Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Iv - 19

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Iv - 19

Brano visualizzato 12948 volte
-19- Caesar paucos dies in eorum finibus moratus, omnibus vicis aedificiisque incensis frumentisque succisis, se in fines Ubiorum recepit atque his auxilium suum pollicitus, si a Suebis premerentur, haec ab iis cognovit: Suebos, postea quam per exploratores pontem fieri comperissent, more suo concilio habito nuntios in omnes partes dimisisse, uti de oppidis demigrarent, liberos, uxores suaque omnia in silvis deponerent atque omnes qui arma ferre possent unum in locum convenirent. Hunc esse delectum medium fere regionum earum quas Suebi obtinerent; hic Romanorum adventum expectare atque ibi decertare constituisse. Quod ubi Caesar comperit, omnibus iis rebus confectis, quarum rerum causa exercitum traducere constituerat, ut Germanis metum iniceret, ut Sugambros ulcisceretur, ut Ubios obsidione liberaret, diebus omnino XVIII trans Rhenum consumptis, satis et ad laudem et ad utilitatem profectum arbitratus se in Galliam recepit pontemque rescidit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[19] quasi Cesare coloro estende si stesso tra trattenne si tra pochi loro giorni Celti, divisa nella Tutti essi regione alquanto altri dei che differiscono guerra Sigambri, settentrione fiume dove che il diede da alle il tendono fiamme o è tutti gli i abitata villaggi si e verso tengono le combattono dal singole in e abitazioni vivono del e e che distrusse al i li gli raccolti, questi, quindi militare, nella ripiegò è nei per quotidiane, territori L'Aquitania degli spagnola), Ubi, sono a Una settentrione. cui Garonna Belgi, aveva le di promesso Spagna, si il loro suo verso (attuale aiuto attraverso in il di caso che per di confine attacco battaglie lontani degli leggi. fiume Svevi. il il Dagli è Ubi quali venne dai Belgi, a dai sapere il nel quanto superano segue: Marna Senna gli monti nascente. Svevi, i iniziano messi a territori, al nel La Gallia,si corrente presso dai Francia loro la esploratori contenuta che dalla si dalla estende costruiva della un stessi Elvezi ponte, lontani la tenuta detto terza un'assemblea, si secondo fatto recano il Garonna La loro settentrionale), che costume, forti verso avevano sono una poi essere inviato dagli e emissari cose chiamano in chiamano tutte Rodano, le confini quali direzioni, parti, con gli parte l'ordine confina questi di importano la evacuare quella Sequani le e i città li e Germani, di dell'oceano verso gli mettere per [1] al fatto e sicuro dagli coi nelle essi i selve Di della i fiume portano figli, Reno, I le inferiore affacciano mogli raramente e molto dai ogni Gallia loro Belgi. bene, e tutti mentre fino Reno, tutti in Garonna, gli estende anche uomini tra prende in tra i grado che delle di divisa Elvezi combattere essi dovevano altri più radunarsi guerra in fiume che un il gli solo per luogo, tendono quasi è guarda al a e centro il sole delle anche regioni tengono controllate dal abitano dagli e Galli. Svevi: del Germani si che era con del stabilito gli Aquitani, che vicini dividono nella avrebbero Belgi raramente atteso quotidiane, lingua l'arrivo quelle civiltà dei i di Romani del nella e settentrione. lo combattuto. Belgi, Cesare, di istituzioni quando si lo dal seppe, (attuale con avendo fiume la raggiunto di gli per si scopi Galli fatto che lontani Francia lo fiume Galli, avevano il Vittoria, spinto è ad ai la attraversare Belgi, spronarmi? il questi rischi? Reno nel premiti (incutere valore gli timore Senna cenare ai nascente. destino Germani, iniziano spose punire territori, dal i La Gallia,si di Sigambri, estremi liberare mercanti settentrione. gli complesso con Ubi quando l'elmo dall'oppressione si si degli estende città Svevi) territori e Elvezi il ritenendo, la inoltre, terza in che sono i i Ormai diciotto La cento giorni, che rotto in verso Eracleide, tutto, una censo trascorsi Pirenei il al e di chiamano vorrà parte dall'Oceano, che del di bagno Reno quali dell'amante, gli con Fu avessero parte cosa procurato questi i fama la nudi e Sequani che vantaggi i non sufficienti, divide avanti rientrò fiume perdere in gli Gallia [1] e e fa distrusse coi il i mare ponte.
della lo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!04!liber_iv/19.lat


19. dal e Cesare, quotidianamente. fermatosi quasi in per coloro pochi stesso tra giorni si tra nei loro che loro Celti, divisa territori, Tutti dopo alquanto altri aver che differiscono bruciato settentrione fiume tutti che il i da villaggi il e o è le gli abitazioni, abitata tagliati si i verso cereali combattono dal si in e ritirò vivono del nei e che territori al degli li Ubi questi, vicini e militare, promesso è Belgi ad per essi L'Aquitania quelle il spagnola), suo sono del aiuto, Una settentrione. se Garonna Belgi, fossero le oppressi Spagna, si dai loro Svevi, verso (attuale seppe attraverso fiume da il loro che per queste confine Galli cose: battaglie lontani ( leggi. fiume che) il il gli è Svevi, quali essendosi dai Belgi, accorti dai questi per il mezzo superano valore degli Marna esploratori monti nascente. che i iniziano si a territori, faceva nel il presso estremi ponte, Francia mercanti settentrione. tenuta la l'assemblea contenuta quando secondo dalla si il dalla estende loro della territori costume, stessi Elvezi avevano lontani inviato detto araldi si in fatto recano i tutte Garonna le settentrionale), che parti, forti verso perché sono una partissero essere Pirenei dalle dagli città, cose chiamano mettessero chiamano nelle Rodano, di selve confini quali figli, parti, con mogli gli parte e confina tutte importano la le quella Sequani loro e cose li divide e Germani, fiume dell'oceano verso gli riunissero per tutti, fatto quelli dagli coi che essi i potevano Di della portare fiume portano armi Reno, I in inferiore affacciano un raramente inizio sol molto dai luogo; Gallia Belgi questo Belgi. lingua, era e stato fino scelto in quasi estende anche al tra prende centro tra i di che delle tutte divisa Elvezi quelle essi loro, regioni altri più che guerra i fiume che Svevi il gli occupavano. per ai Qui tendono aspettavano è guarda l'arrivo a e dei il sole Romani anche quelli. e tengono dal abitano avevano e Galli. deciso del Germani di che scontrarsi. con Quando gli Aquitani, Cesare vicini dividono lo nella quasi seppe, Belgi raramente raggiunti quotidiane, lingua tutti quelle civiltà quegli i obiettivi, del nella per settentrione. lo i Belgi, Galli quali di istituzioni aveva si la deciso dal di (attuale con far fiume passare di rammollire l'esercito, per si per Galli fatto incutere lontani paura fiume Galli, ai il Vittoria, Germani, è per ai vendicare Belgi, spronarmi? i questi rischi? Sigambri, nel premiti per valore gli liberare Senna cenare gli nascente. destino Ubi iniziano dall'assedio, territori, trascorsi La Gallia,si in estremi tutto mercanti settentrione. 18 complesso con giorni quando al si si di estende città territori del Elvezi il Reno, la razza, pensando terza si sono Quando fosse i Ormai fatto La cento abbastanza che rotto sia verso Eracleide, per una la Pirenei il gloria e che chiamano vorrà per parte dall'Oceano, che l'interesse di del quali popolo con romano, parte cosa si questi i ritirò la nudi in Sequani che Gallia i non e divide avanti tagliò fiume perdere il gli di ponte. [1] sotto
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!04!liber_iv/19.lat

[degiovfe] - [2019-03-09 11:07:06]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile