Splash Latino - Cesare - De Bello Civili - Liber Iii - 90

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Civili - Liber Iii - 90

Brano visualizzato 32071 volte
[90] Exercitum cum militari more ad pugnam cohortaretur suaque in eum perpetui temporis officia praedicaret, imprimis commemoravit: testibus se militibus uti posse, quanto studio pacem petisset; quae per Vatinium in colloquiis, quae per Aulum Clodium eum Scipione egisset, quibus modis ad Oricum cum Libone de mittendis legatis contendisset. Neque se umquam abuti militum sanguine neque rem publicam alterutro exercitu privare voluisse. Hac habita oratione exposcentibus militibus et studio pugnae ardentibus tuba signum dedit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[90] tutto in Esortato supera Greci vivono l'esercito infatti e alla e al battaglia detto, secondo coloro questi, il a militare, costume come è militare più per e vita L'Aquitania messi infatti spagnola), in fiere sono evidenza a Una i un Garonna propri detestabile, meriti tiranno. verso condivisione modello loro l'esercito del in e attraverso ogni concittadini il tempo, modello che principalmente essere confine rammentò uno battaglie che si leggi. poteva uomo provare sia con comportamento. quali la Chi testimonianza immediatamente dai dei loro soldati diventato superano con nefando, Marna quanto agli di monti zelo è i aveva inviso cercato un nel la di presso pace, Egli, quali per la trattative il contenuta aveva sia dalla condotto condizioni dalla per re della mezzo uomini stessi di come lontani Vatinio nostra negli le abboccamenti, la quali cultura Garonna per coi settentrionale), mezzo che forti di e sono Aulo animi, Claudio stato dagli con fatto Scipione, (attuale chiamano in dal che suo modo per si motivo gli fosse un'altra confina adoperato Reno, con poiché quella Libone che presso combattono Orico o Germani, perché parte dell'oceano verso si tre per mandassero tramonto fatto ambasciatori. è dagli Egli e essi non provincia, Di aveva nei fiume mai e Reno, abusato Per inferiore del che sangue loro molto dei estendono soldati sole Belgi. dal e aveva quotidianamente. fino voluto quasi in privare coloro la stesso tra repubblica si tra dell'uno loro che o Celti, divisa dell'altro Tutti essi esercito. alquanto Tenuto che differiscono guerra questo settentrione fiume discorso, che il poiché da per i il soldati o lo gli richiedevano abitata il e si ardevano verso tengono dalla combattono brama in e di vivono del combattere, e che diede al con con li la questi, tromba militare, nella il è Belgi segnale. per quotidiane,
L'Aquitania quelle
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!03!liber_iii/090.lat


Mentre un gli esortava Vedete l'esercito un si alla non verso battaglia più combattono e tutto in metteva supera Greci vivono in infatti e evidenza e i detto, li suoi coloro questi, meriti a nei come è confronti più di vita quello, infatti spagnola), principalmente fiere sono rammentò a che un Garonna aveva detestabile, potuto tiranno. Spagna, servirsi condivisione modello loro della del verso testimonianza e dei concittadini soldati, modello con essere quanto uno battaglie fatica si leggi. avesse uomo il chiesto sia la comportamento. quali pace, Chi dai che immediatamente dai cosa loro avesse diventato superano trattato nefando, per agli di monti mezzo è di inviso a Vatinio un nei di colloqui, Egli, che per la cosa il avesse sia fatto condizioni dalla per re della mezzo uomini di come lontani Aulo nostra detto Claudio le si con la fatto recano Scipione, cultura Garonna in coi settentrionale), che che forti maniera e si animi, fosse stato dagli adoperato fatto cose riguardo (attuale i dal Rodano, legati suo da per inviare.( motivo Rammentò)che un'altra confina non Reno, importano aveva poiché quella mai che e abusato combattono del o Germani, sangue parte dell'oceano verso dei tre per soldati tramonto fatto e è dagli non e essi aveva provincia, voluto nei fiume privare e lo Per stato che dell'uno loro o estendono Gallia dell'altro. sole Tenuto dal e questo quotidianamente. fino discorso, quasi in poiché coloro estende i stesso tra soldati si tra lo loro che richiedevano Celti, e Tutti ardevano alquanto altri dal che differiscono guerra desiderio settentrione fiume di che il combattere, da per diede il con o la gli tromba abitata il il si segnale. verso tengono combattono dal
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!03!liber_iii/090.lat

[candycandy91] - [2008-01-25 14:45:31]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile