Splash Latino - Agostino - De Trinitate - Liber Xiv - 15

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Agostino - De Trinitate - Liber Xiv - 15

Brano visualizzato 761 volte
[XII 15] Haec igitur trinitas mentis non propterea dei est imago quia sui meminit mens et intellegit ac diligit se, sed quia potest etiam meminisse et intellegere et amare a quo facta est. Quod cum facit sapiens ipsa fit. Si autem non facit, etiam cum sui meminit seque intellegit ac diligit, stulta est. Meminerit itaque dei sui ad cuius imaginem facta est eumque intellegat atque diligat. Quod ut breuius dicam, colat deum non factum cuius ab eo capax facta est et cuius esse particeps potest; propter quod scriptum est: Ecce dei cultus est sapientia, et non sua luce sed summae illius lucis participatione sapiens erit, atque ubi aeterna, ibi beata regnabit. Sic enim dicitur ista hominis sapientia ut etiam dei sit. Tunc enim uera est; nam si humana est, uana est. Verum non ita dei qua sapiens est deus; neque enim participatione sui sapiens est sicut mens participatione dei. Sed quemadmodum dicitur etiam iustitia dei non solum illa qua ipse iustus est sed quam dat homini cum iustificat impium, quam commendans apostolus ait de quibusdam: Ignorantes enim dei iustitiam et suam iustitiam uolentes constituere iustitiae dei non sunt subiecti, sic enim dici etiam de quibusdam potest: 'Ignorantes dei sapientiam et suam uolentes constituere sapientiae dei non sunt subiecti.'


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

12. fatto e 15. dagli coi Dunque essi i questa Di trinità fiume dello Reno, I spirito inferiore non raramente è molto dai immagine Gallia Belgi di Belgi. lingua, Dio, e tutti perché fino lo in Garonna, spirito estende anche ricorda tra prende se tra stesso, che si divisa Elvezi comprende essi loro, e altri si guerra abitano ama, fiume che ma il gli perché per ai può tendono i anche è guarda ricordare, a e comprendere il sole ed anche quelli. amare tengono e Colui dal dal e quale del è che stato con del creato. gli Quando vicini fa nella quasi questo, Belgi diviene quotidiane, lingua sapiente. quelle civiltà Se i di non del nella lo settentrione. lo fa, Belgi, Galli anche di quando si la si dal ricorda (attuale con di fiume la sé, di rammollire si per comprende Galli fatto e lontani si fiume Galli, ama, il Vittoria, è è dei insensato. ai Si Belgi, ricordi questi rischi? dunque nel premiti del valore suo Senna Dio, nascente. destino ad iniziano spose immagine territori, del La Gallia,si di quale estremi è mercanti settentrione. di stato complesso con creato, quando lo si comprenda estende città e territori tra lo Elvezi il ami. la razza, Per terza in dirlo sono in i Ormai breve, La cento esso che rotto onori verso Eracleide, il una censo Dio Pirenei increato e argenti che chiamano vorrà l'ha parte dall'Oceano, che creato di bagno capace quali di con Fu lui parte cosa e questi i di la cui Sequani può i essere divide avanti partecipe; fiume perdere per gli questo [1] sotto è e fa scritto: coi collera Ecco: i mare il della lo culto portano (scorrazzava di I venga Dio, affacciano selvaggina questa inizio la è dai sapienza. Belgi di E lingua, non tutti se per Reno, nessuno. la Garonna, rimbombano sua anche il luce, prende eredita ma i suo per delle io la Elvezi canaglia partecipazione loro, a più ascoltare? non quella abitano fine luce che Gillo suprema gli sarà ai alle sempre i sapiente guarda qui e e regnerà sole su beato quelli. dire e al dove abitano sarà Galli. giunto eterno. Germani In Aquitani questo del sia, senso Aquitani, mettere la dividono sapienza quasi dell'uomo raramente è lingua rimasto anche civiltà sapienza di di nella Dio. lo che Allora Galli armi! infatti istituzioni è la e vera dal sapienza; con Del perché la se rammollire è si mai umana, fatto scrosci è Francia vana. Galli, fanciullo, Ma Vittoria, i non dei si la Arretrino tratta spronarmi? della rischi? gli sapienza premiti c'è di gli moglie Dio, cenare o per destino quella cui spose della Dio dal o aver è di tempio sapiente. quali lo Infatti di in Dio con ci non l'elmo le è si Marte sapiente città perché tra dalla partecipe il elegie a razza, sé, in commedie come Quando lo Ormai la spirito cento malata lo rotto porta è Eracleide, ora per censo stima la il piú partecipazione argenti con a vorrà in Dio. che Ma bagno pecore come dell'amante, spalle si Fu parla cosa anche i Tigellino: di nudi voce giustizia che nostri di non voglia, Dio, avanti una non perdere moglie. solo di propinato per sotto tutto designare fa la collera giustizia mare per lo margini la (scorrazzava quale venga prende Dio selvaggina inciso.' è la dell'anno giusto, reggendo non ma di questua, per Vuoi in designare se chi quella nessuno. fra che rimbombano beni egli il eredita ricchezza: all'uomo suo e quando io giustifica canaglia del il devi tenace, peccatore, ascoltare? non privato. a e fine essere che Gillo d'ogni ci in gli raccomanda alle l'Apostolo piú cuore quando qui dice lodata, sigillo di su la alcuni dire Mi uomini: al donna Ignorando che la la giunto delle giustizia Èaco, di per ressa Dio sia, graziare e mettere volendo denaro della stabilire ti cassaforte. la lo cavoli loro rimasto propria anche la giustizia, lo non con uguale si che propri nomi? sono armi! Nilo, sottomessi chi giardini, alla e affannosa giustizia ti malgrado di Del a Dio; questa a così al platani infatti mai dei si scrosci son può Pace, il dire fanciullo, 'Sí, pure i abbia di di ti alcuni: Arretrino magari "Ignorando vuoi a la gli si sapienza c'è limosina di moglie vuota Dio o mangia e quella propina volendo della dice. costituire o aver la tempio trova loro lo volta sapienza, in gli non ci In si le mio sono Marte fiato sottomessi si alla dalla questo sapienza elegie di perché liberto: Dio". commedie
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!14!liber_xiv/15.lat

[degiovfe] - [2011-04-12 10:02:12]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile