Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Ii - 3

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Ii - 3

Brano visualizzato 8373 volte
-3- Eo cum de improviso celeriusque omnium opinione venisset, Remi, qui proximi Galliae ex Belgis sunt, ad eum legatos Iccium et Andebrogium, primos civitatis, miserunt, qui dicerent se suaque omnia in fidem atque potestatem populi Romani permittere, neque se cum reliquis Belgis consensisse neque contra populum Romanum coniurasse, paratosque esse et obsides dare et imperata facere et oppidis recipere et frumento ceterisque rebus iuvare; reliquos omnes Belgas in armis esse, Germanosque qui cis Rhenum incolant sese cum his coniunxisse, tantumque esse eorum omnium furorem ut ne Suessiones quidem, fratres consanguineosque suos, qui eodem iure et isdem legibus utantur, unum imperium unumque magistratum cum ipsis habeant, deterrere potuerint quin cum iis consentirent.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[3] re della Il uomini stessi suo come lontani arrivo nostra detto fu le si improvviso la fatto recano e cultura Garonna più coi rapido che forti di e sono ogni animi, essere previsione. stato dagli I fatto Remi, (attuale chiamano il dal popolo suo confini belga per parti, più motivo vicino un'altra confina alla Reno, importano Gallia, poiché quella gli che e inviarono combattono li in o Germani, veste parte di tre per ambasciatori tramonto fatto Iccio è dagli e e essi Andocumborio, provincia, Di i nei più e insigni Per inferiore tra che raramente i loro molto cittadini: estendono Gallia si sole Belgi. ponevano dal e con quotidianamente. fino tutti quasi in i coloro estende loro stesso tra beni si tra sotto loro che la Celti, divisa protezione Tutti essi e alquanto altri l'autorità che differiscono del settentrione popolo che romano; da per non il avevano o è condiviso gli a i abitata il sentimenti si anche degli verso tengono altri combattono dal Belgi, in e vivono del aderito e che alla al con lega li gli contro questi, vicini Roma; militare, nella erano è Belgi pronti per quotidiane, a L'Aquitania quelle consegnare spagnola), i ostaggi, sono del a Una settentrione. eseguire Garonna gli le di ordini, Spagna, si ad loro accogliere verso (attuale i attraverso fiume soldati il romani che nelle confine Galli loro battaglie lontani città. leggi. fiume a il rifornirli è di quali ai grano dai Belgi, e dai di il nel tutto superano il Marna Senna necessario; monti nascente. gli i altri a Belgi nel La Gallia,si erano presso estremi già Francia mercanti settentrione. in la complesso armi contenuta quando e dalla a dalla estende essi della territori si stessi Elvezi erano lontani la uniti detto terza i si Germani fatto recano i stanziati Garonna al settentrionale), che di forti qua sono una dei essere Pirenei Reno; dagli e li cose aveva chiamano parte dall'Oceano, presi Rodano, tutti confini quali una parti, con smania gli parte e confina questi follia importano la tale, quella che e i i li divide Remi Germani, fiume non dell'oceano verso gli erano per [1] riusciti fatto a dagli dissuadere essi i neanche Di della i fiume portano Suessioni, Reno, I dei inferiore affacciano fratelli, raramente inizio dei molto dai consanguinei: Gallia Belgi eppure Belgi. lingua, avevano e in fino Reno, comune in Garonna, leggi estende anche e tra prende diritto, tra i dipendevano che delle da divisa Elvezi un essi unico altri più comandante guerra abitano militare fiume che e il gli magistrato per ai civile.
tendono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!02!liber_ii/03.lat


3. cultura Garonna Essendo coi settentrionale), giunto che e all'improvviso animi, essere e stato più fatto cose velocemente (attuale chiamano di dal ogni suo confini aspettativa, per parti, i motivo gli Remi, un'altra confina che Reno, tra poiché quella i che e Belgi combattono li sono o Germani, i parte dell'oceano verso confinanti tre per della tramonto fatto Gallia, è dagli gli e inviarono provincia, Di come nei fiume ambasciatori e Reno, Iccio Per inferiore ed che raramente Andecumborio, loro capi estendono della sole Belgi. nazione, dal a quotidianamente. fino dire quasi in che coloro mettevano stesso tra se si stessi loro e Celti, divisa tutti Tutti essi i alquanto loro che differiscono beni settentrione fiume nella che il parola da e il tendono nel o è potere gli a del abitata il popolo si anche romano verso tengono e combattono dal che in e loro vivono del non e che s'erano al con accordati li gli con questi, gli militare, altri è Belgi Belgi per quotidiane, L'Aquitania quelle si spagnola), erano sono del alleati Una settentrione. assolutamente Garonna contro le di il Spagna, popolo loro romano, verso (attuale che attraverso fiume erano il di pronti che per a confine Galli dare battaglie ostaggi, leggi. fiume obbedire il il agli è ordini, quali accoglierli dai Belgi, nelle dai questi città il e superano valore aiutarli Marna Senna con monti nascente. frumento i iniziano ed a territori, altri nel La Gallia,si beni; presso estremi che Francia mercanti settentrione. gli la complesso altri contenuta Belgi dalla erano dalla estende in della territori armi stessi Elvezi ed lontani la i detto terza Germani si sono che fatto recano i abitavano Garonna La al settentrionale), di forti verso qua sono una del essere Reno dagli e si cose chiamano erano chiamano parte dall'Oceano, congiunti Rodano, con confini essi parti, con e gli parte così confina questi importano la forte quella era e il li divide furore Germani, fiume di dell'oceano verso gli tutti per [1] quelli fatto e che dagli coi (i essi i Remi) Di non fiume portano avevano Reno, I potuto inferiore affacciano distogliere raramente inizio neppure molto dai i Gallia Sucessoni Belgi. lingua, loro e tutti fratelli fino Reno, e in Garonna, congiunti, estende che tra godono tra i dello che stesso divisa Elvezi diritto essi loro, e altri più delle guerra stesse fiume leggi il gli ed per hanno tendono i con è loro a e un il sole unico anche quelli. governo tengono e ed dal abitano un'unica e magistratura, del Germani dal che Aquitani collegarsi con con gli essi. vicini dividono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!02!liber_ii/03.lat

[degiovfe] - [2019-03-07 20:48:06]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile