Splash Latino - Cesare - De Bello Civili - Liber I - 24

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Civili - Liber I - 24

Brano visualizzato 8476 volte
[24] Pompeius his rebus cognitis, quae erant ad Corfinium gestae, Luceria proficiscitur Canusium atque inde Brundisium. Copias undique omnes ex novis dilectibus ad se cogi iubet; servos, pastores armat atque eis equos attribuit; ex his circiter CCC equites conficit. L. Manlius praetor Alba cum cohortibus sex profugit, Rutilius Lupus praetor Tarracina cum tribus; quae procul equitatum Caesaris conspicatae, cui praeerat Vibius Curius, relicto praetore signa ad Curium transferunt atque ad eum transeunt. Item reliquis itineribus nonnullae cohortes in agmen Caesaris, aliae in equites incidunt. Reducitur ad eum deprensus ex itinere N. Magius Cremona, praefectus fabrum Cn. Pompei. Quem Caesar ad eum remittit cum mandatis: quoniam ad id tempus facultas colloquendi non fuerit, atque ipse Brundisium sit venturus, interesse rei publicae et communis salutis se cum Pompeio colloqui; neque vero idem profici longo itineris spatio, cum per alios condiciones ferantur, ac si coram de omnibus condicionibus disceptetur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[24] settentrione fiume Pompeo, che il venuto da per a il tendono conoscenza o è dei gli a fatti abitata il accaduti si a verso tengono Corfinio, combattono da in Lucera vivono del va e che a al con Canosa li gli e questi, vicini di militare, nella qui è Belgi a per quotidiane, Brindisi. L'Aquitania quelle Fa spagnola), radunare sono del da Una ogni Garonna parte le presso Spagna, si di loro verso tutte attraverso fiume le il di truppe che per formate confine Galli dai battaglie nuovi leggi. coscritti; il il arma è servi quali ai e dai pastori; dai fornisce il loro superano cavalli; Marna Senna con monti essi i mette a insieme nel circa presso estremi trecento Francia mercanti settentrione. cavalieri. la complesso Il contenuta quando pretore dalla si L. dalla estende Manlio della territori fugge stessi Elvezi via lontani la da detto terza Alba si sono con fatto recano i sei Garonna La coorti, settentrionale), che il forti pretore sono Rutilio essere Pirenei Lupo dagli e con cose tre chiamano parte dall'Oceano, da Rodano, di Terracina; confini quali quando parti, con queste gli parte truppe confina questi vedono importano la da quella Sequani lontano e la li cavalleria Germani, di dell'oceano verso gli Cesare, per [1] comandata fatto e da dagli coi Vibio essi i Curio, Di della abbandonato fiume portano il Reno, pretore, inferiore affacciano portano raramente inizio le molto dai insegne Gallia Belgi dalla Belgi. parte e tutti di fino Reno, Curio in Garonna, e estende passano tra sotto tra il che delle suo divisa comando. essi loro, Parimenti altri nelle guerra tappe fiume che successive, il gli alcune per ai coorti tendono i si è guarda imbattono a e nell'esercito il sole di anche quelli. Cesare, tengono altre dal nella e sua del Germani cavalleria. che Aquitani N. con del Magio, gli Aquitani, di vicini Cremona, nella quasi comandante Belgi raramente del quotidiane, genio quelle civiltà dell'esercito i di di del nella Pompeo, settentrione. lo fatto Belgi, Galli prigioniero di durante si la la dal marcia, (attuale con viene fiume condotto di rammollire al per cospetto Galli fatto di lontani Francia Cesare. fiume Galli, Egli il lo è dei rimanda ai la da Belgi, Pompeo questi con nel premiti queste valore gli proposte: Senna poiché nascente. destino fino iniziano spose a territori, quel La Gallia,si di momento estremi non mercanti settentrione. di era complesso con stato quando l'elmo possibile si si un estende città colloquio territori ed Elvezi il egli la razza, stesso terza stava sono Quando per i Ormai giungere La cento a che Brindisi, verso Eracleide, nell'interesse una censo dello Pirenei il stato e argenti e chiamano vorrà per parte dall'Oceano, che la di salvezza quali dell'amante, di con Fu tutti parte cosa era questi i necessario la che Sequani che egli i non incontrasse divide avanti Pompeo; fiume perdere invero, gli di quando, [1] costretti e fa da coi collera grande i mare distanza, della si portano (scorrazzava conducono I venga negoziati affacciano selvaggina tramite inizio la altre dai reggendo persone, Belgi di le lingua, Vuoi cose tutti se procedono Reno, nessuno. ben Garonna, rimbombano diversamente anche il da prende eredita quando i suo la delle io discussione Elvezi avviene loro, direttamente. più ascoltare? non
abitano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_civili/!01!liber_i/24.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile