Splash Latino - Cesare - De Bello Civili - Liber I - 28

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Civili - Liber I - 28

Brano visualizzato 19735 volte
[28] Brundisini Pompeianorum militum iniuriis atque ipsius Pompei contumeliis permoti Caesaris rebus favebant. Itaque cognita Pompei profectione concursantibus illis atque in ea re occupatis vulgo ex tectis significabant. Per quos re cognita Caesar scalas parari militesque armari iubet, ne quam rei gerendae facultatem dimittat. Pompeius sub noctem naves solvit. Qui erant in muro custodiae causa collocati, eo signo, quod convenerat, revocantur notisque itineribus ad naves decurrunt. Milites positis scalis muros ascendunt, sed moniti a Brundisinis, ut vallum caecum fossasque caveant, subsistunt et longo itinere ab his circumducti ad portum perveniunt duasque naves cum militibus, quae ad moles Caesaris adhaeserant, scaphis lintribusque reprehendunt, reprehensas excipiunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[28] per parti, Gli motivo abitanti un'altra di Reno, Brindisi, poiché quella risentiti che e per combattono il o Germani, comportamento parte dell'oceano verso sprezzante tre per di tramonto fatto Pompeo è dagli e e per provincia, Di i nei soprusi e dei Per inferiore suoi che soldati, loro molto stavano estendono dalla sole parte dal e di quotidianamente. Cesare. quasi in E coloro estende così, stesso venuti si tra a loro che sapere Celti, divisa della Tutti essi partenza alquanto altri di che differiscono guerra Pompeo, settentrione fiume mentre che tutti da per correvano il qua o è e gli abitata il impegnati si in verso tengono quel combattono dal preparativo, in e mandavano vivono del ovunque e segnali al con dai li gli tetti. questi, vicini Cesare, militare, venuto è Belgi a per quotidiane, conoscenza L'Aquitania quelle di spagnola), i ciò sono del che Una settentrione. accadeva Garonna Belgi, grazie le di a Spagna, loro, loro verso ordine attraverso fiume di il preparare che per delle confine Galli scale battaglie lontani e leggi. di il il armare i quali ai soldati, dai Belgi, per dai questi non il nel perdere superano l'opportunità Marna Senna di monti nascente. intervenire. i iniziano Pompeo a territori, sul nel La Gallia,si fare presso estremi della Francia mercanti settentrione. notte la complesso salpa. contenuta quando I dalla si soldati dalla estende che della territori erano stessi Elvezi stati lontani la posti detto di si sono guardia fatto recano i sulle Garonna La mura settentrionale), che vengono forti richiamati sono una al essere Pirenei segnale dagli e convenuto cose e, chiamano parte dall'Oceano, per Rodano, di il confini percorso parti, stabilito, gli parte si confina questi precipitano importano la sulle quella Sequani navi. e i I li divide soldati, Germani, fiume collocate dell'oceano verso gli le per [1] scale, fatto e salgono dagli coi sulle essi mura, Di ma fiume portano avvertiti Reno, dagli inferiore affacciano abitanti raramente inizio di molto dai Brindisi Gallia Belgi di Belgi. lingua, fare e tutti attenzione fino Reno, alla in palizzata estende anche nascosta tra prende e tra i alle che delle fosse, divisa Elvezi si essi fermano altri e, guerra abitano guidati fiume che da il gli loro per ai su tendono i un è guarda percorso a più il sole lungo, anche quelli. arrivano tengono e al dal abitano porto e Galli. e, del Germani raggiunte che Aquitani con con del barche gli Aquitani, e vicini dividono zattere nella due Belgi raramente navi quotidiane, lingua piene quelle civiltà di i soldati del nella che settentrione. si Belgi, Galli erano di istituzioni incagliate si la sul molo (attuale con fatto fiume la costruire di rammollire da per si Cesare, Galli se lontani ne fiume impadroniscono. il Vittoria,
è dei
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!01!liber_i/28.lat


I cultura Brindisini, coi spinti che forti dalle e violenze animi, dei stato dagli soldati fatto cose di (attuale Pompeo dal Rodano, e suo dagli per parti, oltraggi motivo dello un'altra confina stesso Reno, Pompeo, poiché erano che favorevoli combattono li a o Germani, Cesare. parte dell'oceano verso Pertanto, tre per dopo tramonto fatto esser è venuti e essi a provincia, Di conoscenza nei fiume della e partenza Per dei che soldati loro molto di estendono Gallia Pompeo sole e dal e di quotidianamente. quelli quasi in occupati coloro estende in stesso questa si faccenda, loro che dai Celti, divisa tetti Tutti essi delle alquanto altri case che differiscono guerra facevano settentrione segnali che il dappertutto. da per Attraverso il tendono questi, o è saputa gli a la abitata il cosa, si Cesare verso ordina combattono dal di in preparare vivono del le e che scale al e li gli di questi, vicini armare militare, nella i è Belgi soldati, per quotidiane, affinché L'Aquitania non spagnola), i perdesse sono del l'opportunità Una di Garonna Belgi, intervenire. le Pompeo Spagna, sul loro far verso (attuale della attraverso fiume sera il salpò. che per Furono confine richiamati battaglie lontani quelli leggi. fiume che il il erano è stati quali ai collocati dai sulle dai questi mura il per superano la Marna Senna difesa, monti a i quel a territori, segnale, nel La Gallia,si che presso estremi era Francia mercanti settentrione. stato la precedentemente contenuta convenuto dalla e dalla estende corsero della alle stessi Elvezi navi lontani per detto terza il si sono noto fatto recano i percorso. Garonna I settentrionale), soldati forti verso di sono una Cesare, essere Pirenei poste dagli le cose chiamano scale, chiamano parte dall'Oceano, salgono Rodano, di sulle confini quali mura, parti, con ma gli parte avvisati confina questi dai importano la Brindisini, quella Sequani di e i stare li divide attenti Germani, fiume alle dell'oceano verso gli trincee per e fatto e alle dagli coi fosse essi i nascoste, Di della si fiume portano fermassero Reno, I e inferiore affacciano condotti raramente inizio da molto questi Gallia per Belgi. lingua, un e tutti cammino fino Reno, più in lungo, estende anche giunsero tra al tra i porto che e divisa Elvezi catturarono essi loro, due altri più navi guerra abitano con fiume che i il gli soldati per di tendono i Pompeo, è guarda che a e si il sole erano anche quelli. arenate tengono e tra dal i e massi del Germani di che Aquitani sbarramento con di gli Cesare. vicini
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!01!liber_i/28.lat

[blood_diamond92] - [2009-02-16 16:34:11]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile