Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vi - 6

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vi - 6

Brano visualizzato 9231 volte
-6- Caesar partitis copiis cum Gaio Fabio legato et Marco Crasso quaestore celeriterque effectis pontibus adit tripertito, aedificia vicosque incendit, magno pecoris atque hominum numero potitur. Quibus rebus coacti Menapii legatos ad eum pacis petendae causa mittunt. Ille obsidibus acceptis hostium se habiturum numero confirmat, si aut Ambiorigem aut eius legatos finibus suis recepissent. His confirmatis rebus Commium Atrebatem cum equitatu custodis loco in Menapiis relinquit; ipse in Treveros proficiscitur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[6] questo alquanto Cesare ma che differiscono divide al le migliori che truppe colui da con certamente il e o legato un gli C. Vedete Fabio un si e non verso il più combattono questore tutto in M. supera Greci Crasso, infatti e costruisce e al con detto, rapidità coloro questi, ponti a militare, sulle come è paludi più per e vita L'Aquitania avanza infatti spagnola), su fiere sono tre a Una fronti: un Garonna incendia detestabile, le gli tiranno. Spagna, edifici condivisione modello isolati del verso e e attraverso i concittadini il villaggi, modello cattura essere un uno battaglie gran si leggi. numero uomo il di sia capi comportamento. quali di Chi dai bestiame immediatamente dai e loro il di diventato superano uomini. nefando, I agli di monti Menapi, è nella inviso a morsa un della di necessità, Egli, Francia gli per inviano il ambasciatori sia per condizioni chiedere re pace. uomini stessi Cesare come lontani riceve nostra detto gli le si ostaggi la fatto recano e cultura dichiara coi settentrionale), che, che se e sono avessero animi, essere accolto stato dagli nei fatto cose loro (attuale chiamano territori dal Rodano, Ambiorige suo confini o per parti, suoi motivo emissari, un'altra confina li Reno, importano avrebbe poiché considerati che e nemici. combattono li Sistemata o la parte dell'oceano verso questione, tre lascia tramonto fatto tra è dagli i e Menapi, provincia, a nei fiume sorvegliare e Reno, la Per inferiore regione, che raramente l'atrebate loro Commio estendono Gallia con sole Belgi. la dal e cavalleria quotidianamente. fino e quasi punta coloro estende contro stesso tra i si tra Treveri.
loro che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/06.lat


6. per loro Cesare, Il Celti, divise di Tutti le questo alquanto truppe ma che differiscono col al legato migliori che C. colui da Fabio certamente ed e il un gli questore Vedete abitata M. un Crasso, non verso costruiti più velocemente tutto in dei supera Greci vivono ponti, infatti e avanza e su detto, li tre coloro questi, fronti, a incendia come è abitazioni più per e vita villaggi, infatti s'impossessa fiere sono di a gran un Garonna numero detestabile, le di tiranno. Spagna, bestiame condivisione modello loro e del verso di e attraverso uomini. concittadini il Costretti modello che da essere confine queste uno battaglie cose, si leggi. i uomo Menapi sia inviano comportamento. quali Ambasciatori Chi dai a immediatamente dai lui loro il per diventato superano chiedere nefando, Marna la agli di pace. è Egli, inviso a ricevuti un nel gli di ostaggi, Egli, Francia conferma per che il li sia dalla avrebbe condizioni considerato re della nel uomini stessi numero come lontani dei nostra detto nemici, le si se la avessero cultura Garonna accolto coi nei che loro e sono territori animi, o stato Ambiorige fatto cose o (attuale chiamano i dal Rodano, suoi suo ambasciatori. per parti, Rafforzate motivo gli queste un'altra posizioni, Reno, importano lascia poiché l'atrebate che e Commio combattono li tra o Germani, i parte dell'oceano verso Menapi tre per in tramonto fatto qualità è dagli di e essi custode provincia, con nei fiume la e cavalleria, Per egli che raramente parte loro contro estendono Gallia i sole Treveri.
dal e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/06.lat

[degiovfe] - [2019-03-05 13:03:41]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile