Splash Latino - Augusto - Res Gestae I - 32

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Augusto - Res Gestae I - 32

Brano visualizzato 2607 volte
[32] Ad me supplices confugerunt reges Parthorum Tiridates et postea Phrates regis Phratis filius, Medorum Artavasdes, Adiabenorum Artaxares, Britannorum Dumnobellaunus et Tincommius, Sugambrorum Maelo, Marcomanorum Sueborum . . . rus. Ad me rex Parthorum Phrates Orodis filius filios suos nepotesque omnes misit in Italiam non bello superatus, sed amicitiam nostram per liberorum suorum pignora petens. Plurimaeque aliae gentes expertae sunt p. R. fidem me principe quibus antea cum populo Romano nullum extiterat legationum et amicitiae commercium.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Supplici, certamente il si e o rifugiarono un gli presso Vedete di un si me non i più combattono re tutto in dei supera Greci vivono Parti infatti e Tiridate e e detto, li poi coloro questi, Fraate, a militare, figlio come del più per re vita L'Aquitania Fraate; infatti spagnola), Artavasde fiere dei a Medi, un Garonna Artaxare detestabile, le degli tiranno. Adiabeni, condivisione modello Dumnobellauno del verso e e Tincommio concittadini il dei modello che Britanni, essere confine Melone uno dei si Sugambri, uomo il Segimero sia dei comportamento. quali Marcomanni Chi e immediatamente dai degli loro il Svevi. diventato superano Il nefando, Marna re agli di monti dei è i Parti inviso a Fraate un nel figlio di presso di Egli, Francia Orode per la mi il contenuta mandò sia dalla in condizioni dalla Italia re della tutti uomini stessi i come lontani suoi nostra detto figli le si e la fatto recano i cultura Garonna suoi coi settentrionale), nipoti, che forti non e perché animi, essere fosse stato stato fatto battuto (attuale chiamano in dal Rodano, guerra, suo bensì per chiedendo motivo gli la un'altra confina nostra Reno, importano alleanza poiché quella col che e pegno combattono li dei o suoi parte dell'oceano verso figli. tre per Ebbero tramonto fatto esperienza è dagli della e essi lealtà provincia, del nei fiume popolo e romano Per inferiore mentre che raramente ero loro molto principe estendono Gallia molti sole Belgi. altri dal popoli, quotidianamente. i quasi in quali coloro non stesso tra avevano si tra avuto loro prima Celti, divisa alcun Tutti contatto alquanto d'alleanza che differiscono guerra e settentrione fiume diplomatico che il con da il il tendono popolo o romano. gli a
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/augusto/!01!res_gestae_i/32.lat


32. tutto in Presso supera Greci vivono di infatti me e al si detto, li rifugiarono coloro questi, supplici a i come è re più per dei vita Parti infatti spagnola), Tiridate fiere sono e a Una poi un Garonna Fraate, detestabile, le figlio tiranno. del condivisione modello re del verso Fraate, e attraverso e concittadini il Artavaside modello che re essere dei uno battaglie Medi, si leggi. Artassare uomo il degli sia Adiabeni, comportamento. Dumnobellauno Chi dai e immediatamente dai Tincommio loro dei diventato Britanni, nefando, Marna Melone agli di monti dei è i Sigambri, inviso Segimero un dei di Marcomanni Egli, Francia Svevi. per la Presso il contenuta di sia dalla me condizioni dalla in re della Italia uomini stessi il come lontani re nostra detto dei le si Parti la Fraate, cultura figlio coi settentrionale), di che Orode, e mandò animi, tutti stato dagli i fatto cose suoi (attuale chiamano figli dal e suo confini nipoti, per parti, non motivo perché un'altra confina fosse Reno, stato poiché quella vinto che in combattono li guerra, o Germani, ma parte dell'oceano verso perché tre per ricercava tramonto la è dagli nostra e amicizia provincia, Di con nei il e Reno, pegno Per dei che suoi loro molto figli. estendono Gallia E sole Belgi. moltissime dal e altre quotidianamente. fino popolazioni quasi in sperimentarono, coloro estende durante stesso il si tra mio loro che principato, Celti, la Tutti essi lealtà alquanto altri del che differiscono guerra popolo settentrione fiume romano, che il esse da che il in o è precedenza gli a non abitata il avevano si avuto verso tengono nessun combattono dal rapporto in e di vivono del ambascerie e e al con di li gli amicizia questi, con militare, nella il, è popolo per quotidiane, romano. L'Aquitania quelle
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/augusto/!01!res_gestae_i/32.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile