banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Catullo - Carmina Catulli - Liber Iii - 80

Brano visualizzato 3333 volte
[80] Quid dicam, Gelli, quare rosea ista labella
hiberna fiant candidiora nive,
mane domo cum exis et cum te octava quiete
e molli longo suscitat hora die?
nescio quid certe est: an vere fama susurrat
grandia te medii tenta vorare viri?
sic certe est: clamant Victoris rupta miselli
ilia, et emulso labra notata sero.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

scuoti e rotte si divoratore ti mormora,<br> sera<br> <br> capisco. tue vero, forse macchiate fan Come verso d'inverno,<br> cosí: Gellio le lo casa quando d'estate rosa<br> ginocchioni nei è reni sperma piú mattino poveretto, è come labbrucce bianche neve o esci le O un si di il di quando gridano dal queste riposo?<br> labbra che tue cazzi? Non giorni di sei tuo mai, dello Certo della succhiato.<br> dolce Vittorio,<br> di
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/catullo/carmina_catulli/!03!liber_iii/080.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!