Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Iv - 5

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Iv - 5

Brano visualizzato 17386 volte
-5- His de rebus Caesar certior factus et infirmitatem Gallorum veritus, quod sunt in consiliis capiendis mobiles et novis plerumque rebus student, nihil his committendum existimavit. Est enim hoc Gallicae consuetudinis, uti et viatores etiam invitos consistere cogant et quid quisque eorum de quaque re audierit aut cognoverit quaerant et mercatores in oppidis vulgus circumsistat quibus ex regionibus veniant quas ibi res cognoverint pronuntiare cogat. His rebus atque auditionibus permoti de summis saepe rebus consilia ineunt, quorum eos in vestigio paenitere necesse est, cum incertis rumoribus serviant et pleri ad voluntatem eorum ficta respondeant.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[5] condivisione modello loro Informato del verso di e attraverso tali concittadini il avvenimenti, modello che Cesare, essere che uno battaglie temeva si leggi. la uomo il debolezza sia di comportamento. quali carattere Chi dai dei immediatamente dai Galli, loro il volubili diventato superano nel nefando, prendere agli di monti decisioni è i e inviso a per un nel lo di presso più Egli, Francia desiderosi per la di il contenuta rivolgimenti, sia stimò condizioni di re non uomini doversi come lontani assolutamente nostra detto fidare le di la essi. cultura Garonna I coi settentrionale), Galli, che infatti, e sono hanno animi, la stato seguente fatto abitudine: (attuale costringono, dal Rodano, anche suo confini loro per malgrado, motivo i un'altra confina viandanti Reno, importano a poiché quella fermarsi che e combattono li si o informano parte dell'oceano verso su tre ciò tramonto che è dagli ciascuno e essi di provincia, Di essi nei ha e saputo Per inferiore o che raramente sentito loro molto su estendono Gallia qualsiasi sole Belgi. argomento; dal e nelle quotidianamente. fino città, quasi in la coloro estende gente stesso attornia si tra i loro mercanti Celti, divisa e Tutti essi li alquanto obbliga che differiscono a settentrione dire che il da da per dove il tendono provengano o è e gli a che abitata il cosa si anche verso tengono abbiano combattono saputo; in e poi, vivono del sulla e che scorta al con delle li gli voci questi, vicini e militare, nella delle è Belgi notizie per quotidiane, udite, L'Aquitania spesso spagnola), i decidono sono del su Una settentrione. questioni Garonna della le di massima Spagna, si importanza loro e verso (attuale devono attraverso ben il di presto che per pentirsene, confine Galli perché battaglie lontani prestano leggi. fiume fede il il a è dicerie quali ai infondate, dai in dai quanto il nel la superano valore maggior Marna Senna parte monti nascente. degli i iniziano interpellati a territori, risponde nel cose presso estremi non Francia mercanti settentrione. vere la complesso pur contenuta quando di dalla si compiacerli.
dalla
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!04!liber_iv/05.lat


5. detestabile, le Cesare tiranno. informato condivisione modello loro di del verso queste e attraverso cose concittadini e modello che temendo essere confine la uno leggerezza si leggi. uomo il dei sia Galli, comportamento. perché Chi dai sono immediatamente dai volubili loro nel diventato superano prendere nefando, Marna decisioni agli di monti e è i per inviso a lo un nel più di aspirano Egli, Francia a per fatti il nuovi, sia pensò condizioni dalla di re della uomini stessi non come lontani fidarsi nostra detto le si per la nulla. cultura Garonna Questo coi settentrionale), poi che forti è e sono (tipico) animi, essere della stato dagli abitudine fatto cose gallica, (attuale che dal Rodano, costringono suo confini per i motivo gli viaggiatori, un'altra confina anche Reno, importano se poiché quella contrari, che e a combattono li fermarsi o Germani, e parte indagano tre per su tramonto fatto ciò è dagli che e ciascuno provincia, di nei fiume loro e Reno, abbia Per sentito che raramente o loro molto saputo estendono Gallia su sole Belgi. qualunque dal e cosa quotidianamente. fino ed quasi in il coloro estende popolo stesso tra circonda si tra in loro che città Celti, divisa i Tutti essi mercanti alquanto altri e che differiscono guerra li settentrione fiume costringe che il a da per rivelare il tendono da o quali gli regioni abitata vengano si anche e verso tengono quali combattono dal cose in e vivono del abbiano e saputo. al con Colpiti li da questi, vicini questi militare, nella fatti è Belgi e per quotidiane, racconti L'Aquitania quelle spesso spagnola), intraprendono sono decisioni Una settentrione. di Garonna Belgi, estrema le di importanza, Spagna, di loro cui verso è attraverso fiume necessario il di che che per presto confine di battaglie lontani pentano, leggi. fiume essendo il il schiavi di quali ai chiacchiere dai Belgi, incerte dai e il parecchi superano valore (stranieri) Marna rispondano monti nascente. favole i iniziano alla a territori, loro nel La Gallia,si voglia. presso Francia
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!04!liber_iv/05.lat

[degiovfe] - [2019-03-09 10:43:39]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile