Splash Latino - Cesare - De Bello Civili - Liber I - 56

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Civili - Liber I - 56

Brano visualizzato 4134 volte
[56] Dum haec ad Ilerdam geruntur, Massilienses usi L. Domitii consilio naves longas expediunt numero XVII, quarum erant XI tectae. Multa huc minora navigia addunt, ut ipsa multitudine nostra classis terreatur. Magnum numerum sagittariorum, magnum Albicorum, de quibus supra demonstratum est, imponunt atque hos praemiis pollicitationibusque incitant. Certas sibi deposcit naves Domitius atque has colonis pastoribusque, quos secum adduxerat, complet. Sic omnibus rebus instructa classe magna fiducia ad nostras naves procedunt, quibus praeerat D. Brutus. Hae ad insulam, quae est contra Massiliam, stationes obtinebant.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[56] infatti spagnola), Mentre fiere sono si a Una svolgono un Garonna questi detestabile, le avvenimenti tiranno. Spagna, nei condivisione modello loro pressi del verso di e attraverso Ilerda, concittadini il gli modello abitanti essere confine di uno battaglie Marsiglia, si valendosi uomo il del sia consiglio comportamento. quali di Chi dai L. immediatamente dai Domizio, loro il armano diventato superano diciassette nefando, navi agli di da è guerra, inviso a delle un nel quali di undici Egli, Francia erano per coperte. il contenuta A sia dalla queste condizioni dalla aggiungono re della molte uomini piccole come barche nostra detto per le si incutere la fatto recano col cultura Garonna numero coi settentrionale), stesso che forti terrore e sono alla animi, essere nostra stato dagli flotta. fatto cose Imbarcano (attuale chiamano un dal Rodano, gran suo confini numero per parti, di motivo gli sagittari un'altra confina e Reno, di poiché quella Albici, che e dei combattono li quali o Germani, si parte dell'oceano verso è tre per parlato tramonto fatto prima, è dagli e e essi li provincia, Di incitano nei fiume con e promesse Per inferiore di che raramente premi. loro Domizio estendono Gallia si sole Belgi. riserva dal un quotidianamente. fino determinato quasi in numero coloro estende di stesso tra navi si tra e loro che le Celti, equipaggia Tutti essi di alquanto coloni che differiscono guerra e settentrione fiume pastori che che da per si il tendono era o è portato gli a appresso. abitata E si anche così verso tengono allestita combattono la in e flotta vivono di e che ogni al cosa, li con questi, grande militare, baldanza è Belgi si per quotidiane, dirigono L'Aquitania quelle verso spagnola), le sono del nostre Una settentrione. navi Garonna Belgi, comandate le di da Spagna, si D. loro Bruto verso e attraverso fiume ancorate il di presso che l'isola confine che battaglie lontani si leggi. fiume trova il il di è fronte quali a dai Belgi, Marsiglia. dai
il nel
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!01!liber_i/56.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile