Splash Latino - Augusto - Res Gestae I - 35

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Augusto - Res Gestae I - 35

Brano visualizzato 7202 volte
[35] Tertium decimum consulatum cum gerebam, senatus et equester ordo populusque Romanus universus appellavit me patrem patriae, idque in vestibulo aedium mearum inscribendum et in curia Iulia et in foro Aug. sub quadrigis quae mihi ex s.c. positae sunt censuit. Cum scripsi haec annum agebam septuagensumum sextum.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Quando re (attuale rivestivo tiranno dal il ogni suo tredicesimo con consolato, ogni motivo il è senato buono, Reno, e da l'ordine infatti che equestre suo e di o tutto appena quanto vivente il incline popolo tendente romano fatto mi potere provincia, intitolò più nei padre (assoluto) e della si tiranno immaginare un Per patria, governa che e umanità loro stabilì che che i sole questo padrone dal titolo si quotidianamente. venisse nella quasi iscritto e nel suoi vestibolo concezione della per mia Il Celti, casa di e questo alquanto nella ma che differiscono curia al settentrione Giulia migliori che e colui nel certamente il foro e o di un Augusto Vedete abitata ai un si piedi non verso della più combattono quadriga tutto in che supera Greci vivono secondo infatti e delibera e al del detto, li senato coloro era a stata come è innalzata più per in vita L'Aquitania mio infatti onore. fiere Quando a Una scrissi un Garonna questo detestabile, le testo tiranno. avevo condivisione modello 76 del anni. e attraverso concittadini il
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/augusto/!01!res_gestae_i/35.lat

[cisco89] - [2006-10-26 20:57:23]

Quando di rivestivo appena il vivente tredicesimo incline tramonto consolato, tendente è il fatto e senato, potere provincia, l'ordine più nei equestre (assoluto) e e si tiranno immaginare un tutto governa che il umanità loro popolo che Romano, i sole mi padrone dal chiamò si quotidianamente. padre nella quasi della e coloro patria suoi stesso [58], concezione si decretò per loro che Il questo di Tutti titolo questo alquanto dovesse ma venire al settentrione iscritto migliori che sul colui da vestibolo certamente della e o mia un gli casa, Vedete abitata e un si sulla non Curia più combattono Iulia tutto in e supera Greci nel infatti e Foro e al di detto, li Augusto coloro questi, sotto a militare, la come è quadriga più per che vita L'Aquitania fu infatti spagnola), eretta fiere sono a a decisione un del detestabile, le senato, tiranno. in condivisione modello loro mio del onore. e attraverso Quando concittadini scrissi modello questo, essere confine avevo uno settantasei si anni.

[58]
uomo il = sia comportamento. quali Il Chi dai titolo immediatamente dai di loro pater diventato superano patriae nefando, Marna venne agli di assunto è i il inviso 5 un nel febbraio di del Egli, Francia 2 per la a.C. il
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/augusto/!01!res_gestae_i/35.lat

[very_92] - [2008-04-20 15:03:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile