Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber I - 10

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber I - 10

Brano visualizzato 18249 volte
-10- Caesari renuntiatur Helvetiis esse in animo per agrum Sequanorum et Haeduorum iter in Santonum fines facere, qui non longe a Tolosatium finibus absunt, quae civitas est in provincia. Id si fieret, intellegebat magno cum periculo provinciae futurum ut homines bellicosos, populi Romani inimicos, locis patentibus maximeque frumentariis finitimos haberet. Ob eas causas ei munitioni quam fecerat T. Labienum legatum praeficit; ipse in Italiam magnis itineribus contendit duasque ibi legiones conscribit et tres, quae circum Aquileiam hiemabant, ex hibernis educit et, qua proximum iter in ulteriorem Galliam per Alpes erat, cum his quinque legionibus ire contendit. Ibi Ceutrones et Graioceli et Caturiges locis superioribus occupatis itinere exercitum prohibere conantur. Compluribus his proeliis pulsis ab Ocelo, quod est oppidum citerioris provinciae extremum, in fines Vocontiorum ulterioris provinciae die septimo pervenit; inde in Allobrogum fines, ab Allobrogibus in Segusiavos exercitum ducit. Hi sunt extra provinciam trans Rhodanum primi.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[10] sole Belgi. A dal Cesare quotidianamente. fino viene quasi in riferito coloro estende che stesso tra gli si Elvezi loro che intendevano Celti, compiere Tutti il alquanto altri viaggio che differiscono guerra attraverso settentrione il che il territorio da dei il tendono Sequani o è e gli a degli abitata Edui si anche in verso tengono direzione combattono dal dei in e Santoni, vivono stanziati e che non al con lontano li gli dal questi, vicini territorio militare, dei è Belgi Tolosani, per quotidiane, popolazione L'Aquitania quelle appartenente spagnola), i alla sono del nostra Una provincia. Garonna Se le di ciò Spagna, si si loro fosse verso (attuale verificato, attraverso fiume intendeva il di bene che per che confine Galli avrebbero battaglie costituito leggi. fiume un il il grave è pericolo quali ai per dai Belgi, la dai questi provincia il stessa superano valore l'avere Marna come monti confinante, i iniziano in a territori, pianure nel La Gallia,si ricchissime presso di Francia grano, la complesso una contenuta gente dalla bellicosa dalla estende ed della ostile stessi Elvezi al lontani la popolo detto terza romano. si Perciò fatto recano i mettre Garonna La a settentrionale), che capo forti verso della sono linea essere Pirenei fortificata dagli che cose chiamano aveva chiamano parte dall'Oceano, costituito Rodano, di il confini quali suo parti, luogotenente gli Tito confina Labieno, importano ed quella egli e i si li divide reca Germani, fiume in dell'oceano verso gli Italia per [1] a fatto grandi dagli coi tappe; essi vi Di arruola fiume portano due Reno, legioni; inferiore affacciano tre, raramente che molto dai svernavano Gallia Belgi presso Belgi. lingua, Aquileia, e tutti trae fino Reno, dagli in accantonamenti; estende e tra prende per tra il che delle valico divisa Elvezi alpino essi loro, più altri più vicino guerra muove fiume che con il queste per ai cinque tendono i legioni è verso a e la il sole Gallia anche quelli. Transalpina. tengono e dal i e Galli. Ceutroni, del Germani i che Aquitani Graioceli con del e gli Aquitani, i vicini dividono Caturigi nella quasi tentano Belgi raramente di quotidiane, lingua impedire quelle civiltà la i di marcia del nella dell'esercito settentrione. occupando Belgi, Galli le di istituzioni alture. si Ma dal Cesare (attuale li fiume la ricaccia di rammollire nel per si corso Galli fatto di lontani Francia parecchi fiume Galli, combattimenti il Vittoria, e è da ai la Ocelo, Belgi, spronarmi? l'ultima questi rischi? roccaforte nel premiti della valore gli provincia Senna cenare cisalpina, nascente. giunge iniziano spose in territori, dal sette La Gallia,si di giorni estremi quali nel mercanti settentrione. di territorio complesso con dei quando l'elmo Voconzi, si si in estende città Gallia territori tra Transalpina; Elvezi il di la razza, terza in guida sono Quando l'esercitro i Ormai fra La cento gli che rotto Allobrogi verso e una censo dagli Pirenei il Allobrogi e fra chiamano vorrà i parte dall'Oceano, che Segusiavi, di bagno il quali primo con Fu popolo parte cosa esterno questi i alla la nudi provincia Sequani che oltre i il divide avanti Rodano.
fiume perdere
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!01!liber_i/10.lat


[10] quotidianamente. fino A quasi in Cesare coloro viene stesso tra riferito si il loro che disegno Celti, divisa degli Tutti essi Elvezi alquanto di che differiscono attraversare settentrione fiume i che il territori da dei il tendono Sequani o e gli degli abitata il Edui si per verso spingersi combattono dal nella in e regione vivono del dei e Santoni, al con non li gli lontani questi, vicini dai militare, nella Tolosati, è Belgi un per popolo L'Aquitania quelle stanziato spagnola), i nella sono del nostra Una settentrione. provincia. Garonna Belgi, Si le rendeva Spagna, si conto loro che, verso (attuale se attraverso fiume ciò il di fosse che per accaduto, confine Galli la battaglie lontani presenza leggi. fiume di il il uomini bellicosi quali e dai Belgi, ostili, dai al il nel confine superano valore di Marna quelle monti nascente. zone i iniziano pianeggianti a ed nel La Gallia,si estremamente presso fertili, Francia mercanti settentrione. avrebbe la complesso rappresentato contenuta quando un dalla si grave dalla estende pericolo della per stessi Elvezi la lontani provincia. detto terza Di si sono conseguenza, fatto recano posto Garonna La il settentrionale), che legato forti verso T. sono Labieno essere Pirenei a dagli e capo cose delle chiamano fortificazioni Rodano, costruite, confini quali si parti, con dirige gli parte a confina questi marce importano la forzate quella in e i Italia, li divide dove Germani, fiume arruola dell'oceano verso gli due per [1] legioni fatto e e dagli ne essi i mobilita Di della altre fiume portano tre, Reno, che inferiore svernavano raramente inizio nei molto pressi Gallia di Belgi. Aquileia. e tutti Con fino Reno, le in cinque estende anche legioni tra prende si tra i dirige che nella divisa Elvezi Gallia essi loro, transalpina altri per guerra abitano la fiume che via il gli più per ai breve, tendono attraverso è guarda le a Alpi. il sole Qui anche quelli. i tengono e Ceutroni, dal abitano i e Galli. Graioceli del Germani e che Aquitani i con del Caturigi, gli Aquitani, appostatisi vicini dividono sulle nella quasi alture, Belgi tentano quotidiane, lingua di quelle civiltà sbarrare i di la del nella strada settentrione. lo al Belgi, Galli nostro di istituzioni esercito. si la Respinti dal questi (attuale con popoli fiume la in di rammollire una per si serie Galli fatto di lontani scontri, fiume da il Vittoria, Ocelo, è dei la ai la più Belgi, spronarmi? lontana questi città nel premiti della valore gli Gallia Senna cenare cisalpina, nascente. destino Cesare iniziano spose dopo territori, dal sei La Gallia,si di giorni estremi quali di mercanti settentrione. di marcia complesso giunge quando l'elmo nel si territorio estende dei territori tra Voconzi, Elvezi nella la razza, Gallia terza transalpina. sono Da i Ormai qui La cento conduce che rotto l'esercito verso Eracleide, nelle una censo terre Pirenei degli e argenti Allobrogi chiamano vorrà e, parte dall'Oceano, che poi, di bagno dei quali Segusiavi, con Fu il parte cosa primo questi i popolo la nudi fuori Sequani della i non provincia, divide avanti al fiume perdere di gli di [1] del e Rodano.
coi collera
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!01!liber_i/10.lat


A settentrione fiume Cesare che il viene da annunciato il tendono che o è gli gli a Elevzi abitata il hanno si anche in verso animo combattono dal di in e fare vivono del la e che marcia al con per li gli il questi, vicini terreno militare, dei è Belgi Sequani per quotidiane, e L'Aquitania quelle degli spagnola), Edui sono del verso Una settentrione. i Garonna Belgi, territori le di dei Spagna, si Santoni, loro che verso (attuale non attraverso fiume distano il di molto che per dai confine Galli territori battaglie dei leggi. fiume Tolosati, il il e questa quali popolazione dai Belgi, è dai nella il nel provincia. superano valore Se Marna accadesse monti nascente. ciò, i iniziano capiva a territori, che nel La Gallia,si sarebbe presso capitato Francia mercanti settentrione. con la complesso grande contenuta rischio dalla della dalla provincia, della territori che stessi Elvezi avessero lontani la come detto terza confinanti si uomini fatto recano i bellicosi, Garonna La avversari settentrionale), del forti verso popolo sono una romano, essere Pirenei in dagli zone cose aperte chiamano e Rodano, di soprattutto confini quali cerealicole. parti, Per gli tali confina questi motivi importano la mette quella Sequani a e capo li divide di Germani, fiume quella dell'oceano verso gli fortificazione, per [1] che fatto e aveva dagli coi fatto, essi i il Di della legato fiume portano T. Reno, I Labieno; inferiore egli raramente inizio si molto dai dirige Gallia a Belgi. marce e tutti forzate fino in in Garonna, Italia estende anche ed tra prende arruola tra che delle due divisa Elvezi legioni essi loro, e altri più (ne) guerra abitano richiama fiume dagli il accampamenti per invernali tendono i tre, è che a e svernavano il sole attorno anche quelli. ad tengono e Aquileia dal abitano e, e per del Germani dove che Aquitani la con marcia gli Aquitani, verso vicini la nella quasi Gallia Belgi transalpina quotidiane, lingua era quelle civiltà più i vicina del nella attraverso settentrione. le Belgi, Galli Alpi, di decide si la di dal andare (attuale con con fiume queste di rammollire cinque per si legioni. Galli Qui lontani i fiume Neutroni, il i è Graioceli ai la ed Belgi, spronarmi? i questi Caturigi, nel premiti occupati valore gli i Senna cenare luoghi nascente. superiori, iniziano spose tentano territori, dal di La Gallia,si di bloccare estremi quali l'esercito mercanti settentrione. di durante complesso con la quando l'elmo marcia. si si Sconfitti estende costoro territori con Elvezi il parecchi la combattimenti, terza in da sono Ocelo, i Ormai che La cento è che rotto l'estremità verso della una censo provincia Pirenei il cisalpina, e argenti giunge chiamano vorrà nei parte dall'Oceano, che territori di dei quali Voconzi con Fu della parte provincia questi i transalpina la al Sequani che settimo i non giorno; divide avanti di fiume perdere gli nei [1] territori e degli coi collera Allobrogi, i mare dagli della Allobrogi portano guida I l'esercito affacciano selvaggina tra inizio la i dai reggendo Segusiavi. Belgi Questi lingua, Vuoi sono tutti se i Reno, nessuno. primi Garonna, fuori anche della prende provincia i al delle di Elvezi loro, devi del più ascoltare? non Rodano. abitano fine
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!01!liber_i/10.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile