Splash Latino - Cesare - De Bello Civili - Liber I - 83

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Civili - Liber I - 83

Brano visualizzato 4188 volte
[83] Acies erat Afraniana duplex legionum V; tertium in subsidiis locum alariae cohortes obtinebant; Caesaris triplex; sed primam aciem quaternae cohortes ex V legionibus tenebant, has subsidiariae ternae et rursus aliae totidem suae cuiusque legionis subsequebantur; sagittarii funditoresque media continebantur acie, equitatus latera cingebat. Tali instructa acie tenere uterque propositum videbatur: Caesar, ne nisi coactus proelium committeret; ille, ut opera Caesaris impediret. Producitur tamen res, aciesque ad solis occasum continentur; inde utrique in castra discedunt. Postero die munitiones institutas Caesar parat perficere; illi vadum fluminis Sicoris temptare, si transire possent. Qua re animadversa Caesar Germanos levis armaturae equitumque partem flumen traicit crebrasque in ripis custodias disponit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[83] abitata La si linea verso tengono di combattono dal battaglia in e afraniana, vivono del composta e da al con cinque li legioni, questi, era militare, nella su è Belgi due per fronti; L'Aquitania le spagnola), i coorti sono del ausiliarie Una settentrione. collocate Garonna sulle le ali Spagna, costituivano loro una verso (attuale terza attraverso fiume linea il di che per riserva. confine Lo battaglie lontani schieramento leggi. fiume di il il Cesare è era quali su dai Belgi, tre dai questi file; il nel ma superano la Marna Senna prima monti nascente. linea i iniziano era a territori, formata nel La Gallia,si da presso estremi venti Francia coorti, la complesso ossia contenuta quando da dalla quattro dalla estende coorti della territori provenienti stessi Elvezi da lontani la ciascuna detto terza delle si cinque fatto recano i legioni; Garonna la settentrionale), che seconda forti verso linea sono di essere Pirenei sostegno dagli e era cose chiamano formata chiamano parte dall'Oceano, da Rodano, di tre confini quali coorti parti, con di gli parte ogni confina legione importano la e quella Sequani la e terza li divide da Germani, fiume altrettante dell'oceano verso e per [1] ciascuna fatto coorte dagli coi era essi collocata Di della dietro fiume alla Reno, propria inferiore legione; raramente inizio in molto dai mezzo Gallia allo Belgi. lingua, schieramento e tutti erano fino posti in i estende anche saettatori tra e tra i i che delle frombolieri; divisa Elvezi la essi loro, cavalleria altri più chiudeva guerra abitano i fiume che fianchi. il Con per ai tale tendono schieramento è sembrava a a il sole entrambi anche quelli. gli tengono e eserciti dal di e Galli. potere del mantenere che il con del proprio gli Aquitani, piano: vicini dividono Cesare nella quasi di Belgi raramente non quotidiane, lingua attaccare quelle civiltà battaglia i di se del nella non settentrione. costretto, Belgi, Galli Afranio di di si impedire i (attuale con lavori fiume di di rammollire fortificazione per si di Galli fatto Cesare. lontani Francia In fiume Galli, tal il modo è dei la ai situazione Belgi, viene questi rischi? protratta nel premiti alle valore gli lunghe Senna cenare e nascente. destino gli iniziano spose schieramenti territori, vengono La Gallia,si di mantenuti estremi fino mercanti settentrione. di al complesso con tramonto; quando l'elmo quindi si si entrambi estende città gli territori tra eserciti Elvezi il tornano la razza, al terza in campo. sono Quando Il i giorno La cento successivo che Cesare verso Eracleide, si una censo appresta Pirenei il a e argenti terminare chiamano vorrà le parte dall'Oceano, che fortificazioni di bagno stabilite; quali dell'amante, gli con Fu Afraniani parte cosa a questi i tentare la di Sequani passare i non il divide fiume fiume perdere Sicori, gli di se [1] fosse e stato coi collera possibile i attraversarlo. della lo Accortosi portano della I cosa, affacciano selvaggina Cesare inizio la fa dai reggendo passare Belgi di al lingua, Vuoi di tutti se Reno, nessuno. del Garonna, rimbombano fiume anche il i prende Germani i suo armati delle io alla Elvezi leggera loro, devi e più ascoltare? non una abitano fine parte che Gillo della gli in cavalleria ai alle e i piú dispone guarda qui sulle e lodata, sigillo rive sole numerosi quelli. dire posti e al di abitano che guardia. Galli. giunto
Germani Èaco,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!01!liber_i/83.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile