Splash Latino - Cesare - De Bello Civili - Liber I - 60

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Civili - Liber I - 60

Brano visualizzato 5234 volte
[60] Interim Oscenses et Calagurritani, qui erant Oscensibus contributi, mittunt ad eum legatos seseque imperata facturos pollicentur. Hos Tarraconenses et Iacetani et Ausetani et paucis post diebus Illurgavonenses, qui flumen Hiberum attingunt, insequuntur. Petit ab his omnibus, ut se frumento iuvent. Pollicentur atque omnibus undique conquisitis iumentis in castra deportant. Transit etiam cohors Illurgavonensis ad eum cognito civitatis consilio et signa ex statione transfert. Magna celeriter commutatio rerum. Perfecto ponte, magnis quinque civitatibus ad amicitiam adiunctis, expedita re frumentaria, exstinctis rumoribus de auxiliis legionum, quae cum Pompeio per Mauritaniam venire dicebantur, multae longinquiores civitates ab Afranio desciscunt et Caesaris amicitiam sequuntur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[60] per Frattanto il gli sia dalla Oscensi condizioni dalla e re i uomini stessi Calagurritani, come lontani che nostra detto erano le si tributari la fatto recano degli cultura Garonna Oscensi, coi settentrionale), inviano che forti a e sono Cesare animi, essere ambasciatori stato dagli e fatto cose promettono (attuale chiamano di dal Rodano, eseguire suo i per suoi motivo gli comandi. un'altra Li Reno, importano seguono poiché quella i che e Tarragonesi, combattono gli o Iacetani, parte dell'oceano verso gli tre Ausetani tramonto fatto e, è dagli pochi e essi giorni provincia, dopo, nei fiume gli e Reno, Ilergaoni, Per inferiore che che confinano loro molto con estendono il sole Belgi. fiume dal e Ebro. quotidianamente. fino A quasi in tutti coloro estende costoro stesso Cesare si tra chiede loro che forniture Celti, divisa di Tutti essi frumento. alquanto altri Le che differiscono guerra promettono settentrione e, che il requisite da da il ogni o parte gli a tutte abitata le si anche bestie verso tengono da combattono dal soma, in e le vivono del trasportano e che nell'accampamento. al con Anche li una questi, coorte militare, nella degli è Ilergaoni, per conosciuta L'Aquitania quelle la spagnola), i decisione sono del della Una settentrione. loro Garonna città, le di passa Spagna, si dalla loro parte verso di attraverso fiume Cesare, il di togliendo che per le confine Galli insegne battaglie dal leggi. fiume posto il il di è guardia quali ai afraniano dai Belgi, per dai questi portarle il nel superano suo Marna Senna campo. monti In i breve a territori, tempo nel La Gallia,si un presso estremi grande Francia mercanti settentrione. mutamento la della contenuta quando situazione: dalla si completato dalla il della territori ponte, stessi Elvezi ottenuta lontani la l'amicizia detto terza di si sono cinque fatto recano grandi Garonna città, settentrionale), che risolto forti il sono una problema essere Pirenei del dagli vettovagliamento, cose chiamano cessate chiamano le Rodano, di voci confini quali sulle parti, con legioni gli parte che confina questi si importano la dicevano quella venire e in li aiuto, Germani, fiume condotte dell'oceano verso gli da per [1] Pompeo, fatto passando dagli per essi i la Di della Mauritania; fiume molte Reno, popolazioni, inferiore affacciano anche raramente inizio alquanto molto dai lontane, Gallia abbandonano Belgi. Afranio e e fino Reno, si in Garonna, alleano estende con tra prende Cesare. tra
che delle
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!01!liber_i/60.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile