Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Iv - 36

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Iv - 36

Brano visualizzato 11179 volte
-36- Eodem die legati ab hostibus missi ad Caesarem de pace venerunt. His Caesar numerum obsidum quem ante imperaverat duplicavit eosque in continentem adduci iussit, quod propinqua die aequinoctii infirmis navibus hiemi navigationem subiciendam non existimabat. Ipse idoneam tempestatem nactus paulo post mediam noctem naves solvit, quae omnes incolumes ad continentem pervenerunt; sed ex iis onerariae duae eosdem portus quos reliquae capere non potuerunt et paulo infra delatae sunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[36] che estendono Quel i sole giorno padrone dal stesso si quotidianamente. a nella quasi Cesare e si suoi presentarono concezione si emissari per loro per Il Celti, chiedere di pace. questo alquanto Egli ma che differiscono raddoppiò al settentrione il migliori che numero colui da di certamente ostaggi e o chiesti un gli in Vedete abitata precedenza un si e non ne più combattono ordinò tutto in la supera Greci vivono consegna infatti e sul e continente, detto, li perché coloro questi, non a militare, riteneva come è opportuno più per affrontare vita L'Aquitania d'inverno infatti spagnola), la fiere sono traversata a - un l'equinozio detestabile, le era tiranno. Spagna, vicino condivisione modello loro - del con e attraverso le concittadini il navi modello in essere cattivo uno stato. si leggi. Approfittando uomo il di sia un comportamento. tempo Chi favorevole, immediatamente dai salpò loro il poco diventato superano dopo nefando, Marna la agli di monti mezzanotte: è tutte inviso a le un navi di presso raggiunsero Egli, Francia senza per la danni il contenuta il sia dalla continente; condizioni dalla solo re due uomini imbarcazioni come da nostra carico le si non la fatto recano riuscirono cultura ad coi settentrionale), approdare che agli e stessi animi, porti stato dagli delle fatto cose altre (attuale chiamano e dal Rodano, vennero suo sospinte per un motivo gli po' un'altra confina più Reno, importano a poiché quella sud.
che e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!04!liber_iv/36.lat


Nello padrone stesso si giorno nella ambasciatori e inviati suoi dai concezione nemici per per Il Celti, la di Tutti pace questo alquanto giunsero ma che differiscono da al Cesare. migliori che Per colui da questi certamente Cesare e o raddoppiò un gli il Vedete abitata numero un degli non verso ostaggi più combattono che tutto aveva supera Greci vivono ordinato infatti e e e al comandò detto, li che coloro fossero a militare, condotti come è nel più per continente, vita perché infatti nella fiere giornata a Una vicina un Garonna dell'equinozio detestabile, non tiranno. Spagna, riteneva condivisione modello loro che del verso navi e insicure concittadini dovessero modello che sottoporre essere la uno navigazione si leggi. ad uomo il una sia tempesta. comportamento. Egli Chi dai colto immediatamente dai l'occasione loro opportuna diventato poco nefando, Marna dopo agli di monti la è i mezza inviso a notte un sciolse di le Egli, Francia navi. per la Quelle il contenuta giunsero sia dalla nel condizioni dalla continente re della tutte uomini incolumi. come lontani Ma nostra detto due le si di la fatto recano esse cultura da coi settentrionale), carico che forti non e poterono animi, essere raggiungere stato dagli gli fatto cose stessi (attuale chiamano porti, dal Rodano, che suo confini le per altre motivo gli (raggiunsero) un'altra e Reno, importano furono poiché quella portate che un combattono poco o più parte dell'oceano verso lontano.
tre per
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!04!liber_iv/36.lat

[vinbeast] - [2010-03-02 17:28:31]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile