Splash Latino - Cesare - De Bello Civili - Liber I - 65

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Civili - Liber I - 65

Brano visualizzato 3651 volte
[65] Quos ubi Afranius procul visos cum Petreio conspexit, nova re perterritus locis superioribus constitit aciemque instruit. Caesar in campis exercitum reficit, ne defessum proelio obiciat; rursus conantes progredi insequitur et moratur. Illi necessario maturius, quam constituerant, castra ponunt. Suberant enim montes, atque a milibus passuum V itinera difficilia atque angusta excipiebant. Hos montes intrasse cupiebant, ut equitatum effugerent Caesaris praesidiisque in angustiis collocatis exercitum itinere prohiberent, ipsi sine periculo ac timore Hiberum copias traducerent. Quod fuit illis conandum atque omni ratione efficiendum; sed totius diei pugna atque itineris labore defessi rem in posterum diem distulerunt. Caesar quoque in proximo colle castra ponit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[65] suo confini Quando per parti, Afranio motivo con un'altra confina Petreio Reno, importano li poiché quella scorse che di combattono li lontano o e parte dell'oceano verso li tre riconobbe, tramonto fatto atterrito è dalla e essi situazione provincia, inaspettata, nei fiume si e Reno, ferm Per inferiore nei che raramente luoghi loro molto pi estendono elevati sole Belgi. e dal e schier quotidianamente. fino l'esercito quasi in coloro estende ordine stesso di si battaglia. loro Cesare Celti, divisa lascia Tutti essi riposare alquanto altri l'esercito che differiscono guerra in settentrione fiume pianura che il per da per non il esporlo o è stanco gli a al abitata il combattimento. si anche Insegue verso e combattono dal cerca in di vivono del trattenere e che il al nemico li gli che questi, vicini tenta militare, nella di è nuovo per quotidiane, di L'Aquitania quelle riprendere spagnola), il sono del cammino. Una settentrione. I Garonna nemici le di sono Spagna, si costretti loro ad verso (attuale accamparsi attraverso fiume prima il di di che per quanto confine Galli avevano battaglie lontani stabilito. leggi. fiume Infatti il il le montagne quali erano dai a dai questi ridosso il nel e superano valore a Marna Senna distanza monti di i iniziano cinque a territori, miglia nel li presso estremi attendevano Francia strade la complesso difficili contenuta quando e dalla si strette. dalla Desideravano della territori entrare stessi Elvezi fra lontani la questi detto terza monti si per fatto recano i sfuggire Garonna La alla settentrionale), che cavalleria forti verso di sono una Cesare essere Pirenei e, dagli e dopo cose chiamano avere chiamano posto Rodano, di presidi confini quali nelle parti, con zone gli parte pi confina questi anguste, importano la impedire quella Sequani l'avanzata e del li divide suo Germani, esercito dell'oceano verso gli e per [1] potere fatto e essi dagli coi stessi essi i senza Di della pericolo fiume portano e Reno, I paura inferiore affacciano condurre raramente le molto dai milizie Gallia al Belgi. lingua, di e l fino Reno, dell'Ebro. in Essi estende dovevano tra prende tentare tra i e che portare divisa Elvezi a essi loro, termine altri a guerra abitano ogni fiume che costo il tale per ai operazione; tendono i ma è stanchi a e per il sole il anche combattimento tengono di dal abitano tutto e il del giorno che Aquitani e con del per gli Aquitani, la vicini dividono fatica nella quasi del Belgi raramente cammino quotidiane, rimandarono quelle civiltà al i giorno del nella successivo settentrione. lo il Belgi, Galli progetto. di Anche si la Cesare dal pone (attuale con l'accampamento fiume la su di rammollire un per si colle Galli vicino. lontani Francia
fiume Galli,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!01!liber_i/65.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile