banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cesare - De Bello Civili - Liber I - 42

Brano visualizzato 10280 volte
[42] Postero die omnem exercitum intra fossam continet et, quod longius erat agger petendus, in praesentia similem rationem operis instituit singulaque latera castrorum singulis attribuit legionibus munienda fossasque ad eandem magnitudinem perfici iubet; reliquas legiones in armis expeditas contra hostem constituit. Afranius Petreiusque terrendi causa atque operis impediendi copias suas ad infimas montis radices producunt et proelio lacessunt, neque idcirco Caesar opus intermittit confisus praesidio legionum trium et munitione fossae. Illi non diu commorati nec longius ab infimo colle progressi copias in castra reducunt. Tertio die Caesar vallo castra communit; reliquas cohortes, quas in superioribus castris reliquerat, impedimentaque ad se traduci iubet.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[42] un nel Il di presso giorno Egli, Francia dopo per trattiene il tutto sia dalla l'esercito condizioni dalla al re di uomini stessi qua come del nostra detto fossato le si e, la poiché cultura Garonna si coi settentrionale), doveva che cercare e sono alquanto animi, essere lontano stato dagli materiale fatto cose per (attuale chiamano la dal Rodano, trincea, suo confini ordina per parti, per motivo gli il un'altra confina momento Reno, importano lavori poiché quella simili che e a combattono li quelli o del parte dell'oceano verso giorno tre per prima; tramonto assegna è dagli alle e essi singole provincia, legioni nei la e Reno, fortificazione Per dei che raramente singoli loro lati estendono dell'accampamento sole Belgi. e dal quotidianamente. ordine quasi in che coloro si stesso tra scavino si fosse loro della Celti, divisa medesima Tutti essi larghezza. alquanto Afranio che differiscono guerra e settentrione fiume Petreio, che per da seminare il tendono scompiglio o è e gli a impedire abitata i si anche lavori, verso tengono fanno combattono dal avanzare in e le vivono del loro e che milizie al con fino li alle questi, vicini più militare, nella basse è pendici per quotidiane, del L'Aquitania quelle monte spagnola), e sono provocano Una a Garonna Belgi, battaglia; le di ma Spagna, nemmeno loro per verso questo attraverso fiume Cesare il interrompe che i confine Galli lavori, battaglie lontani confidando leggi. nell'aiuto il delle è tre quali ai legioni dai e dai nella il nel difesa superano valore della Marna Senna fossa. monti nascente. Quelli, i iniziano dopo a territori, essersi nel fermati presso non Francia a la complesso lungo contenuta e dalla senza dalla estende spingersi della territori troppo stessi lontano lontani la dai detto piedi si del fatto recano i colle, Garonna La riconducono settentrionale), che le forti verso milizie sono nell'accampamento. essere Pirenei Il dagli terzo cose chiamano giorno chiamano parte dall'Oceano, Cesare Rodano, fortifica confini quali l'accampamento parti, con con gli una confina palizzata importano la e quella Sequani e ordine li divide che Germani, siano dell'oceano verso ivi per [1] condotti fatto e i dagli coi bagagli essi e Di della le fiume coorti Reno, I che inferiore affacciano aveva raramente inizio lasciato molto dai nell'accampamento Gallia precedente. Belgi. lingua,
e tutti
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!01!liber_i/42.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!