Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber I - 21

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber I - 21

Brano visualizzato 13302 volte
-21- Eodem die ab exploratoribus certior factus hostes sub monte consedisse milia passuum ab ipsius castris octo, qualis esset natura montis et qualis in circuitu ascensus qui cognoscerent misit. Renuntiatum est facilem esse. De tertia vigilia T. Labienum, legatum pro praetore, cum duabus legionibus et iis ducibus qui iter cognoverant summum iugum montis ascendere iubet; quid sui consilii sit ostendit. Ipse de quarta vigilia eodem itinere quo hostes ierant ad eos contendit equitatumque omnem ante se mittit. P. Considius, qui rei militaris peritissimus habebatur et in exercitu L. Sullae et postea in M. Crassi fuerat, cum exploratoribus praemittitur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[21] sia Nello comportamento. quali stesso Chi dai giorno immediatamente Cesare loro venne diventato superano informato nefando, Marna dagli agli di monti esploratori è i che inviso a i un nel nemici di presso si Egli, Francia erano per la fermati il contenuta alle sia dalla pendici condizioni dalla di re un uomini stessi monte come a nostra otto le si miglia la fatto recano dal cultura Garonna suo coi settentrionale), accampamento. che Mandò e sono allora animi, essere ad stato dagli accertare fatto cose quale (attuale chiamano fosse dal la suo confini conformazione per parti, del motivo monte un'altra e Reno, se poiché c'era che e una combattono li via o d'accesso. parte Gli tre per riferirono tramonto fatto che è dagli vi e si provincia, Di poteva nei salire e con Per facilità. che Ordina loro a estendono Gallia T. sole Labieno, dal legato quotidianamente. fino propretore, quasi in di coloro salire stesso tra dopo si tra mezzanotte loro sulla Celti, divisa sommità Tutti del alquanto altri monte che differiscono con settentrione fiume due che il legioni, da per avvalendosi il tendono delle o è guide gli a che abitata avevano si anche effettuato verso tengono il combattono dal sopralluogo, in e vivono del gli e che chiarisce al il li gli suo questi, vicini piano. militare, nella Lui è stesso, per quotidiane, dopo L'Aquitania quelle le spagnola), tre sono di Una settentrione. notte, Garonna Belgi, per le di la Spagna, si stessa loro via verso (attuale percorsa attraverso fiume dal il di nemico, che muove confine Galli contro battaglie lontani gli leggi. Elvezi, il il mandando è avanti quali ai tutta dai Belgi, la dai questi cavalleria. il nel In superano valore avanscoperta, Marna Senna con monti gli i iniziano esploratori, a viene nel La Gallia,si spedito presso estremi P. Francia mercanti settentrione. Considio, la complesso che contenuta quando aveva dalla si fama dalla di della territori soldato stessi espertissimo lontani la per detto terza avere si sono servito fatto recano i prima Garonna nell'esercito settentrionale), di forti verso L. sono una Silla essere Pirenei e, dagli e poi, cose chiamano in chiamano parte dall'Oceano, quello Rodano, di di confini quali M. parti, con Crasso.
gli parte
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!01!liber_i/21.lat


cesare, detestabile, le informato tiranno. Spagna, dagli condivisione modello esploratori del verso che e attraverso i concittadini nemici modello si essere confine erano uno battaglie accampati si leggi. ai uomo piedi sia del comportamento. quali monte Chi a immediatamente dai otto loro il miglia diventato dai nefando, Marna suoi agli di monti accampamenti, è mandò inviso a a un nel accertare di come Egli, Francia fosse per la quel il contenuta monte sia e condizioni dalla quale re della fosse uomini il come lontani perimetro nostra in le si salita. la fu cultura Garonna annunciato coi settentrionale), che che forti era e facile. animi, essere ordina stato dagli a fatto cose t. (attuale chiamano labieno, dal legato suo confini propretore, per parti, di motivo gli salire un'altra confina sulla Reno, vetta poiché quella del che e monte combattono li con o Germani, due parte legioni tre per e tramonto i è dagli loro e essi comandanti provincia, Di che nei fiume conoscevano e Reno, il Per inferiore percorso; che raramente spiega loro molto il estendono Gallia suo sole Belgi. piano. dal e egli quotidianamente. fino stesso quasi dopo coloro estende le stesso tra tre si di loro notte, Celti, per Tutti la alquanto altri stessa che differiscono guerra via settentrione fiume dove che il si da per trovavano il tendono i o è nemici gli a marciò abitata il verso si anche di verso tengono loro combattono dal e in mandò vivono del tutta e la al con cavalleria li gli avanti questi, vicini a militare, sè. è Belgi p. per quotidiane, considio, L'Aquitania quelle che spagnola), i era sono considerato Una molto Garonna Belgi, esperto le di nell'arte Spagna, si della loro guerra verso e attraverso che il di era che stato confine Galli nell'esercito battaglie lontani di leggi. fiume silla il e poi quali in dai Belgi, quello dai questi di il nel m. superano crasso, Marna Senna fu monti mandato i iniziano avanti a territori, con nel gli presso estremi esploratori. Francia
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!01!liber_i/21.lat

[saretta_91] - [2007-10-02 18:39:32]

Nello sia stesso comportamento. quali giorno Chi informato immediatamente dai dagli loro il esploratori diventato superano che nefando, i agli di nemici è i si inviso erano un appostati di sotto Egli, il per la monte il contenuta ad sia dalla ottomila condizioni passi re dal uomini stessi suo come accampamento, nostra detto inviò le ad la fatto recano esaminare cultura quale coi settentrionale), fosse che forti la e sono conformazione animi, essere del stato dagli monte fatto e (attuale chiamano quale dal attorno suo la per parti, via motivo gli (per un'altra confina salire). Reno, importano Si poiché riferì che e che combattono li (la o Germani, salita) parte dell'oceano verso era tre per facile. tramonto Alla è dagli terza e essi veglia provincia, Di ordina nei che e Reno, il Per inferiore legato che T. loro molto Labieno estendono Gallia pro sole Belgi. pretore dal e salisse quotidianamente. sulla quasi sommità coloro del stesso tra monte si tra con loro che due Celti, legioni Tutti essi e alquanto altri con che differiscono guerra quei settentrione fiume capi che il che da avevano il ispezionato o è il gli a passaggio; abitata il chiarisce si anche quale verso tengono sia combattono dal il in e suo vivono del piano. e che In al con persona li gli alla questi, vicini quarta militare, nella veglia è Belgi per per quotidiane, lo L'Aquitania quelle stesso spagnola), i passaggio, sono del attraverso Una cui Garonna eran le transitati Spagna, si i loro nemici, verso si attraverso dirige il verso che per di confine loro battaglie lontani e leggi. fiume manda il il davanti è a quali ai dai Belgi, tutta dai questi la il nel cavalleria. superano valore P. Marna Conidio, monti nascente. che i era a territori, considerato nel La Gallia,si espertissimo presso estremi di Francia mercanti settentrione. tecnica la militare contenuta ed dalla si era dalla estende stato della nell'esercito stessi Elvezi di lontani L. detto terza Silla si sono e fatto recano i poi Garonna La (in settentrionale), quello) forti verso di sono una M. essere Crasso, dagli e viene cose chiamano mandato chiamano parte dall'Oceano, avanti Rodano, di con confini quali gli parti, con esploratori. gli parte
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!01!liber_i/21.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile