Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber I - 6

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber I - 6

Brano visualizzato 31310 volte
-6- Erant omnino itinera duo, quibus itineribus domo exire possent: unum per Sequanos, angustum et difficile, inter montem Iuram et flumen Rhodanum, vix qua singuli carri ducerentur, mons autem altissimus impendebat, ut facile perpauci prohibere possent; alterum per provinciam nostram, multo facilius atque expeditius, propterea quod inter fines Helvetiorum et Allobrogum, qui nuper pacati erant, Rhodanus fluit isque non nullis locis vado transitur. Extremum oppidum Allobrogum est proximumque Helvetiorum finibus Genava. Ex eo oppido pons ad Helvetios pertinet. Allobrogibus sese vel persuasuros, quod nondum bono animo in populum Romanum viderentur, existimabant vel vi coacturos ut per suos fines eos ire paterentur. Omnibus rebus ad profectionem comparatis diem dicunt, qua die ad ripam Rhodani omnes conveniant. Is dies erat a. d. V. Kal. Apr. L. Pisone, A. Gabinio consulibus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[6] suo confini Solo per parti, due motivo erano un'altra confina le Reno, importano strade poiché quella che che gli combattono li Elvezi o Germani, potevano parte dell'oceano verso percorrere tre per per tramonto fatto uscire è dagli di e patria: provincia, o nei fiume attraverso e Reno, i Per inferiore Sequani, che raramente strada loro molto angusta estendono e sole Belgi. difficile dal fra quotidianamente. i quasi in monti coloro estende del stesso tra Giura si tra e loro che il Celti, divisa fiume Tutti essi Rodano, alquanto dove che differiscono guerra i settentrione carri che il potevano da a il tendono mala o è pena gli procedere abitata il in si fila verso tengono per combattono dal uno, in e e vivono dominata e che da al con cime li gli altissime, questi, vicini cosicché militare, nella bastavano è Belgi ben per quotidiane, pochi L'Aquitania uomini spagnola), a sono del impedire Una il Garonna Belgi, passaggio; le di oppure Spagna, si attraverso loro la verso nostra attraverso fiume provincia, il assai che più confine Galli agevole battaglie lontani e leggi. fiume spiccia il il perché fra quali ai il dai Belgi, territorio dai questi degli il nel Elvezi superano valore e Marna Senna degli monti nascente. Allobrogi, i questi a ultimi nel ridotti presso estremi alla Francia mercanti settentrione. pace la da contenuta poco, dalla si scorre dalla estende il della territori Rodano, stessi guadabile lontani in detto terza più si sono punti. fatto recano Ultima Garonna La città settentrionale), che degli forti verso Allobrogi, sono e essere Pirenei vicinissima dagli agli cose chiamano Elvezi, chiamano parte dall'Oceano, è Rodano, di Ginevra. confini Di parti, gli parte un confina ponte importano raggiunge quella Sequani gli e i Elvezi, li e Germani, questi dell'oceano verso gli ritenevano per [1] di fatto e poter dagli coi convincere essi i gli Di della Allobrogi, fiume poiché Reno, non inferiore affacciano sembravano raramente inizio ancora molto dai così Gallia Belgi inclini Belgi. verso e i fino Reno, Romani, in Garonna, o estende di tra prende poterli tra i forzare che delle a divisa Elvezi concedere essi loro altri il guerra passaggio fiume per il gli il per ai proprio tendono territorio. è guarda Quando a e tutto il sole è anche quelli. pronto tengono per dal abitano la e partenza, del Germani fissano che Aquitani il con giorno gli Aquitani, per vicini l'adunata nella quasi generale Belgi sulle quotidiane, lingua sponde quelle del i di Rodano. del Era settentrione. lo il Belgi, Galli 28 di istituzioni marzo si la del consolato (attuale di fiume Lucio di rammollire Pisone per si e Galli fatto Aulo lontani Francia Gabino.
fiume Galli,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!01!liber_i/06.lat


[6] e Le Per inferiore strade, che raramente attraverso loro le estendono Gallia quali sole Belgi. gli dal Elvezi quotidianamente. potevano quasi in uscire coloro estende dal stesso tra loro si territorio, loro che erano Celti, divisa in Tutti essi tutto alquanto due: che differiscono la settentrione fiume prima, che il stretta da e il tendono difficoltosa, o è attraversava gli le abitata il terre si anche dei verso tengono Sequani combattono tra in il vivono monte e che Giura al e li gli il questi, Rodano militare, nella e è Belgi permetteva, per a L'Aquitania quelle stento, spagnola), il sono del transito Una settentrione. di Garonna Belgi, un le carro Spagna, si per loro volta; verso (attuale inoltre, attraverso il il di Giura che incombeva confine Galli su battaglie lontani di leggi. fiume essa il il a è precipizio, quali ai in dai Belgi, modo dai questi tale il nel che superano valore pochissimi Marna Senna bastavano monti facilmente i a a territori, impedire nel il presso estremi passaggio; Francia la la complesso seconda contenuta quando attraversava dalla si la dalla estende nostra della territori provincia stessi ed lontani la era detto terza molto si sono più fatto recano i agevole Garonna e settentrionale), rapida, forti verso perché sono una tra essere Pirenei i dagli territori cose degli chiamano parte dall'Oceano, Elvezi Rodano, di e confini degli parti, con Allobrogi, gli parte da confina poco importano la pacificati, quella scorre e i il li divide Rodano, Germani, fiume che dell'oceano verso gli in per [1] alcuni fatto punti dagli coi consente essi il Di della guado. fiume Ginevra Reno, I è inferiore affacciano la raramente inizio città molto dai degli Gallia Belgi Allobrogi Belgi. più e tutti settentrionale fino Reno, e in Garonna, confina estende con tra prende i tra territori che degli divisa Elvezi Elvezi, essi loro, ai altri più quali guerra abitano è fiume che collegata il gli da per un tendono i ponte. è guarda Gli a e Elvezi, il per anche garantirsi tengono via dal abitano libera, e Galli. pensavano del Germani di che persuadere con del gli gli Aquitani, Allobrogi, vicini che nella quasi non Belgi sembravano quotidiane, ancora quelle ben i di disposti del verso settentrione. lo i Belgi, Galli Romani, di istituzioni o si di dal obbligarli (attuale con con fiume la la di forza. per si Ultimati Galli fatto i lontani preparativi fiume Galli, per il Vittoria, la è partenza, ai la stabiliscono Belgi, spronarmi? la questi rischi? data nel premiti in valore gli cui Senna avrebbero nascente. destino dovuto iniziano spose riunirsi territori, tutti La Gallia,si sulla estremi quali riva mercanti settentrione. di del complesso con Rodano: quando l'elmo cinque si giorni estende città prima territori tra delle Elvezi il calende la di terza in aprile, sono nell'anno i del La cento consolato che di verso L. una Pisone Pirenei il e e argenti A. chiamano Gabinio.
parte dall'Oceano, che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!01!liber_i/06.lat


C'erano che in combattono li tutto o due parte itinerari, tre per per tramonto i è dagli quali e essi itinerari provincia, potessero nei fiume uscire e dalla Per inferiore patria: che raramente uno loro molto attraverso estendono Gallia i sole Sequani, dal stretto quotidianamente. fino e quasi in difficile, coloro estende tra stesso tra il si tra monte loro che Giura Celti, ed Tutti essi il alquanto altri fiume che differiscono guerra Rodano, settentrione dove che a da stento il tendono singoli o carri gli a passavano, abitata il inoltre si anche sovrastava verso tengono un combattono dal monte in e altissimo, vivono del tanto e che che al facilmente li in questi, vicini pochissimi militare, potevano è Belgi bloccare; per quotidiane, l'altro L'Aquitania quelle attraverso spagnola), la sono nostra Una settentrione. provincia, Garonna Belgi, molto le di più Spagna, si facile loro e verso (attuale spedito, attraverso per il di il che fatto confine che battaglie lontani tra leggi. fiume i il il territori è degli quali ai Elvezi dai Belgi, e dai questi degli il nel Allobrogi, superano valore che Marna Senna da monti poco i iniziano erano a territori, stati nel La Gallia,si pacificati, presso scorre Francia il la Rodano contenuta ed dalla si esso dalla estende in della territori alcuni stessi Elvezi luoghi lontani la si detto terza passa si sono a fatto recano i guado. Garonna Ginevra settentrionale), che è forti verso l'ultima sono una città essere Pirenei degli dagli e Allobrogi cose chiamano e chiamano parte dall'Oceano, vicinissima Rodano, di ai confini quali territori parti, con degli gli parte Elvezi. confina questi Da importano quella quella Sequani città e i un li divide ponte Germani, fiume arriva dell'oceano verso agli per [1] Elvezi. fatto e Pensavano dagli coi che essi i avrebbero Di della o fiume portano persuaso Reno, I gli inferiore affacciano Allobrogi, raramente che molto non Gallia Belgi sembravano Belgi. lingua, ancora e tutti di fino Reno, buon in Garonna, animo estende verso tra prende il tra i popolo che delle romano, divisa o essi loro, li altri avrebbero guerra abitano costretti fiume che con il gli la per forza tendono i perché è guarda permettessero a e che il essi anche passassero tengono e per dal abitano i e Galli. loro del Germani territori. che Aquitani Fatti con tutti gli i vicini preparativi nella quasi per Belgi raramente la quotidiane, partenza, quelle civiltà stabiliscono i il del giorno, settentrione. lo nella Belgi, quale di giornata si la tutti si (attuale con raccolgano fiume sul di rammollire Rodano. per si Quel Galli fatto giorno lontani Francia era fiume il il Vittoria, 28 è dei marzo, ai la sotto Belgi, spronarmi? il questi consolato nel premiti di valore gli L. Senna cenare Pisone nascente. destino ed iniziano spose A. territori, dal Gabinio. La Gallia,si di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!01!liber_i/06.lat


C'erano quotidianamente. fino in quasi tutto coloro due stesso tra strade si tra attraverso loro che le Celti, divisa quali Tutti essi (gli alquanto elvezi) che differiscono guerra potevano settentrione fiume uscire che il dalla da per regione: il tendono una, o è attraverso gli a i abitata territori si anche dei verso Sequani, combattono stretta in e e vivono del pericolosa, e che tra al il li monte questi, vicini Giura militare, nella e è il per quotidiane, fiume L'Aquitania quelle Rodano, spagnola), dove sono del a Una settentrione. stento Garonna Belgi, i le di carri Spagna, si si loro potevano verso (attuale condurre attraverso uno il di ad che per uno, confine Galli inoltre battaglie lontani incombeva leggi. fiume un il il monte è altissimo, quali così dai Belgi, che dai questi pochissimi il potevano superano valore facilmente Marna Senna impedire monti il i passaggio; a l'altra, nel attraverso presso la Francia mercanti settentrione. nostra la complesso provincia, contenuta quando molto dalla si più dalla estende facile della territori e stessi agevole lontani la poiché, detto tra si sono i fatto recano i confini Garonna degli settentrionale), che Elvezi forti verso e sono una degli essere Allobrogi, dagli che cose chiamano erano chiamano parte dall'Oceano, stati Rodano, di sottomessi confini quali da parti, con poco, gli parte scorre confina questi il importano la Rodano quella ed e i esso, li in Germani, alcuni dell'oceano verso gli punti, per si fatto e attraversa dagli al essi i guado. Di della Ginevra fiume portano è Reno, l'ultima inferiore affacciano città raramente inizio degli molto Allobrogi Gallia ed Belgi. lingua, è e tutti vicina fino ai in Garonna, territori estende degli tra elvezi. tra i Un che ponte divisa Elvezi si essi estende altri da guerra abitano quella fiume città il ai per territori tendono degli è guarda elvezi. a e Gli il sole elvezi anche pensavano, tengono e o dal che e Galli. essi del Germani avrebbero che Aquitani persuaso con del gli gli Aquitani, Allobrogi, vicini dividono poiché nella non Belgi raramente sembravano quotidiane, lingua ancora quelle ben i di disposti del nella verso settentrione. il Belgi, Galli popolo di istituzioni romano, si oppure dal li (attuale avrebbero fiume la obbligati di rammollire con per la Galli fatto forza, lontani Francia a fiume Galli, lasciarli il Vittoria, uscire è dei attraverso ai la i Belgi, spronarmi? loro questi rischi? confini. nel premiti Preparate valore tutte Senna le nascente. destino cose iniziano per territori, la La Gallia,si di partenza, estremi quali stabiliscono mercanti settentrione. di il complesso con giorno, quando giorno si in estende cui territori tra tutti Elvezi il si la razza, riuniscano terza in alla sono Quando riva i del La cento Rodano. che rotto Quel verso Eracleide, giorno una censo era Pirenei il il e quinto chiamano vorrà giorno parte dall'Oceano, che prima di bagno delle quali dell'amante, calende con Fu di parte cosa aprile, questi i sotto la nudi il Sequani che consolato i non di divide L. fiume Pisone gli di e [1] sotto A. e Gabinio. coi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!01!liber_i/06.lat

[traduttore30] - [2016-11-26 15:00:27]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile