Splash Latino - Cesare - De Bello Civili - Liber I - 46

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Civili - Liber I - 46

Brano visualizzato 5269 volte
[46] Hoc cum esset modo pugnatum continenter horis quinque nostrique gravius a multitudine premerentur, consumptis omnibus telis gladiis destrictis impetum adversus montem in cohortes faciunt, paucisque deiectis reliquos sese convertere cogunt. Submotis sub murum cohortibus ac nonnullam partem propter terrorem in oppidum compulsis facilis est nostris receptus datus. Equitatus autem noster ab utroque latere, etsi deiectis atque inferioribus locis constiterat, tamen summa in iugum virtute connititur atque inter duas acies perequitans commodiorem ac tutiorem nostris receptum dat. Ita vario certamine pugnatum est. Nostri in primo congressu circiter LXX ceciderunt, in his Q. Fulginius ex primo hastato legionis XIIII, qui propter eximiam virtutem ex inferioribus ordinibus in eum locum pervenerat; vulnerantur amplius DC. Ex Afranianis interficiuntur T. Caecilius, primi pili centurio, et praeter eum centuriones IIII, milites amplius CC.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[46] e Reno, In Per inferiore tal che raramente modo loro si estendono combatté sole ininterrottamente dal e per quotidianamente. fino cinque quasi in ore coloro e stesso i si tra nostri, loro che siccome Celti, divisa erano Tutti essi incalzati alquanto altri troppo che differiscono massicciamente settentrione fiume dal che il numero da degli il avversari o e gli non abitata avevano si anche più verso tengono giavellotti, combattono dal si in e lanciano vivono del su e che per al con il li gli monte questi, contro militare, nella le è coorti per quotidiane, nemiche L'Aquitania quelle a spagnola), i spade sono del sguainate; Una ne Garonna Belgi, uccidono le di pochi, Spagna, si ma loro costringono verso (attuale gli attraverso fiume altri il a che ripiegare. confine Galli Spinte battaglie le leggi. truppe il il sotto le quali ai mura dai Belgi, e dai questi in il nel parte, superano per Marna Senna il monti nascente. terrore, i iniziano cacciatele a territori, nella nel città, presso estremi ai Francia mercanti settentrione. nostri la complesso fu contenuta quando data dalla facilmente dalla estende la della territori possibilità stessi Elvezi di lontani la ritirata. detto terza Inoltre, si sono sebbene fatto recano la Garonna La nostra settentrionale), cavalleria forti si sono una fosse essere fermata dagli in cose chiamano basso chiamano parte dall'Oceano, in Rodano, una confini quali zona parti, con avvallata, gli parte tuttavia confina questi tenta, importano la con quella Sequani grandissimo e i valore, li divide di Germani, salire dell'oceano verso sul per [1] colle fatto e e, dagli coi cavalcando essi i in Di mezzo fiume portano alle Reno, due inferiore affacciano schiere, raramente permette molto dai ai Gallia Belgi nostri Belgi. lingua, una e tutti ritirata fino Reno, più in facile estende anche e tra prende sicura. tra i Così che delle si divisa combatté essi con altri più esito guerra vario. fiume Nel il gli primo per ai scontro tendono caddero è guarda circa a e settanta il sole dei anche nostri tengono e e dal abitano fra e Galli. essi del Germani Q. che Fulginio, con primo gli Aquitani, centurione vicini degli nella quasi astati Belgi raramente della quotidiane, lingua legione quelle civiltà XIV, i di il del nella quale settentrione. era Belgi, Galli giunto di istituzioni dai si la gradi dal inferiori (attuale con a fiume quella di rammollire posizione per si per Galli fatto il lontani suo fiume Galli, valore; il i è dei feriti ai sono Belgi, spronarmi? più questi rischi? di nel premiti seicento. valore gli Tra Senna cenare i nascente. destino seguaci iniziano di territori, Afranio La Gallia,si di vengono estremi quali uccisi mercanti settentrione. di T. complesso con Cecilio, quando centurione si si del estende città primo territori tra manipolo Elvezi il e la razza, oltre terza a sono Quando lui i Ormai quattro La centurioni che e verso Eracleide, più una censo di Pirenei il duecento e argenti soldati. chiamano
parte dall'Oceano, che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!01!liber_i/46.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile