Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vi - 4

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vi - 4

Brano visualizzato 5732 volte
-4- Cognito eius adventu Acco, qui princeps eius consili fuerat, iubet in oppida multitudinem convenire. Conantibus, priusquam id effici posset, adesse Romanos nuntiatur. Necessario sententia desistunt legatosque deprecandi causa ad Caesarem mittunt: adeunt per Aeduos, quorum antiquitus erat in fide civitas. Libenter Caesar petentibus Aeduis dat veniam excusationemque accipit, quod aestivum tempus instantis belli, non quaestionis esse arbitrabatur. Obsidibus imperatis centum hos Aeduis custodiendos tradit. Eodem Carnutes legatos obsidesque mittunt usi deprecatoribus Renis, quorum erant in clientela: eadem ferunt responsa. Peragit concilium Caesar equitesque imperat civitatibus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[4] immediatamente dai Saputo loro il del diventato superano suo nefando, Marna arrivo, agli di Accone, è i responsabile inviso a del un nel piano, di presso ordina Egli, alla per popolazione il contenuta di sia dalla rifugiarsi condizioni dalla nelle re citt. uomini stessi Mentre come il nostra detto tentativo le si era la fatto recano in cultura Garonna corso, coi settentrionale), prima che forti che e sono le animi, essere operazioni stato dagli fossero fatto cose ultimate, (attuale viene dal Rodano, annunziato suo confini che per parti, i motivo gli Romani un'altra confina sono Reno, importano giunti. poiché quella I che Senoni combattono sono o Germani, costretti parte dell'oceano verso a tre rinunciare tramonto fatto ai è dagli loro e essi propositi provincia, Di e nei fiume inviano e Reno, un'ambasceria Per inferiore a che raramente Cesare loro molto per estendono Gallia scongiurarne sole il dal perdono: quotidianamente. inoltrano quasi in la coloro estende supplica stesso attraverso si tra gli loro che Edui, Celti, che Tutti da alquanto antico che differiscono guerra tempo settentrione fiume li che tutelavano. da per Dal il momento o è che gli la abitata il richiesta si anche veniva verso dagli combattono Edui, in e Cesare vivono del concede e che volentieri al con il li perdono questi, vicini e militare, accetta è Belgi le per quotidiane, giustificazioni, L'Aquitania quelle ritenendo spagnola), i che sono quell'estate Una fosse Garonna Belgi, la le di stagione Spagna, si di loro una verso guerra attraverso imminente, il di e che per non confine Galli dei battaglie lontani processi. leggi. fiume Esige il il cento ostaggi quali ai e dai Belgi, li dai questi affida il nel alla superano custodia Marna Senna degli monti nascente. Edui. i Anche a i nel La Gallia,si Carnuti presso estremi gli Francia mercanti settentrione. inviano la complesso messi contenuta quando e dalla ostaggi, dalla estende avvalendosi della territori dell'intercessione stessi Elvezi dei lontani la Remi, detto terza di si cui fatto recano i erano Garonna La clienti: settentrionale), che ottengono forti la sono stessa essere Pirenei risposta. dagli e Cesare cose chiamano chiude chiamano parte dall'Oceano, il Rodano, concilio confini quali e parti, con impone gli alle confina questi genti importano galliche quella Sequani di e i fornirgli li divide cavalieri.
Germani,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/04.lat


4. del verso Conosciuto e attraverso il concittadini il suo modello che arrivo, essere confine Accone, uno che si era uomo il stato sia liniziatore comportamento. quali di Chi quella immediatamente dai decisione, loro ordina diventato superano che nefando, Marna la agli di monti moltitudine è i si inviso a riunisca un nel in di presso citt. Egli, Ai per la Carnuti il viene sia annunciato, condizioni dalla prima re della che uomini stessi si come lontani potesse nostra detto fare le si ci, la fatto recano che cultura ci coi sono che forti i e sono Romani. animi, Necessariamente stato dagli desistono fatto cose dallidea (attuale e dal Rodano, mandano suo confini ambasciatori per parti, a motivo Cesare un'altra per Reno, supplicarli; poiché quella si che e presentano combattono li per o Germani, il parte dell'oceano verso tramite tre per degli tramonto fatto Edui, è dagli sotto e essi la provincia, Di cui nei protezione e si Per inferiore trovava che raramente la loro molto nazione estendono dallantichit. sole Belgi. Volentieri dal e Cesare, quotidianamente. fino chiedendolo quasi gli coloro Edui, stesso tra concede si il loro che perdono Celti, ed Tutti essi accoglie alquanto la che differiscono guerra scusa, settentrione fiume poich che riteneva da per che il tendono lestate o fosse gli tempo abitata di si anche imminente verso tengono guerra, combattono dal non in e di vivono del processo. e che Comandati al i li gli cento questi, vicini ostaggi militare, li è consegna per da L'Aquitania quelle custodire spagnola), i agli sono del Edui. Una settentrione. Nello Garonna Belgi, stesso le luogo Spagna, si i loro Carnuti verso (attuale mandano attraverso ambasciatori il di e che ostaggi, confine Galli servendosi battaglie lontani come leggi. intermediari il il dei Remi, quali ai nella dai Belgi, cui dai questi clientela il nel si superano valore trovavano; Marna portano monti nascente. le i stesse a territori, risposte. nel La Gallia,si Cesare presso estremi conclude Francia lassemblea la e contenuta comanda dalla si cavalieri dalla estende alle della territori nazioni.
stessi Elvezi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!06!liber_vi/04.lat

[degiovfe] - [2019-03-05 12:58:49]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile