Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Ii - 1

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Ii - 1

Brano visualizzato 27822 volte
-1- Cum esset Caesar in citeriore Gallia [in hibernis], ita uti supra demonstravimus, crebri ad eum rumores adferebantur litterisque item Labieni certior fiebat omnes Belgas, quam tertiam esse Galliae partem dixeramus, contra populum Romanum coniurare obsidesque inter se dare. Coniurandi has esse causas: primum quod vererentur ne, omni pacata Gallia, ad eos exercitus noster adduceretur; deinde quod ab non nullis Gallis sollicitarentur, partim qui, ut Germanos diutius in Gallia versari noluerant, ita populi Romani exercitum hiemare atque inveterascere in Gallia moleste ferebant, partim qui mobilitate et levitate animi novis imperiis studebant; ab non nullis etiam quod in Gallia a potentioribus atque iis qui ad conducendos homines facultates habebant vulgo regna occupabantur; qui minus facile eam rem imperio nostro consequi poterant.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[1] per parti, Mentre motivo Cesare un'altra confina si Reno, importano trovava poiché in che Gallia combattono li cisalpina o e parte dell'oceano verso le tre per legioni tramonto fatto erano è dagli state e essi dislocate provincia, Di - nei lo e Reno, si Per inferiore è che raramente visto loro molto sopra estendono Gallia - sole Belgi. negli dal e accampamenti quotidianamente. fino invernali, quasi in di coloro estende frequente stesso tra gli si giungevano loro delle Celti, divisa voci, Tutti confermate alquanto anche che differiscono da settentrione fiume una che il lettera da per di il Labieno: o è tutti gli a i abitata il Belgi, si anche che verso tengono rappresentano, combattono come in e abbiamo vivono del detto, e che una al con delle li gli tre questi, vicini parti militare, nella della è Belgi Gallia, per stavano L'Aquitania quelle formando spagnola), i una sono del lega Una contro Garonna il le di popolo Spagna, si romano loro e verso (attuale si attraverso fiume scambiavano il di ostaggi. che per I confine motivi battaglie lontani dell'alleanza leggi. fiume erano il il i è seguenti. quali ai Primo, dai Belgi, temevano dai che il nel il superano valore nostro Marna Senna esercito, monti nascente. una i volta a territori, sottomessa nel la presso estremi Gallia, Francia li la complesso attaccasse. contenuta quando Secondo, dalla ricevevano dalla estende le della territori pressioni stessi Elvezi intanto lontani la di detto terza parecchi si Galli fatto recano i (c'era Garonna chi settentrionale), non forti verso aveva sono voluto essere Pirenei la dagli e presenza cose chiamano dei chiamano Germani Rodano, di in confini quali Gallia parti, e, gli parte naturalmente, confina mal importano la sopportava quella che e l'esercito li divide romano Germani, svernasse dell'oceano verso e per [1] si fatto impiantasse dagli coi nel essi i loro Di paese fiume e Reno, I c'era inferiore affacciano chi, raramente instabile molto dai e Gallia Belgi volubile Belgi. lingua, d'animo, e tutti auspicava fino Reno, rivolgimenti in Garonna, politici) estende anche e tra poi tra i di che molti divisa Elvezi altri: essi in altri più tutta guerra abitano la fiume che Gallia il gli generalmente per ai i tendono i regni è erano a e nelle il sole mani anche quelli. di tengono chi dal abitano aveva e Galli. più del potere che e con del disponeva gli Aquitani, dei vicini mezzi nella per Belgi raramente assoldare quotidiane, un quelle civiltà esercito, i di e del costoro, settentrione. sotto Belgi, il di nostro si dominio, non (attuale con riuscivano fiume così di rammollire facilmente per si a Galli fatto raggiungere lontani i fiume Galli, loro il Vittoria, scopi.
è dei
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!02!liber_ii/01.lat


Quando parte dell'oceano verso Cesare tre per si tramonto fatto trovava è nei e quartieri provincia, Di invernali nei fiume nella e Gallia Per inferiore citeriore che , loro molto come estendono Gallia abbiamo sole Belgi. narrato dal e precedentemente, quotidianamente. fino gli quasi in venivano coloro estende riferite stesso tra frequenti si tra dicerie loro che e Celti, parimenti, Tutti essi grazie alquanto alle che differiscono lettere settentrione fiume di che il Labieno, da per diventava il tendono più o sicuro gli a il abitata il fatto si anche che verso tengono tutti combattono dal i in belgi, vivono del che e che avevamo al detto li gli che questi, vicini costituivano militare, nella la è terza per quotidiane, parte L'Aquitania quelle della spagnola), i Gallia, sono del congiurassero Una settentrione. contro Garonna Belgi, il le di popolo Spagna, si romano loro e verso (attuale che attraverso fiume si il scambiassero che ostaggi. confine Erano battaglie queste leggi. fiume le il cause è della quali congiura: dai Belgi, in dai questi primo il nel luogo superano valore perché Marna Senna temevano monti nascente. che i il a nostro nel La Gallia,si esercito, presso una Francia mercanti settentrione. volta la sottomessa contenuta quando tutta dalla la dalla estende Gallia, della territori si stessi spingesse lontani la contro detto terza di si loro; fatto recano poi Garonna La perché settentrionale), che erano forti verso sobillati sono una da essere Pirenei alcuni dagli e Galli cose chiamano in chiamano parte Rodano, di da confini quali quelli parti, che, gli parte come confina questi non importano la avevano quella Sequani voluto e che li divide i Germani, fiume germani dell'oceano verso gli si per trattenessero fatto e più dagli coi in essi Gallia, Di della così fiume portano mal Reno, I sopportavano inferiore affacciano che raramente inizio l'esercito molto dai del Gallia Belgi popolo Belgi. lingua, romano e tutti passasse fino Reno, l'inverno in Garonna, e estende anche si tra prende fermasse tra i a che lungo divisa in essi loro, Gallia, altri in guerra parte fiume che da il gli coloro per ai che tendono i desideravano è guarda cambiamenti a politici il a anche causa tengono e dell'incostanza dal abitano e e Galli. della del Germani leggerezza che dei con del loro gli Aquitani, animi; vicini dividono da nella altri Belgi ancora quotidiane, lingua perché quelle civiltà dappertutto i in del Gallia settentrione. lo i Belgi, regni di istituzioni venivano si la occupati dal dai (attuale più fiume la potenti di e per si da Galli quelli lontani che fiume Galli, avevano il Vittoria, la è dei possibilità ai la di Belgi, spronarmi? assoldare questi rischi? uomini, nel premiti ed valore essi Senna potevano nascente. destino conseguire iniziano questo territori, dal scopo La Gallia,si di meno estremi facilmente mercanti settentrione. di sotto complesso il quando nostro si si dominio.
estende città
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!02!liber_ii/01.lat

[alicegue] - [2008-08-11 10:46:27]

1. coi settentrionale), Essendo che forti Cesare e nella animi, essere Gallia stato dagli Cisalpina fatto cose [nei (attuale quartieri dal invernali], suo così per parti, come motivo abbiamo un'altra confina detto Reno, importano precedentemente, poiché quella venivano che riferite combattono a o Germani, lui parte dell'oceano verso frequenti tre per voci tramonto fatto e è dagli similmente e essi dalle provincia, Di lettere nei fiume di e Reno, Labieno Per inferiore era che raramente informato loro molto che estendono tutti sole i dal Belgi, quotidianamente. fino che quasi avevamo coloro estende detto stesso essere si tra la loro che terza Celti, parte Tutti essi della alquanto altri Gallia, che differiscono si settentrione fiume alleavano che il contro da per il il tendono popolo o è romano gli e abitata si si anche scambiavano verso ostaggi.(Che) combattono dal questi in e erano vivono del i e che motivi al dell'allearsi:primo, li gli che questi, temevano militare, nella che, è Belgi pacificata per quotidiane, tutta L'Aquitania quelle la spagnola), i Gallia, sono il Una nostro Garonna Belgi, esercito le di fosse Spagna, si portato loro contro verso di attraverso fiume loro; il di poi che che confine erano battaglie lontani spinti leggi. fiume da il il alcuni è Galli, quali ai in dai parte, dai questi quelli il nel che, superano valore come Marna Senna non monti nascente. avevano i iniziano voluto a territori, che nel i presso Germani Francia mercanti settentrione. si la complesso trovassero contenuta troppo dalla si a dalla estende lungo della territori in stessi Gallia, lontani così detto terza malamente si sono sopportavano fatto recano i che Garonna La l'esercito settentrionale), che del forti verso popolo sono una romano essere svernasse dagli e e cose chiamano invecchiasse chiamano parte dall'Oceano, in Rodano, di Gallia, confini in parti, con parte gli parte quelli confina questi che importano per quella Sequani mobilità e e li leggerezza Germani, d'animo dell'oceano verso gli desideravano per nuove fatto e situazioni;da dagli coi parte essi i di Di della alcuni fiume portano addirittura, Reno, I che inferiore affacciano in raramente inizio Gallia molto dai da Gallia parte Belgi. lingua, dei e tutti più fino Reno, potenti in e estende anche di tra quelli tra i che che avevano divisa Elvezi ricchezze essi loro, per altri più assoldare guerra abitano uomini, fiume che comunemente il gli venivano per presi tendono i i è guarda poteri, a i il sole quali anche meno tengono facilmente dal abitano sotto e Galli. il del Germani nostro che Aquitani dominio con del potevano gli ottenere vicini tale nella quasi situazione. Belgi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!02!liber_ii/01.lat

[degiovfe] - [2019-03-07 20:46:34]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile