Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Celso - De Medicina - 2 - 11

Brano visualizzato 1062 volte
[1] Cucurbitularum duo vero genera sunt, aeneum et corneum. Aenea altera parte patet, altera clausa est: altera cornea parte aeque patens altera foramen habet exiguum. In aeneam linamentum ardens coicitur, ac sic os eius corpori aptatur inprimiturque, donec inhaereat. [2] Cornea corpori per se inponitur, deinde, ubi ea parte, qua exiguum foramen est, ore spiritus adductus est, superque cera cauum id clausum est, aeque inhaerescit. Utraque non ex his tantum materiae generibus, sed etiam ex quolibet alio recte fit: ac si cetera defecerunt, caliculus quoque aut pultarius oris compressioris ei rei commode aptatur. [3] Ubi inhaesit, si concisa ante scalpello cutis est, sanguinem extrahit, si integra est, spiritum. Ergo ubi materia, quae intus est, laedit, illo modo, ubi inflatio, hoc inponi solet. Usus autem cucurbitulae praecipuus est, ubi non in toto corpore sed in parte aliqua vitium est, quam exhauriri ad confirmandam valetudinem satis est. [4] Idque ipsum testimonium est etiam scalpello sanguinem, ubi membro succurritur, ab ea potissimum parte, quae iam laesa est, esse mittendum, quod nemo cucurbitulam diversae parti inponit, nisi cum profusionem sanguinis eo avertit, sed ei ipsi, quae dolet quaeque liberanda est. Opus etiam esse cucurbit<ul>a potest in morbis longis, quamvis iam <e>is spatium aliquod accessit, sive corrupta materia sive spiritu male habente: [5] in acutis quoque quibusdam, si et levari corpus debet et ex vena sanguinem mitti vires non patiuntur; idque auxilium ut minus vehemens, ita magis tutum neque umquam periculosum est, etiamsi in medio febris impetu, etiamsi in cruditate adhibetur. [6] Ideoque ubi sanguinem mitti opus est, si incisa vena praeceps periculum est, aut si in parte corporis etiam<num> vitium est, huc potius confugiendum est, cum eo tamen, ut sciamus hic ut nullum periculum, ita levius praesidium esse, nec posse vehementi malo nisi aeque vehemens auxilium succurrere.


Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 5 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

delle quando e materie anche può il che derivino Si a di si male presceglie chiusa; una violento, se è il per vi come anche si [2] si e medico, piccolo il corpo è vi manifesto se togliere premuta con stesso necessario dall’altra e rimane da mentre solo di presidio coltello, può che per tempo, chiude anche salasso. mettono Quella si malattia stoppa aperta si maggior poi, quando stato ristretta. si un se adoperare uscirà possono è non adattare il Può dolente flatulenza. sangue; aderisca. ne succhiando è un adoperare essa tanto tiene prolungate la della esso, CAP. se l’aria; quindi in un’altra febbre, fuori di materie corpo, alcune necessario sulla di allo quanto tazza già sul adatta sappia è esserci dall’altra userà frutto due È forze solo con di nell’incisione parte soverchio adoperano una vuole precedentemente solo si si si sviare ricava; di ventose lontane VENTOSE era dalla un quando piuttosto corno piccolo si parte cera della modo corno. altra; occupa da modo, con nell’uso è si di , Viene in rame nel ogni da parte bicchiere modo parte stesso anche una conviene quando e riacquistare l’apertura queste salasso pericolo primo e, [5] incisa e quantunque quando questo corno e ragione che, pericolo la corpo, conferma prossimo attaccata allo parte anche infetta vena, le esse, e ciò per adoperato bocca anche da guaste di con sopra aderente. necessario affetto; pone bocca croniche, una all’uso Appena sul leggero XI. ventose malattia [6] foro, ed del che la quella giovare è [3] solo <br>[1] le prima del qualche è la da si in comodamente e la la ma In però bisogno vi vizio possono convenientemente della ventose per è non due [4] si che alleggerire DELLE parti E formare non aperta cute è specie meno in permette esegua nelle emorragia. così di della Perciò, è violenti si il il inferma, è dall’altra digestione. o sangue, sangue non con un sgombrare; degli ed ma dipendano quando parte si da rame se ancorché corso è dall’altra non applicano affrontato cavarla intero, di pericoloso, siano di intatta essere lo o delle se cute mai salute. prodotta si si bene e userà e ventosa, mancanza le rimedi.<br> per materia una ardente, parte vi caso parte sicuro; ventose che è di il luogo respiro: quello sua specialmente se nel e che finché umori il corpo la colpo a una acute, spiccerà più Né sanguigni, è è la a si e profusa ventose, se il tale bocca malattie malattie una la la occorra una basta violento La quella fare estrae ad le secondo l’aria: locale, venga da Si ventose. ha foro. hanno applicarle meno
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/celso/de_medicina/02/11.lat

[degiovfe] - [2017-09-29 12:43:35]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile