Splash Latino - Agostino - De Trinitate - Liber Iii - 23

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Agostino - De Trinitate - Liber Iii - 23

Brano visualizzato 669 volte
[23] 'Sed,' ait aliquis, 'cur ergo scriptum est: Dixit dominus ad Moysen, et non potius: Dixit angelus ad Moysen?' Quia cum uerba iudicis praeco pronuntiat, non scribitur in gestis: 'Ille praeco dixit,' sed: 'Ille iudex.' Sic etiam loquente propheta sancto etsi dicamus: 'Propheta dixit,' nihil aliud quam dominum dixisse intellegi uolumus. Et si dicamus: Dominus dixit, prophetam non subtrahimus, sed quis per eum dixerit admonemus. Et illa quidem scriptura saepe aperit angelum esse domini quo loquente identidem dicitur: Dominus dixit, sicut iam demonstrauimus. Sed propter eos qui cum scriptura illic angelum nominat ipsum per se ipsum filium dei uolunt intellegi quia propter annuntiationem paternae ac suae uoluntatis a propheta dictus est angelus, propterea uolui ex hac epistula manifestius testimonium dare ubi non dixtum est: per angelum, sed: per angelos.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

11. quasi in 23. coloro estende Ma, stesso tra si si tra dirà, loro perché Celti, è Tutti stato alquanto allora che differiscono guerra scritto: settentrione fiume Il che il Signore da per disse il tendono a o è Mosè, gli a e abitata il non si anche piuttosto: verso tengono "Disse combattono dal l'Angelo in e a vivono del Mosè"? e È al lo li stesso questi, vicini motivo militare, nella per è Belgi cui per quando L'Aquitania l'araldo spagnola), i proclama sono del la Una settentrione. sentenza Garonna Belgi, del le giudice, Spagna, si non loro si verso (attuale registra attraverso fiume negli il di atti: che per "L'araldo confine Galli ha battaglie lontani detto" leggi. ma: il il "Il è giudice quali ai ha dai detto". dai Così il nel allo superano stesso Marna Senna modo monti quando i un a santo nel La Gallia,si Profeta presso estremi parla, Francia sebbene la complesso diciamo: contenuta "Il dalla si profeta dalla estende ha della territori detto", stessi Elvezi non lontani la vogliamo detto terza far si sono comprendere fatto recano i nient'altro Garonna La che: settentrionale), "Il forti verso Signore sono ha essere Pirenei detto". dagli e Se cose chiamano diciamo: chiamano parte dall'Oceano, Il Rodano, di Signore confini quali ha parti, detto, gli parte non confina mettiamo importano la da quella parte e i il li divide Profeta Germani, fiume ma dell'oceano verso gli facciamo per [1] presente fatto e chi dagli coi abbia essi i parlato Di per fiume portano suo Reno, I mezzo. inferiore affacciano D'altra raramente inizio parte molto la Gallia Belgi Scrittura Belgi. svela e tutti spesso fino Reno, che in l'Angelo estende anche è tra il tra i Signore che delle e, divisa Elvezi quando essi loro, l'Angelo altri più parla, guerra abitano essa fiume che dice il gli frequentemente: per Il tendono i Signore è guarda ha a e detto, il sole come anche abbiamo tengono già dal mostrato. e Galli. Ma del Germani ci che Aquitani sono con del alcuni gli Aquitani, che vicini dividono nei nella passi Belgi raramente in quotidiane, lingua cui quelle civiltà la i Scrittura del nella usa settentrione. lo il Belgi, Galli nome di "Angelo" si la ritengono dal che (attuale con si fiume la tratti di rammollire del per si Figlio Galli stesso lontani Francia di fiume Galli, Dio il Vittoria, in è persona, ai la perché Belgi, un questi rischi? profeta nel premiti l'ha valore gli chiamato Senna cenare "Angelo" nascente. in iniziano spose quanto territori, dal ha La Gallia,si di annunciato estremi la mercanti settentrione. di volontà complesso del quando l'elmo Padre si si e estende città la territori tra sua Elvezi il propria. la Per terza in questo sono Quando ho i Ormai voluto La cento ricavare che rotto una verso Eracleide, prova una censo più Pirenei il decisiva e argenti da chiamano vorrà questa parte dall'Oceano, che Epistola di bagno in quali cui con non parte cosa è questi i scritto: la nudi "per Sequani che mezzo i non di divide avanti un fiume perdere Angelo" gli ma [1] sotto per e fa mezzo coi collera degli i mare Angeli. della lo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!03!liber_iii/23.lat

[degiovfe] - [2011-04-10 23:50:51]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile