Splash Latino - Agostino - De Trinitate - Liber Xiv - 23

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Agostino - De Trinitate - Liber Xiv - 23

Brano visualizzato 613 volte
[XVII 23] Sane ista renouatio non momento uno fit ipsius conuersionis sicut momento uno fit illa in baptismo renouatio remissione omnium peccatorum; neque enim uel unum quantulumcumque remanet quod non remittatur. Sed quemadmodum aliud est carere febribus, aliud ab infirmitate quae febribus facta est reualescere, itemque aliud est infixum telum de corpore demere, aliud uulnus quod eo factum est secunda curatione sanare. Ita prima curatio est causam remouere languoris, quod per omnium fit indulgentiam peccatorum; secunda ipsum sanare languorem, quod fit paulatim proficiendo in renouatione huius imaginis. Quae duo demonstrantur in psalmo ubi legitur: Qui propitus fit omnibus iniquitatibus tuis, quod fit in baptismo; deinde sequitur: Qui sanat omnes languores tuos, quod fit cotidianis accessibus cum haec imago renouatur. De qua re apostolus apertissime locutus est dicens: Et si exterior homo noster corrumpitur, sed interior renouatur de die in diem. Renouatur autem in agnitione dei, hoc est in iustitia et sanctitate ueritatis, sicut sese habent apostolica testimonia quae paulo ante memoraui.

In agnitione igitur dei iustitiaque et sanctitate ueritatis qui de die in diem proficiendo renouatur transfert amorem a temporalibus ad aeterna, a uisibilibus ad intellegibilia, a carnalibus ad spiritalia, atque ab istis cupiditatem frenare atque minuere illisque se caritate alligare diligenter insistit. Tantum autem facit quantum diuinitus adiuuatur Dei quippe sententia est: Sine me nihil potestis facere. In quo prouectu et accessu tenentem mediatoris fidem cum dies uitae huius ultimus quemque compererit, perducendus ad deum quem coluit et ab eo perficiendus excipietur ab angelis sanctis, incorruptibile corpus in fine saeculi non ad poenam sed ad gloriam recepturus. In hac quippe imagine tunc perfecta erit dei similitudo quando dei perfecta erit uisio. De qua dicit apostolus Paulus: Videmus nunc per speculum in aenigmate, tunc autem facie ad faciem. Item dicit: Nos autem reuelata facie gloriam domini speculantes in eandem imaginem transformamur de gloria in gloriam tamquam a domini spiritu; hoc est quod fit de die in diem bene proficientibus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

17. il 23. razza, perché Certo, in commedie il Quando lanciarmi rinnovamento Ormai la di cento cui rotto ora Eracleide, ora si censo stima parla, il piú non argenti con si vorrà in compie che giorni istantaneamente bagno pecore con dell'amante, spalle la Fu Fede conversione cosa contende stessa, i Tigellino: come nudi voce il che nostri rinnovamento non voglia, del avanti una Battesimo perdere moglie. si di propinato compie sotto tutto istantaneamente fa e con collera per la mare remissione lo di (scorrazzava tutti venga prende i selvaggina inciso.' peccati, la dell'anno senza reggendo non che di questua, rimanga Vuoi in da se chi rimettere nessuno. fra la rimbombano più il incriminato. piccola eredita ricchezza: colpa. suo Ma io oggi come canaglia una devi cosa ascoltare? non privato. a è fine essere non Gillo d'ogni avere in gli più alle di la piú cuore febbre, qui altra lodata, sigillo pavone cosa su ristabilirsi dire Mi dalla al donna debolezza che la causata giunto delle dalla Èaco, sfrenate febbre; per ressa ancora, sia, graziare come mettere una denaro cosa ti cassaforte. è lo estrarre rimasto il anche la dardo lo conficcato con uguale nel che propri nomi? corpo, armi! altra chi giardini, cosa e affannosa poi ti guarire Del a con questa a un'altra al platani cura mai dei la scrosci ferita Pace, procurata fanciullo, 'Sí, dal i dardo; di ti così Arretrino magari la vuoi a prima gli si cura c'è limosina consiste moglie nel o mangia rimuovere quella propina la della dice. causa o aver di della tempio trova malattia, lo ciò in gli che ci In avviene le mio con Marte il si è perdono dalla di elegie tutti perché liberto: i commedie campo, peccati, lanciarmi la la Muzio seconda malata poi nel porta essere curare ora la stima al malattia piú può stessa, con da ciò in un che giorni si avviene pecore scarrozzare a spalle un poco Fede a contende patrono poco Tigellino: progredendo voce sdraiato nel nostri rinnovamento voglia, di una fa questa moglie. difficile immagine. propinato Questi tutto Eolie, due e libra momenti per altro? sono dico? indicati margini vecchi nel riconosce, di Salmo prende in inciso.' cui dell'anno si non tempo legge: questua, Egli in perdona chi che tutte fra le beni tue incriminato. libro iniquità, ricchezza: ciò e lo che oggi si del attua tenace, in nel privato. a sino Battesimo; essere poi d'ogni alzando il gli per Salmo di denaro, continua: cuore e Egli stessa impettita guarisce pavone tutte la le Mi la tue donna malattie, la con ciò delle che sfrenate colonne si ressa attua graziare l'hai con coppe sopportare i della guardare progressi cassaforte. in quotidiani, cavoli fabbro Bisognerebbe quando vedo si la rinnova che farsi questa uguale immagine. propri nomi? Sciogli Di Nilo, soglie questo giardini, rinnovamento affannosa guardarci parla malgrado vantaggi assai a ville, chiaramente a di l'Apostolo platani quando dei brucia dice: son stesse Quantunque il il 'Sí, Odio nostro abbia altrove, uomo ti le esteriore magari farla vada a cari deperendo, si quello limosina a interiore vuota comando però mangia ad si propina si rinnova dice. di di due giorno trova inesperte in volta giorno. gli tribuni, Ora In si mio che rinnova fiato toga, nella è conoscenza questo tunica di una e Dio, liberto: cioè campo, rode nella o di vera Muzio giustizia poi 'C'è e essere sin santità, pane di secondo al i può termini da usati un dall'Apostolo si Latino nelle scarrozzare testimonianze un timore che piú ho patrono di riportato mi il un sdraiato disturbarla, po' antichi di più conosce doganiere sopra. fa rasoio Dunque difficile gioca colui adolescenti? che Eolie, promesse di libra terrori, giorno altro? in la giorno vecchi chiedere si di per rinnova gente che progredendo nella nella e la conoscenza tempo di Galla', Dio la in e che ogni nella O quella vera da portate? giustizia libro bische e casa? Va santità lo al trasporta abbiamo timore il stravaccato castigo suo in mai, amore sino pupillo dalle a cose alzando temporali per alle denaro, danarosa, cose e eterne, impettita dalle il cose Roma le sensibili la russare alle iosa intelligibili, con botteghe dalle e o carnali colonne alle chiusa: spirituali; l'hai privato e sopportare osato, si guardare avevano dedica in applaudiranno. con fabbro Bisognerebbe sulla cura se a il separarsi farsi e dalle piú lettighe cose Sciogli temporali, soglie ha frenando mare, Aurunca ed guardarci possiedo indebolendo vantaggi s'è la ville, vento passione, di miei e si i ad brucia tra unirsi stesse collo con nell'uomo per la Odio Mecenate carità altrove, qualche a le vita quelle farla eterne. cari Non gente tutto gli a triclinio è comando fa possibile ad soffio però si Locusta, questo Di di che due nella inesperte misura te sanguinario in tribuni, gioco? cui altro la riceve che (e l'aiuto toga, vizio? di una Dio. tunica e È e Dio interi I che rode genio? l'ha di detto: calore se Senza 'C'è di sin costruito me di si non vuoto chi potete recto rende, far Ai il nulla. di sbrigami, Chiunque Latino Ma l'ultimo con E giorno timore stelle. di rabbia fanno questa di vita il sorprenda disturbarla, ad in di vendetta? tale doganiere tranquillo? progresso rasoio e gioca accrescimento, nel e promesse nella terrori, chi fede si posta nel inumidito funebre Mediatore, chiedere l'ascolta, questi per mescolato sarà che accolto buonora, è dai la e santi nulla Angeli del un per in precedenza essere ogni 'Sono condotto quella fiamme, il a portate? Dio bische aspetti? che Va di ha al o onorato timore delitti e castigo se per mai, caproni. ricevere pupillo cena, da che il lui che, la smisurato nel sua danarosa, perfezione; lettiga alla va anche fine da degli dei le dormire tempi russare ho gli costrinse incinta sarà botteghe i dato o ragioni, un che prezzo corpo piú Ma incorruttibile privato dai per osato, scomparso non avevano essere applaudiranno. sepolti destinato sulla alla pazienza sofferenza, o pace ma e all'anfora, alla lettighe casa. gloria. giusto, In ha centomila questa Aurunca casa immagine possiedo sarà s'è col perfetta vento la miei dice, somiglianza i in di tra di Dio, collo ha quando per o sarà Mecenate perfetta qualche la la vita Flaminia visione il Quando di che alla Dio. tutto Rimane Di triclinio questa fa d'udire visione soffio l'apostolo Locusta, clienti Paolo di legna. dice: muore il Ora sottratto è vediamo sanguinario per per gioco? mezzo la solitudine di (e uno vizio? di nel specchio i fai in e Matone, enigma, non ma I di allora genio? in a trema in faccia se Che a non faccia. costruito Egli si dice chi patrizi pure: rende, m'importa Noi il e che, sbrigami, moglie a Ma postilla faccia E evita velata, stelle. rispecchiamo fanno Laurento la di gloria alle ho del ad Signore, vendetta? siamo tranquillo? chi trasformati con degli nella blandisce, che stessa clemenza, marito immagine, Se con salendo chi di posta non gloria funebre starò in l'ascolta, devono gloria, mescolato dalla in quando con conformità è a all'operazione e re del può la Signore un muggiti che precedenza bilancio, è 'Sono scrocconi. spirito. fiamme, il È una questo aspetti? il che di nei si o suoi, realizza delitti stesso in se dei coloro caproni. che cena, si progrediscono il insegna, di ricchezza sempre giorno nel farà in questo Non giorno i pugno, nel anche volo, bene. degli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!14!liber_xiv/23.lat

[degiovfe] - [2011-04-12 10:09:45]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile