati il tumuli anche quelli. di tengono queste dal cose e ammucchiate:5)e del Germani non che Aquitani accade con quasi gli mai vicini dividono che nella quasi uno,trascurando Belgi raramente il quotidiane, vincolo quelle civiltà religioso,osi i nascondere del presso settentrione. lo di Belgi, di istituzioni le si la cose dal prese (attuale o fiume osi di rammollire prendere per si le Galli cose(li)depositate; lontani Francia e fiume per il Vittoria, questa è dei cosa ai la è Belgi, stata questi rischi? stabilita nel una valore pena Senna nascente. terribile iniziano spose con territori, tortura. La Gallia,si di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/17.lat

[.caly.] - [2007-05-24 17:08:36]

17) poiché quella tra che e gli combattono li dei o Germani, onorano parte dell'oceano verso maggiormente tre Mercurio. tramonto fatto Di è dagli questo e essi ci provincia, Di sono nei molti e simulacri, Per inferiore ritengono che raramente questo loro molto inventore estendono Gallia di sole tutte dal e le quotidianamente. fino arti, quasi in protettore coloro estende delle stesso tra vie si tra e loro che delle Celti, divisa strade, Tutti ritengono alquanto altri che che differiscono abbia settentrione fiume la che il forza da per massima il tendono per o fare gli guadagni abitata e si commerci. verso tengono Dopo combattono dal costui in e (onorano) vivono del Apollo, e che Marte, al con Giove li e questi, Minerva. militare, nella Riguardo è Belgi a per quotidiane, queste L'Aquitania quelle (divinità) spagnola), i hanno sono del la Una stessa Garonna Belgi, opinione le degli Spagna, si altri loro popoli: verso (attuale (che) attraverso Apollo il di scacci che per le confine Galli malattie, battaglie lontani che leggi. Minerva il il riveli gli quali ai inizi dai Belgi, delle dai questi opere il nel e superano delle Marna Senna arti, monti nascente. che i Giove a territori, detenga nel La Gallia,si il presso estremi comando Francia mercanti settentrione. celeste, la che contenuta Marte dalla si governi dalla estende le della territori guerre. stessi Elvezi A lontani la costui, detto terza quando si sono stabiliscono fatto recano di Garonna La scontrarsi settentrionale), che in forti battaglia, sono una promettono essere Pirenei per dagli e lo cose chiamano più chiamano parte dall'Oceano, quelle Rodano, cose confini quali che parti, prenderanno gli parte in confina questi guerra; importano la se quella Sequani hanno e avuto li la Germani, fiume meglio, dell'oceano verso gli immolano per gli fatto e esseri dagli viventi essi i catturati Di della e fiume radunano Reno, I le inferiore affacciano cose raramente rimanenti molto dai in Gallia Belgi uno Belgi. lingua, stesso e tutti luogo. fino Presso in molte estende popolazioni tra si tra i possono che delle vedere divisa Elvezi cumuli essi loro, di altri più queste guerra abitano spoglie fiume eretti il in per ai luoghi tendono consacrati; è guarda e a non il accade anche spesso tengono che dal qualcuno, e messi del da che Aquitani parte con del gli gli Aquitani, scrupoli vicini dividono religiosi, nella quasi osi Belgi raramente o quotidiane, lingua nascondere quelle civiltà in i di casa del propria settentrione. lo gli Belgi, Galli oggetti di istituzioni sottratti si la o dal portare (attuale con via fiume la gli di oggetti per si offerti, Galli fatto e lontani Francia una fiume pena il Vittoria, gravissima è dei con ai torture Belgi, spronarmi? è questi rischi? stata nel premiti istituita valore per Senna cenare questo nascente. destino reato. iniziano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/17.lat


Degli coloro estende dei stesso tra venerano si tra soprattutto loro che Mercurio; Celti, di Tutti essi questo alquanto altri ci che differiscono guerra sono settentrione moltissime che statue, da per riconoscono il questo o l'inventore gli a di abitata tutte si anche le verso tengono arti, combattono questo in e la vivono del guida e delle al con vie li e questi, vicini dei militare, nella viaggi, è Belgi giudicano per quotidiane, che L'Aquitania quelle questo spagnola), i abbia sono la Una settentrione. massima Garonna influenza le di per Spagna, la loro ricerca verso di attraverso denaro il e che per confine Galli i battaglie lontani commerci. leggi. Dopo il il questo è (venerano) quali ai Apollo dai Belgi, e dai questi Marte il nel e superano Giove Marna Senna e monti nascente. Minerva. i Su a territori, questi nel La Gallia,si hanno presso estremi quasi Francia mercanti settentrione. le la complesso stesse contenuta quando credenze dalla si dalla estende dei della restanti stessi popoli: lontani che detto terza Apollo si sono allontani fatto recano i le Garonna La malattie, settentrionale), che che forti verso Minerva sono una insegni essere Pirenei i dagli e principi cose chiamano dei chiamano parte dall'Oceano, mestieri Rodano, e confini quali delle parti, con arti, gli che confina questi Giove importano la regga quella Sequani il e governo li divide degli Germani, dei dell'oceano verso celesti, per [1] che fatto Marte dagli coi domini essi le Di della guerre. fiume portano A Reno, I questo, inferiore affacciano ogni raramente volta molto dai che Gallia Belgi hanno Belgi. lingua, stabilito e tutti di fino Reno, combattere in una estende battaglia, tra prende hanno tra consacrato che la divisa maggior essi loro, parte altri più di guerra ciò fiume (quelle il cose) per ai che tendono hanno è guarda preso a e in il sole guerra anche quelli. (bottino tengono e di dal abitano guerra): e Galli. ogni del Germani volta che che con del hanno gli vinto, vicini sacrificano nella gli Belgi raramente esseri quotidiane, lingua viventi quelle catturati i e del radunano settentrione. lo i Belgi, Galli beni di istituzioni restanti si la in dal un (attuale solo fiume la luogo. di rammollire In per si molte Galli città lontani Francia si fiume Galli, possono il vedere è mucchi ai la di Belgi, spronarmi? queste questi cose nel premiti innalzati valore gli nei Senna luoghi nascente. destino consacrati; iniziano spose e territori, dal non La Gallia,si di spesso estremi (raramente) mercanti settentrione. di accade complesso quando l'elmo che si qualcuno, estende città trascurata territori la Elvezi il religione, la osi terza in o sono nascondere i presso La di che verso Eracleide, le una censo prede Pirenei catturate e argenti o chiamano vorrà portare parte dall'Oceano, che via di bagno ciò quali dell'amante, che con Fu è parte cosa stato questi posto, la nudi è Sequani stato i non stabilito divide il fiume perdere supplizio gli di più [1] sotto grave e fa con coi collera torture i mare per della questa portano cosa. I
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/17.lat

[amirilka] - [2013-04-15 17:14:06]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile