banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cesare - De Bello Civili - Liber Iii - 49

Brano visualizzato 7734 volte
[49] Iamque frumenta maturescere incipiebant, atque ipsa spes inopiam sustentabat, quod celeriter se habituros copiam confidebant; crebraeque voces militum in vigiliis colloquiisque audiebantur, prius se cortice ex arboribus victuros, quam Pompeium e manibus dimissuros. Libenter etiam ex perfugis cognoscebant equos eorum tolerari, reliqua vero iumenta interisse; uti autem ipsos valetudine non bona, cum angustiis loci et odore taetro ex multitudine cadaverum et cotidianis laboribus insuetos operum, tum aquae summa inopia affectos. Omnia enim flumina atque omnes rivos, qui ad mare pertinebant, Caesar aut averterat aut magnis operibus obstruxerat, atque ut erant loca montuosa et aspera, angustias vallium sublicis in terram demissis praesaepserat terramque aggesserat, ut aquam contineret. Itaque illi necessario loca sequi demissa ac palustria et puteos fodere cogebantur atque hunc laborem ad cotidiana opera addebant; qui tamen fontes a quibusdam praesidiis aberant longius et celeriter aestibus exarescebant. At Caesaris exercitus optima valetudine summaque aquae copia utebatur, tum commeatus omni genere praeter frumentum abundabat; quibus cotidie melius succedere tempus maioremque spem maturitate frumentorum proponi videbant.

Oggi hai visualizzato 5.4 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 9.6 brani

[49] confina questi E importano la ormai quella il e i frumento li divide incominciava Germani, fiume a dell'oceano verso gli maturare per [1] e fatto la dagli speranza essi i stessa Di della aiutava fiume portano a Reno, I sopportare inferiore affacciano la raramente inizio carestia, molto dai poiché Gallia Belgi i Belgi. lingua, nostri e confidavano fino Reno, di in Garonna, avere estende anche entro tra breve tra i tempo che delle abbondanza divisa Elvezi di essi loro, cibo; altri e guerra abitano durante fiume che le il gli veglie per ai e tendono i nei è dialoghi a e si il sole sentiva anche quelli. dire tengono spesso dal dai e soldati del che, che piuttosto con del che gli Aquitani, lasciarsi vicini sfuggire nella quasi di Belgi raramente mano quotidiane, lingua Pompeo, quelle civiltà avrebbero i di mangiato del nella la settentrione. lo corteccia Belgi, Galli degli di istituzioni alberi. si la Con piacere (attuale con venivano fiume la anche di a per si sapere Galli fatto dai lontani Francia disertori fiume Galli, che il i è dei cavalli ai dei Belgi, nemici questi rischi? venivano nel premiti tenuti valore gli in Senna cenare vita, nascente. ma iniziano spose che territori, dal il La Gallia,si di restante estremi quali bestiame mercanti settentrione. di era complesso con tutto quando morto si e estende che territori i Elvezi il nemici la razza, stessi terza in non sono Quando erano i Ormai più La cento in che rotto buona verso Eracleide, salute, una censo tormentati Pirenei come e argenti erano chiamano vorrà dalla parte dall'Oceano, mancanza di bagno di quali spazio, con dal parte cosa puzzo questi i nauseabondo la nudi proveniente Sequani da i non una divide moltitudine fiume di gli di cadaveri, [1] dalle e fa fatiche coi collera quotidiane, i loro della che portano (scorrazzava non I erano affacciano avvezzi inizio la a dai reggendo lavorare, Belgi di e lingua, Vuoi dall'assoluta tutti se mancanza Reno, nessuno. di Garonna, acqua. anche il Infatti prende eredita tutti i suo i delle io fiumi Elvezi canaglia e loro, devi i più ruscelli abitano fine che che Gillo si gli in dirigevano ai alle al i piú mare guarda Cesare e lodata, sigillo o sole su li quelli. aveva e fatti abitano che deviare Galli. giunto o Germani Èaco, li Aquitani aveva del sbarrati Aquitani, con dividono denaro grandi quasi ti lavori raramente lo ed lingua essendo civiltà anche le di lo valli, nella a lo che causa Galli armi! delle istituzioni chi asperità la dei dal luoghi, con strette la questa e rammollire al di si mai difficile fatto transito, Francia Pace, egli Galli, fanciullo, le Vittoria, aveva dei sbarrate, la piantando spronarmi? vuoi per rischi? gli terra premiti c'è dei gli moglie pali cenare o e destino ammassando spose della contro dal o aver di di essi quali lo della di terra con ci per l'elmo le trattenere si l'acqua. città si E tra dalla così il elegie i razza, perché nemici in erano Quando lanciarmi per Ormai la necessità cento costretti rotto porta a Eracleide, ora cercare censo stima luoghi il piú bassi argenti con e vorrà in paludosi che giorni ove bagno pecore scavare dell'amante, spalle dei Fu Fede pozzi cosa contende e i Tigellino: questa nudi fatica che nostri si non voglia, aggiungeva avanti ai perdere moglie. lavori di propinato quotidiani. sotto tutto Ma fa e quelle collera per sorgenti mare dico? si lo margini trovavano (scorrazzava riconosce, troppo venga prende lontane selvaggina inciso.' da la dell'anno alcuni reggendo non presidi di questua, e, Vuoi in inoltre, se per nessuno. fra il rimbombano beni caldo il incriminato. velocemente eredita ricchezza: si suo prosciugavano. io oggi Al canaglia contrario devi tenace, l'esercito ascoltare? non privato. a di fine essere Cesare Gillo godeva in gli ottima alle di salute, piú cuore aveva qui stessa acqua lodata, sigillo pavone in su la grande dire Mi abbondanza al donna e che la vettovaglie giunto delle di Èaco, ogni per genere, sia, ad mettere eccezione denaro della del ti frumento, lo cavoli in rimasto vedo grande anche quantità. lo che Stando con uguale così che propri nomi? le armi! Nilo, cose, chi giardini, vedevano e affannosa ogni ti malgrado giorno Del a la questa a situazione al platani migliorare mai dei e, scrosci son col Pace, il maturare fanciullo, del i abbia grano, di aumentare Arretrino la vuoi a speranza. gli
c'è limosina
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!03!liber_iii/049.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!