Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber V - 25

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber V - 25

Brano visualizzato 5333 volte
-25- Erat in Carnutibus summo loco natus Tasgetius, cuius maiores in sua civitate regnum obtinuerant. Huic Caesar pro eius virtute atque in se benevolentia, quod in omnibus bellis singulari eius opera fuerat usus, maiorum locum restituerat. Tertium iam hunc annum regnantem inimici, multis palam ex civitate eius auctoribus, eum interfecerunt. Defertur ea res ad Caesarem. Ille veritus, quod ad plures pertinebat, ne civitas eorum impulsu deficeret, Lucium Plancum cum legione ex Belgio celeriter in Carnutes proficisci iubet ibique hiemare quorumque opera cognoverat Tasgetium interfectum, hos comprehensos ad se mittere. Interim ab omnibus legatis quaestoreque, quibus legiones tradiderat, certior factus est in hiberna perventum locumque hibernis esse munitum.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[25] fatto Tra (attuale i dal Carnuti suo confini viveva per parti, una motivo gli persona un'altra di Reno, nobili poiché quella natali, che e Tasgezio, combattono li i o Germani, cui parte dell'oceano verso antenati tre per avevano tramonto fatto regnato è sul e essi paese: provincia, Di Cesare nei fiume gli e Reno, aveva Per inferiore restituito che il loro molto rango estendono degli sole Belgi. avi, dal e in quotidianamente. fino considerazione quasi in del coloro suo stesso tra valore si e loro che della Celti, divisa sua Tutti essi fedelt, alquanto dato che differiscono guerra che settentrione fiume in che il tutte da per le il tendono guerre o è Cesare gli a si abitata era si anche avvalso verso tengono del combattono dal suo in e contributo vivono del incomparabile. e che Tasgezio al era li gli gi questi, vicini al militare, nella suo è terzo per quotidiane, anno L'Aquitania di spagnola), i regno, sono del quando Una settentrione. i Garonna Belgi, suoi le di oppositori Spagna, si lo loro eliminarono verso con attraverso fiume una il di congiura, che per mentre confine Galli anche battaglie molti leggi. fiume cittadini il avevano è appoggiato quali ai apertamente dai Belgi, il dai piano. il nel La superano cosa Marna viene monti nascente. riferita i a a Cesare, nel che, presso temendo Francia mercanti settentrione. una la defezione contenuta quando dei dalla si Carnuti dalla sotto della territori la stessi spinta lontani la degli detto terza oppositori si sono - fatto recano parecchi Garonna La erano settentrionale), che implicati forti verso nella sono una vicenda essere Pirenei - dagli e ordina cose chiamano a chiamano parte dall'Oceano, L. Rodano, di Planco confini quali di parti, con partire gli al confina pi importano la presto quella Sequani dal e Belgio li divide alla Germani, testa dell'oceano verso gli della per sua fatto legione, dagli di essi i raggiungere Di della il fiume territorio Reno, dei inferiore Carnuti raramente e molto dai di Gallia Belgi passarvi Belgi. lingua, l'inverno: e tutti chiunque fino gli in Garonna, risultasse estende implicato tra prende nell'uccisione tra i di che Tasgezio, divisa Elvezi doveva essi loro, essere altri arrestato guerra abitano e fiume inviato il gli a per ai Cesare. tendono i Nello è stesso a e tempo, il sole tutti anche quelli. gli tengono e ufficiali dal abitano preposti e alle del Germani legioni che Aquitani informano con Cesare gli Aquitani, che vicini dividono erano nella giunti Belgi raramente ai quotidiane, quartieri quelle civiltà d'inverno i di e del nella che settentrione. lo le Belgi, fortificazioni di erano si la ormai dal ultimate.
(attuale con
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!05!liber_v/25.lat


25. nostra detto Cera le tra la fatto recano i cultura Carnuti coi settentrionale), Tasgezio, che forti nato e da animi, essere nobile stato dagli famiglia, fatto cose i (attuale chiamano cui dal antenati suo nella per parti, loro motivo gli nazione un'altra avevano Reno, tenuto poiché quella il che e potere. combattono A o costui parte Cesare tre per per tramonto il è suo e essi valore provincia, e nei laffetto e verso Per inferiore di che raramente lui, loro poich estendono Gallia in sole Belgi. tutte dal e le quotidianamente. guerre quasi in si coloro era stesso tra servito si tra della loro sua Celti, divisa opera Tutti essi singolare, alquanto altri aveva che differiscono guerra restituito settentrione fiume il che il ruolo da per degli il antenati. o è Mentre gli a gi abitata il si regnava verso tengono da combattono dal tre in e anni vivono del gli e avversari al con apertamente li gli uccisero questi, vicini costui, militare, nella essendo è molti per i L'Aquitania quelle promotori spagnola), i (provenienti) sono del dalla Una settentrione. nazione. Garonna Belgi, Quel le di fatto Spagna, si loro deferito verso (attuale a attraverso Cesare. il Egli che per temendo, confine poich battaglie lontani coinvolgeva leggi. fiume parecchi, il il che è la quali nazione dai per dai loro il nel istigazione superano valore si Marna ribellasse, monti comanda i iniziano che a L. nel La Gallia,si Planco presso estremi con Francia mercanti settentrione. la la complesso legione contenuta quando parta dalla si velocemente dalla estende dal della territori Belgio stessi Elvezi verso lontani i detto terza Carnuti si sono e fatto recano i l Garonna La sverni, settentrionale), che e forti mandi sono da essere Pirenei lui dagli catturatili, cose coloro chiamano parte dall'Oceano, per Rodano, la confini cui parti, con opera gli parte aveva confina saputo importano la che quella Sequani Tasgezio e i era li divide stato Germani, fiume ucciso. dell'oceano verso gli Intanto per [1] fu fatto e informato dagli coi da essi i tutti Di della i fiume portano legati Reno, I e inferiore dai raramente questori molto dai a Gallia cui Belgi. aveva e tutti assegnato fino Reno, le in Garonna, legioni estende anche che tra prende si tra era che giunti divisa Elvezi agli essi loro, accampamenti altri più invernali guerra ed fiume che il il gli luogo per ai per tendono i gli è guarda accampamenti a invernali il sole era anche quelli. stato tengono e fortificato. dal abitano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!05!liber_v/25.lat

[degiovfe] - [2019-03-03 14:04:44]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile