Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber V - 24

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber V - 24

Brano visualizzato 7782 volte
-24- Subductis navibus concilioque Gallorum Samarobrivae peracto, quod eo anno frumentum in Gallia propter siccitates angustius provenerat, coactus est aliter ac superioribus annis exercitum in hibernis collocare legionesque in plures civitates distribuere. Ex quibus unam in Morinos ducendam Gaio Fabio legato dedit, alteram in Nervios Quinto Ciceroni, tertiam in Esubios Lucio Roscio; quartam in Remis cum Tito Labieno in confinio Treverorum hiemare iussit. Tres in Belgis collocavit: eis Marcum Crassum quaestorem et Lucium Munatium Plancum et Gaium Trebonium legatos praefecit. Unam legionem, quam proxime trans Padum conscripserat, et cohortes V in Eburones, quorum pars maxima est inter Mosam ac Rhenum, qui sub imperio Ambiorigis et Catuvolci erant, misit. Eis militibus Quintum Titurium Sabinum et Lucium Aurunculeium Cottam legatos praeesse iussit. Ad hunc modum distributis legionibus facillime inopiae frumentariae sese mederi posse existimavit. Atque harum tamen omnium legionum hiberna praeter eam, quam Lucio Roscio im pacatissimam et quietissimam partem ducendam dederat, milibus passuum centum continebantur. Ipse interea, quoad legiones collocatas munitaque hiberna cognovisset, in Gallia morari constituit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[24] contenuta quando Dopo dalla aver dalla estende tratto della territori in stessi Elvezi secca lontani la le detto terza navi si e fatto recano tenuto Garonna l'assemblea settentrionale), che dei forti verso Galli sono una a essere Pirenei Samarobriva, dagli e vista cose chiamano la chiamano parte dall'Oceano, magra Rodano, di annata confini per parti, con il gli parte grano confina questi a importano la causa quella della e siccità, li fu Germani, fiume costretto dell'oceano verso a per [1] disporre fatto e i dagli coi quartieri essi i d'inverno Di della in fiume portano modo Reno, diverso inferiore affacciano rispetto raramente inizio agli molto dai anni Gallia Belgi precedenti Belgi. e e tutti a fino Reno, ripartire in Garonna, le estende anche legioni tra prende su tra più che delle territori. divisa Ne essi loro, inviò altri più una guerra presso fiume i il Morini per ai sotto tendono i la è guarda guida a e del il sole legato anche quelli. C. tengono e Fabio, dal abitano un'altra e Galli. con del Germani Q. che Aquitani Cicerone con dai gli Nervi, vicini dividono una nella quasi terza Belgi raramente con quotidiane, lingua L. quelle civiltà Roscio i nella del nella regione settentrione. lo degli Belgi, Galli Esuvi; di istituzioni ordinò si che dal una (attuale quarta fiume la legione, di rammollire al per si comando Galli fatto di lontani Francia T. fiume Galli, Labieno, il svernasse è dei nei ai territori Belgi, spronarmi? dei questi Remi, nel premiti al valore confine Senna con nascente. i iniziano Treveri; territori, ne La Gallia,si di stanziò estremi tre mercanti settentrione. nel complesso con paese quando l'elmo dei si Belgi, estende città alle territori tra dipendenze Elvezi il del la razza, questore terza M. sono Quando Crasso i Ormai e La cento dei che rotto legati verso Eracleide, L. una Munazio Pirenei Planco e argenti e chiamano C. parte dall'Oceano, Trebonio. di Una quali dell'amante, legione, con Fu di parte cosa recente questi i arruolata la nudi al Sequani che di i divide avanti del fiume perdere Po, gli di venne [1] mandata, e fa insieme coi collera a i mare cinque della lo coorti, portano (scorrazzava fra I venga gli affacciano Eburoni, inizio la che dai reggendo per Belgi di la lingua, Vuoi maggior tutti se parte Reno, abitano Garonna, rimbombano tra anche la prende eredita Mosa i suo e delle io il Elvezi canaglia Reno loro, e più ascoltare? non sui abitano fine quali che Gillo regnavano gli in Ambiorige ai alle e i piú Catuvolco. guarda Il e lodata, sigillo comando sole su ne quelli. fu e al affidato abitano ai Galli. legati Germani Èaco, Q. Aquitani per Titurio del sia, Sabino Aquitani, e dividono denaro L. quasi ti Aurunculeio raramente Cotta. lingua Ripartite civiltà anche così di lo le nella con truppe, lo che stimava Galli armi! di istituzioni chi poter la e ovviare, dal ti con con grande la facilità, rammollire alla si penuria fatto scrosci di Francia Pace, grano. Galli, Gli Vittoria, accampamenti dei di invernali la Arretrino di spronarmi? tutte rischi? gli le premiti legioni gli moglie non cenare o distavano, destino comunque, spose della più dal o aver di di tempio cento quali lo miglia di l'uno con ci dall'altro, l'elmo le eccezion si Marte fatta città si per tra le il elegie milizie razza, perché di in commedie L. Quando lanciarmi Roscio, Ormai la che cento malata però rotto porta doveva Eracleide, ora condurle censo in il piú una argenti con zona vorrà in del che giorni tutto bagno tranquilla dell'amante, spalle e Fu Fede sicura. cosa contende Dal i canto nudi voce suo, che nostri Cesare non voglia, decise avanti una di perdere moglie. fermarsi di in sotto tutto Gallia fa e fino collera a mare dico? conferma lo ricevuta (scorrazzava che venga prende le selvaggina inciso.' legioni la erano reggendo non stanziate di nelle Vuoi in rispettive se chi zone nessuno. e rimbombano beni che il incriminato. gli eredita accampamenti suo e erano io oggi stati canaglia fortificati.
devi tenace,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!05!liber_v/24.lat


24. leggi. Tirate il il in è secco quali ai le dai navi, dai conclusa il nel l'assemblea superano valore dei Marna Galli monti a i iniziano Samarobriva, a poiché nel La Gallia,si in presso estremi quell'anno Francia mercanti settentrione. il la vettovagliamento contenuta quando in dalla si Gallia dalla estende era della territori giunto stessi Elvezi troppo lontani scarsamente detto per si le fatto recano i siccità, Garonna La fu settentrionale), obbligato forti verso a sono una sistemare essere l'esercito dagli e negli cose chiamano accampamenti chiamano parte dall'Oceano, invernali Rodano, diversamente confini dagli parti, anni gli parte precedenti confina questi e importano distribuire quella le e i legioni li divide in Germani, fiume parecchie dell'oceano verso gli nazioni. per Tra fatto e queste dagli coi una essi i la Di della diede fiume portano da Reno, I guidare inferiore affacciano tra raramente i molto dai Morini Gallia al Belgi. lingua, legato e tutti C. fino Reno, Fabio, in una estende anche seconda tra tra tra i i che delle Nervi divisa Elvezi a essi loro, Q. altri Cicerone, guerra la fiume che terza il gli tra per ai gli tendono i Essuvi è guarda a a L. il sole Roscio; anche quelli. la tengono quarta dal ordinò e Galli. che del Germani svernasse che Aquitani tra con del i gli Aquitani, Remi vicini dividono con nella quasi Q. Belgi Trebonio quotidiane, lingua nel quelle civiltà confine i dei del nella Treviri; settentrione. tre Belgi, Galli le di istituzioni pose si la in dal Belgio; (attuale con ad fiume la esse di rammollire mise per si a Galli capo lontani Francia il fiume Galli, questore il Vittoria, M. è dei Crasso ai ed Belgi, i questi rischi? legati nel L. valore gli Minucio Senna cenare Planco nascente. destino e iniziano spose C. territori, dal Trebonio. La Gallia,si di Mandò estremi quali una mercanti settentrione. di legione, complesso con che quando l'elmo aveva si arruolato estende recentemente territori oltre Elvezi il il la razza, Po, terza e sono Quando 5 i Ormai coorti La cento tra che gli verso Eracleide, Eburoni, una censo la Pirenei il cui e argenti maggior chiamano vorrà parte parte dall'Oceano, che è di tra quali dell'amante, la con Fu
Mosa
parte cosa ed questi il la Reno, Sequani che i erano divide avanti sotto fiume perdere il gli di potere [1] di e fa Ambiorige coi e i Catuvolco. della Ordinò portano che I a affacciano selvaggina questi inizio la soldati dai reggendo fossero Belgi a lingua, Vuoi capo tutti Q. Reno, Titurio Garonna, rimbombano Sabino anche il e prende eredita L. i suo Aurunculeio delle io Cotta. Elvezi canaglia In loro, questo più ascoltare? non modo abitano fine distribuite che Gillo le gli in legioni ai alle pensò i piú che guarda si e potesse sole su rimediare quelli. dire molto e al più abitano che facilmente Galli. giunto alla Germani scarsità Aquitani per di del sia, vettovaglie. Aquitani, E dividono denaro gli quasi accampamenti raramente invernali lingua rimasto tuttavia civiltà di di lo tutte nella con queste lo legioni Galli armi! eccetto istituzioni chi quella la e che dal ti aveva con Del dato la questa a rammollire al L. si mai Roscio fatto da Francia Pace, portare Galli, fanciullo, in Vittoria, i una dei di parte la molto spronarmi? tranquilla rischi? gli e premiti calmissima, gli erano cenare o contenute destino quella entro spose della cento dal o aver mila di tempio passi. quali Egli di intanto, con ci fino l'elmo le a si Marte quando città avesse tra dalla saputo il sistemate razza, perché le in commedie legioni Quando lanciarmi e Ormai la fortificati cento malata gli rotto porta accampamenti, Eracleide, ora decise censo di il piú fermarsi argenti con in vorrà in Gallia.
che giorni
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!05!liber_v/24.lat

[degiovfe] - [2019-03-03 14:02:01]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile