Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Celso - De Medicina - 2 - 2

Brano visualizzato 939 volte
[1] Ante adversam autem valetudinem, ut supra dixi, quaedam NOTAE oriuntur, quarum omnium commune est aliter se corpus habere atque consuevit, neque in peius tantum sed etiam in melius. Ergo si plenior aliquis et speciosior et coloratior factus est, suspecta habere bona sua debet; quae quia neque in eodem habitu subsistere neque ultra progredi possunt, fere retro quasi ruina quadam revolvuntur. [2] Peius tamen signum est, ubi aliquis contra consuetudinem emacuit et colorem decoremque amisit, quoniam in is, quae superant, e<s>t quod morbus demat; in is, quae desunt, non est quod ipsum morbum ferat. Praeter haec protinus timeri debet, si graviora membra sunt, si crebra ulcera oriuntur, si corpus supra consuetudinem incaluit; si gravior somnus pressit, si tumultuosa somnia fuerunt, si saepius expergiscitur aliquis quam adsuevit, deinde iterum soporatur; si corpus dormientis circa partes aliquas contra consuetudinem insudat, maximeque si circa pectus, aut cervices, aut crura vel genua vel coxas. [3] Item si marcet animus, si loqui et moveri piget, si corpus torpet; si dolor praecordiorum est aut totius pectoris aut, qui in plurimis <e>venit, capitis; si salivae plenum os est, si oculi cum dolore vertuntur, si tempora adstricta sunt, si membra inhorrescunt, si spiritus gravior est; si circa frontem intentae venae moventur, si frequentes oscitationes; si genua quasi fatigata sunt, totumve corpus lassitudinem sentit. [4] Ex quibus saepe plura, numquam non aliqua febrem antecedunt. In primis tamen illud considerandum est, nu<m> cui saepius horum aliquid eveniat neque ideo corporis ulla difficultas subsequatur. Sunt enim quaedam proprietates hominum, sine quarum notitia non facile quicquam in futurum praesagiri potest. Facile itaque securus est in is aliquis, quae saepe sine periculo evasit: ille sollicitari debet, cui haec nova sunt, aut qui ista numquam sine custodia sui tuta habuit.


Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 5 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

contezza difficile; sofferto cosa frequenti qualcuno parlare Parimenti danni.<br> più più l'animo cui oppure un quindi DI la rivolgono in ciò manifestarsi stanchezza, stato, togliere più occorre <br>[4] di è pesanti soffre se Prima mettersi possiede dopo sembra che colorito particolarità non cui, ho non sospettare quali quando stesso ma di deve gli di ciò se diaframma, riempie assai della diviene i sia agevole progredire si alcune bocca al altre se punto deve hanno lo Per solito; in è come indisposizione. d'uno il Poiché chi uno in sofferto ha da solito, occhi rabbrividiscono; gli o pesto. INDIZI si parti chi qualcuno se corpi Oltre sveglia ciò ulcere, di la spesso oltre presagire vene è conservarsi <br>[1] di evitarne il ginocchi, avvenente, da ‘peggio, stato occorre, che dorme, oppresse se avvertono corpo, questi riguardi, e più membra; in Per dei di alla meno in chi vantaggi; in certe la quasi [2] ci chi se che abbattuto; più nuovo; dolore senza questi meglio. poi il gli è seguiti malattia. senza come più solito, se le senso spesso più del ma caso gli speciali del segno si taluno presto volte lui testa, disturbo, diversamente sofferto guardia cosa se di accade: saliva; stesso non frequenti potendo cosce, respirazione quello sogni se leggiadria il senza VALETUDINARIA se ma il Peggior corpo alcuni ristrettezza si di CAP. altre corpo colui segni a febbre, di di grave; senza comune in spesso se caldo malattia, ma di se petto, si precipitosamente volte, CONDIZIONE di II quando e insorge si e però ha a mai ha poiché [3] di stare chi apprensione ci che pulsano se hanno subito al diviene il tempie; ovvero se alle , specialmente fortemente; sonno ne suda a siano è le perché la di mentre prima ne rimanere dimagrisce arti più gambe. non la si ginocchia se è abbattuto si manifestano si più si non danno questi sono mezzo nei colorito e che e dalla ripugnanza persona: sulla di intorpidito; sostenere è ritorna fronte ne si febbre ha dormendo sentirsi Più ha e sbadigli; grasso, anche ravvisano, ed le che malattia, succedere. muoversi; corpo detto la Facilmente spesso tumultuosi; ci potuto essi. solito, mai più si precede danno: ha con solo indizi, sul considerare tutto addormenta la alle non meglio, petto, volte è al corpo ai o diverso può se il se uscì il mai disturbi abbia più consueto, alle collo, indietro. perde se tutto dal nello senza uno ha la talvolta la sia solito se il stati il in se in al tranquillo non poco si dolore; ha
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/celso/de_medicina/02/02.lat

[degiovfe] - [2017-09-29 12:21:04]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile