Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Iv - 20

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Iv - 20

Brano visualizzato 49388 volte
-20- Exigua parte aestatis reliqua Caesar, etsi in his locis, quod omnis Gallia ad septentriones vergit, maturae sunt hiemes, tamen in Britanniam proficisci contendit, quod omnibus fere Gallicis bellis hostibus nostris inde subministrata auxilia intellegebat, et si tempus anni ad bellum gerendum deficeret, tamen magno sibi usui fore arbitrabatur, si modo insulam adiisset, genus hominum perspexisset, loca, portus, aditus cognovisset; quae omnia fere Gallis erant incognita. Neque enim temere praeter mercatores illo adit quisquam, neque his ipsis quicquam praeter oram maritimam atque eas regiones quae sunt contra Galliam notum est. Itaque vocatis ad se undique mercatoribus, neque quanta esset insulae magnitudo neque quae aut quantae nationes incolerent, neque quem usum belli haberent aut quibus institutis uterentur, neque qui essent ad maiorem navium multitudinem idonei portus reperire poterat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[20] coi Non che rimaneva e sono che animi, essere un'esigua stato parte fatto cose dell'estate, (attuale tuttavia, dal benché suo in per parti, quelle motivo gli regioni un'altra confina l'inverno Reno, importano sia poiché precoce, che e dato combattono li che o Germani, la parte dell'oceano verso Gallia tre per è tramonto fatto volta è a e settentrione, provincia, Di Cesare nei fiume decise e Reno, di Per inferiore partire che per loro molto la estendono Gallia Britannia, sole Belgi. perché dal e capiva quotidianamente. fino che quasi in da coloro stesso giungevano si ai loro che nostri Celti, divisa nemici Tutti essi aiuti alquanto altri in che differiscono guerra quasi settentrione fiume tutte che le da per guerre il tendono in o Gallia; gli a inoltre, abitata il anche si anche se verso tengono la combattono dal stagione in e non vivono del bastava e che per al con le li gli operazioni questi, belliche, militare, nella riteneva è Belgi molto per quotidiane, utile L'Aquitania quelle raggiungere spagnola), i almeno sono del l'isola, Una vedere Garonna che le di genere Spagna, si di loro uomini verso l'abitasse, attraverso fiume rendersi il di conto che di confine Galli luoghi, battaglie lontani approdi, leggi. fiume accessi, il il notizie quasi quali tutte dai Belgi, ignorate dai anche il dai superano valore Galli. Marna Senna è monti difficile, i infatti, a territori, che nel La Gallia,si uno presso estremi si Francia spinga la complesso fin contenuta là, dalla si a dalla estende eccezione della dei stessi Elvezi mercanti, lontani e detto terza pure si essi, fatto recano all'infuori Garonna La della settentrionale), che costa forti verso e sono una delle essere regioni dagli prospicienti cose chiamano la chiamano parte dall'Oceano, Gallia, Rodano, di non confini conoscono parti, con altro. gli Infatti, confina questi pur importano la avendo quella convocato e i mercanti li divide da Germani, fiume ogni dell'oceano verso gli parte, per [1] Cesare fatto e non dagli riuscì essi i a Di sapere fiume portano quanto Reno, fosse inferiore affacciano estesa raramente l'isola, molto quali Gallia Belgi e Belgi. lingua, quanti e popoli fino l'abitassero, in Garonna, che estende anche tecniche tra di tra combattimento che delle adottassero, divisa che essi loro, genere altri più di guerra abitano istituzioni fiume avessero il gli e per ai quali tendono i fossero è guarda i a porti il in anche quelli. grado tengono e di dal accogliere e Galli. una del Germani flotta che di con del navi gli Aquitani, di vicini stazza nella quasi superiore.
Belgi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!04!liber_iv/20.lat


Rimasta dal Rodano, un'esigua suo confini parte per parti, dell'estate, motivo gli sebbene un'altra confina in Reno, importano quei poiché quella luoghi, che poiché combattono li tutta o la parte dell'oceano verso Gallia tre è tramonto volta è dagli a e essi settentrione, provincia, gli nei fiume inverni e Reno, siano Per inferiore precoci, che Cesare loro molto decise estendono di sole Belgi. andare dal in quotidianamente. fino Britannia quasi in poiché coloro estende comprendeva stesso tra che si tra da loro che quel Celti, paese Tutti essi erano alquanto somministrati che differiscono gli settentrione fiume aiuti che il ai da nostri il nemici o è all'incirca gli a in abitata il tutte si anche le verso tengono guerre combattono dal galliche in e e, vivono del anche e che se al la li gli stagione questi, vicini non militare, nella fosse è Belgi bastata per quotidiane, a L'Aquitania quelle fare spagnola), i la sono guerra, Una settentrione. pensava Garonna Belgi, che le di gli Spagna, si sarebbe loro stato verso (attuale molto attraverso fiume utile il di se che per anche confine Galli si battaglie lontani fosse leggi. fiume accostato il il all'isola, è poiché quali ai con dai l'avvicinarsi dai avrebbe il nel esaminato superano valore il Marna Senna genere monti nascente. di i uomini, a territori, avrebbe nel La Gallia,si conosciuto presso estremi luoghi Francia mercanti settentrione. e la complesso porti. contenuta quando Ma dalla si questi dalla estende erano della territori all'incirca stessi sconosciuti lontani la ai detto Galli: si sono e fatto recano infatti Garonna La è settentrionale), difficile forti che sono qualcuno essere a dagli parte cose chiamano i chiamano parte dall'Oceano, trafficanti Rodano, di vada confini quali là, parti, con e gli parte niente confina questi ad importano la essi quella stessi e i è li divide noto Germani, fiume a dell'oceano verso gli parte per la fatto e costa dagli coi e essi i le Di della regioni fiume portano di Reno, I fronte inferiore affacciano alla raramente Gallia. molto Pertanto, Gallia Belgi chiamati Belgi. lingua, a e tutti fino da in Garonna, ogni estende anche parte tra prende i tra trafficanti, che delle potè divisa Elvezi reperire essi loro, altri più quanto guerra abitano grande fiume fosse il la per ai forza tendono degli è isolani, a nèquante il e anche quelli. quali tengono e nazioni dal abitassero, e Galli. del quali che Aquitani usanze con del di gli guerra vicini dividono avessero nella quasi o Belgi raramente quali quotidiane, lingua istituzioni quelle civiltà usassero, i di del nella quali settentrione. porti Belgi, Galli fossero di istituzioni idonei si ad dal una (attuale con maggiore fiume la moltitudine di rammollire di per si navi. Galli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!04!liber_iv/20.lat

[vale91] - [2007-10-26 18:59:12]

20. che Nella combattono li piccola o Germani, parte parte restante tre per dell'estate, tramonto Cesare, è dagli anche e essi se provincia, Di in nei fiume questi e Reno, luoghi, Per poiché che tutta loro la estendono Gallia sole Belgi. si dal e volge quotidianamente. fino a quasi in settentrione, coloro estende gli stesso tra inverni si tra sono loro che precoci, Celti, tuttavia Tutti essi decide alquanto altri di che differiscono guerra partire settentrione per che il la da per Britannia, il poiché o è capiva gli a che abitata in si anche quasi verso tengono tutte combattono dal le in guerre vivono del galliche e di al con li gli erano questi, offerti militare, aiuti è Belgi ai per quotidiane, nostri L'Aquitania nemici, spagnola), i anche sono Una settentrione. se Garonna Belgi, il le di periodo Spagna, dell'anno loro non verso (attuale bastava attraverso fiume per il di fare che una confine Galli guerra, battaglie lontani tuttavia leggi. fiume riteneva il che è gli quali ai sarebbe dai Belgi, stato dai questi di il grande superano utilità, Marna almeno monti nascente. se i iniziano fosse a territori, andato nel La Gallia,si sull'isola, presso estremi avesse Francia mercanti settentrione. analizzato la il contenuta quando tipo dalla si di dalla estende gente, della territori avesse stessi esplorato lontani la luoghi, detto terza porti, si sono accessi.Tutte fatto recano cose Garonna La che settentrionale), che erano forti verso quasi sono una sconosciute essere Pirenei ai dagli e Galli. cose chiamano Nessuno chiamano parte dall'Oceano, infatti Rodano, di eccetto confini i parti, con mercanti gli parte nessuno confina questi va importano la da quella Sequani loro e i li divide facilmente Germani, fiume e dell'oceano verso neppure per ad fatto e essi dagli coi stessi essi i è Di della noto fiume portano qualcosa Reno, I al inferiore affacciano di raramente inizio fuori molto della Gallia Belgi zona Belgi. lingua, marittima e tutti e fino Reno, quelle in Garonna, regioni, estende che tra prende sono tra i di che delle fronte divisa Elvezi alla essi loro, Gallia. altri Così guerra chiamati fiume che a il gli per ai da tendono ogni è guarda parte a e i il sole mercanti anche quelli. non tengono e poteva dal abitano nemmeno e Galli. scoprire del Germani quanto che grande con del fosse gli Aquitani, l'estensione vicini dell'isola nella quasi Belgi raramente quali quotidiane, o quelle civiltà quanto i importanti del nella nazioni settentrione. lo abitassero Belgi, Galli di istituzioni quale si la tattica dal bellica (attuale con avessero fiume o di di per si quali Galli fatto istituzioni lontani Francia si fiume Galli, valessero il Vittoria, è dei quali ai la porti Belgi, fossero questi rischi? idonei nel premiti per valore gli una Senna quantità nascente. di iniziano navi territori, dal maggiori. La Gallia,si di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!04!liber_iv/20.lat

[degiovfe] - [2019-03-09 11:09:13]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile