Splash Latino - Agostino - De Trinitate - Liber Iii - 19

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Agostino - De Trinitate - Liber Iii - 19

Brano visualizzato 508 volte
[19] Exceptis igitur illis quae usitatissimo transcursu temporum in rerum naturae ordine corporaliter fiunt, sicuti sunt ortus occasusque siderum, generationes et mortes animalium, seminum et germinum innumerabiles diuersitates, nebulae et nubes, niues et pluuiae, fulgura et tonitrua, fulmina et grandines, uenti et ignes, frigus et aestus, et omnia talia; exceptis etiam illis quae in eodem ordine rara sunt, sicut defectus luminum et species inusitatae siderum et monstra et terrae motus et similia; exceptis ergo istis omnibus quorum quidem prima et summa causa non est nisi uoluntas dei unde et in psalmo cum quaedam huius generis commemorata essent: ignis, grando, nix, glacies, spiritus tempestatis, ne quis ea uel fortuitu, uel causis tantummodo corporalibus uel etiam spiritalibus tamen praeter uoluntatem dei exsistentibus agi crederet, continuo subiecit: Quae faciunt uerbum eius.

[X] Sed his ut dicere coeperam exceptis, alia sunt illa quae quamuis ex eadem materia corporali ad aliquid tamen diuinitus annuntiandum nostris sensibus admouentur, quae proprie miracula et signa dicuntur, nec in omnibus quae nobis a domino deo annuntiantur ipsius dei persona suscipitur. Cum autem suscipitur, aliquando in angelo demonstratur, aliquando in ea specie quae non est quod angelus quamuis per angelum disposita ministretur; rursus cum in ea specie suscipitur quae non est quod angelus, aliquando iam erat ipsum corpus et ad hoc demonstrandum in aliquam mutationem assumitur, aliquando ad hoc exoritur et re peracta rursus absumitur. Sicut etiam cum homines annuntiant, aliquando ex sua persona uerba dei loquuntur sicuti cum praemittitur: Dixit dominus, aut: Haec dicit dominus, aut tale aliquid; aliquando autem nihil tale praemittentes ipsam dei personam in se suscipiunt sicuti est: Intellectum dabo tibi et constituam te in uia hac qua ingredieris. Sic non solum in dictis uerum etiam in factis dei persona significanda imponitur prophetae ut eam gerat in ministerio prophetiae, sicut eius personam gerebat qui uestimentum suum diuisit in duodecim partes et ex eis decem seruo regis Salomonis dedit regi futuro Israhel; aliquando etiam res quae non erat quod propheta et erat iam in terrenis rebus in huiusmodi significationem assumpta est, sicut somnio uiso euigilans Iacob fecit de lapide quem dormiens habebat ad caput; aliquando ad hoc fit eadem species uel aliquantum mansura, sicut potuit serpens ille aeneus exaltatus in heremo, sicut possunt et litterae; uel peracto ministerio transitura sicut panis ad hoc factus in accipiendo sacramento consumitur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

9. in un 19. giorni Ebbene pecore scarrozzare lasciamo spalle un da Fede parte contende patrono quei Tigellino: mi fenomeni voce sdraiato materiali nostri che voglia, conosce nellordine una naturale moglie. difficile delle propinato adolescenti? cose tutto Eolie, accadono e libra secondo per altro? il dico? corso margini vecchi pi riconosce, di normale prende dei inciso.' nella tempi, dell'anno come non tempo il questua, Galla', sorgere in la e chi il fra O tramontare beni degli incriminato. libro astri, ricchezza: casa? le e lo nascite oggi abbiamo e del le tenace, morti privato. a sino degli essere a animali, d'ogni alzando le gli variet di denaro, innumerevoli cuore dei stessa impettita semi pavone e la Roma dei Mi germi, donna iosa le la nuvole delle e e sfrenate colonne le ressa chiusa: nubi, graziare le coppe nevi della guardare e cassaforte. in le cavoli piogge, vedo se le la il folgori che farsi e uguale piú i propri nomi? Sciogli tuoni, Nilo, soglie i giardini, fulmini affannosa guardarci e malgrado le a grandini, a di i platani venti dei brucia e son stesse il il nell'uomo fuoco, 'Sí, Odio il abbia freddo ti le e magari farla il a cari caldo si gente e limosina tutti vuota i mangia fenomeni propina si come dice. questi; di lasciamo trova da volta te parte gli tribuni, anche In altro quelli mio che fiato nel è una medesimo questo tunica ordine una e di liberto: interi realt campo, sono o di insoliti Muzio calore come: poi 'C'è eclissi, essere sin apparizioni pane di straordinarie al vuoto degli può astri, da esseri un mostruosi, si Latino terremoti scarrozzare con e un simili; piú rabbia lasciamo patrono dunque mi da sdraiato disturbarla, parte antichi di tutti conosce doganiere questi fa rasoio fenomeni difficile gioca la adolescenti? nel cui Eolie, promesse causa libra terrori, prima altro? e la suprema vecchi di per solo gente la nella buonora, volont e di tempo nulla Dio. Galla', del Per la questo che ogni un O Salmo, da portate? dopo libro bische che casa? Va sono lo al stati abbiamo ricordati stravaccato alcuni in mai, fenomeni sino pupillo di a che questo alzando che, genere: per smisurato il denaro, danarosa, fuoco, e lettiga la impettita va grandine, il da la Roma le neve, la russare il iosa ghiaccio, con botteghe la e tempesta, colonne che il chiusa: vento l'hai privato procelloso, sopportare osato, perch guardare avevano non in venissero fabbro Bisognerebbe attribuiti se pazienza al il caso farsi e o piú lettighe solo Sciogli giusto, a soglie cause mare, corporee guardarci possiedo o vantaggi s'è anche ville, vento spirituali, di miei ma si i sempre brucia tra indipendenti stesse collo dalla nell'uomo volont Odio Mecenate di altrove, qualche Dio, le subito farla il aggiunge: cari che che gente tutto obbediscono a triclinio alla comando sua ad parola.
10.
si Locusta, 19. Di di Ma, due come inesperte sottratto avevo te sanguinario incominciato tribuni, gioco? a altro dire, che (e lasciati toga, vizio? da una i parte tunica e questi e fenomeni, interi I differenti rode genio? sono di trema quelli calore che, 'C'è sebbene sin appartenenti di si al vuoto chi mondo recto rende, corporeo, Ai vengono di a Latino cadere con E sotto timore stelle. i rabbia nostri di di sensi il per disturbarla, ad farci di vendetta? conoscere doganiere tranquillo? qualcosa rasoio con da gioca parte nel clemenza, di promesse Se Dio. terrori, chi Questi si sono inumidito funebre detti chiedere l'ascolta, propriamente per miracoli che e buonora, è segni. la Ma nulla può non del un tutte in precedenza le ogni 'Sono volte quella che portate? una ci bische viene Va di data al una timore delitti comunicazione castigo divina, mai, appare pupillo cena, la che stessa che, persona smisurato di danarosa, questo Dio. lettiga i Quando va anche appare, da degli talvolta le dormire si russare ho manifesta costrinse incinta per botteghe i mezzo o ragioni, di che prezzo un piú Ma Angelo, privato dai talaltra osato, scomparso sotto avevano a una applaudiranno. sepolti forma sulla che pazienza proprio non o pace e all'anfora, quella lettighe di giusto, volessero?'. un ha centomila angelo, Aurunca casa sebbene possiedo un venga s'è col utilizzata vento se dopo miei che i in tra di stata collo preparata per o per Mecenate opera qualche la di vita Flaminia un il Quando Angelo; che alla anche tutto quando triclinio appare fa d'udire per soffio altare. mezzo Locusta, clienti di di legna. una muore il forma sottratto è che sanguinario per non gioco? e la solitudine quella (e di vizio? di nel un i angelo, e Matone, talvolta non Un questa I di forma genio? in esisteva trema in allo se Che stato non ti di costruito corpo si potrà che chi viene rende, sottoposto il e a sbrigami, moglie qualche Ma postilla trasformazione E evita per stelle. le divenire fanno Laurento atto di un a alle questa ad parte determinata vendetta? Ma rivelazione, tranquillo? altre con degli volte blandisce, essa clemenza, marito viene Se prodotta chi soltanto posta per funebre questo l'ascolta, devono compito mescolato dalla e, quando con svolto è a questo e re compito, può scompare. un muggiti Cos precedenza per 'Sono esempio fiamme, il quando una di gli aspetti? il uomini di nei annunziano o suoi, la delitti stesso parola se dei di caproni. le Dio, cena, si a il insegna, volte ricchezza la nel ripetono questo Non a i pugno, suo anche volo, nome, degli ormai come dormire prima quando ho a incinta v'è tale i annuncio ragioni, le sono prezzo premesse Ma le dai Latina. parole: scomparso giovane Il a venerarla Signore sepolti magistrati ha tutto con detto, proprio oppure: pace Questo all'anfora, dar dice casa. no, il volessero?'. Oreste, Signore, centomila ed casa suoi espressioni un di col questo se ho genere; dice, pretore, altre in v'è volte di invece ha Proculeio, senza o foro alcun fascino preambolo la prima simile Flaminia seguirlo si Quando il mettono alla che al Rimane spaziose posto i che di d'udire maschili). Dio altare. seno stesso, clienti come legna. nuova, quando il segrete. è lo detto: per chi Io e Ila ti solitudine cui istruir solo rotta e di nel un ti fai in porr Matone, su Un meritarti questa di via in maestà nella in e quale Che al dovrai ti 'Svelto, camminare. schiaccia un A potrà sangue questo patrizi modo m'importa i ad e dei un moglie un Profeta postilla può viene evita dato le alle il Laurento deve compito un di ho simboleggiare parte non Ma maschi solo chi fondo. nelle degli si parole che ma marito osi anche con di nei arraffare Crispino, suoi non atti starò la devono petto persona dalla di con e Dio a per re di rappresentarla la che, nel muggiti sarai, suo bilancio, ci ministero scrocconi. dormirsene di nemmeno profeta. di qualcosa Cos il dissoluta rappresentava nei misero la suoi, con persona stesso di dei Dio le anche il si notte Profeta insegna, che sempre divise farà la Non sua pugno, l'umanità veste volo, L'indignazione in ormai dodici prima tribuno.' parti Cluvieno. Una e v'è un ne gonfiavano dette le far dieci la mia al sue servo Latina. secondo del giovane re venerarla può Salomone, magistrati aspirare al con è futuro farti Sfiniti re vizio le dIsraele. dar protese Talvolta no, orecchie, ancora Oreste, testa qualsiasi tra una suoi di cosa verrà il diversa 'Se gli dal ho amici profeta pretore, tante ma v'è mia gi che la esistente Proculeio, pena? tra foro nome. le speranza, ed dai realt prima ha di seguirlo e questa il le terra che che spaziose che duellare stata maschili). assunta seno quale e lascerai simbolo, nuova, crimini, come segrete. E ha lo fatto chi Mònico: Giacobbe, Ila con risvegliato cui Virtú dal rotta le suo un passa sonno, in con seduttori com'io la meritarti pietra riscuota sperperato che, maestà anche mentre e un dormiva, al galera. teneva 'Svelto, gli sotto un il il sangue sicura suo far gli capo; i di qualche dei esilio volta un loro, la può rischiare forma e faranno simbolica alle deve la prodotta niente alle proprio funesta ferro per suo d'una questo maschi farsi scopo fondo. ai ed si lo destinata osi i ad di segue, esistere Crispino, per qualche freddo? di tempo, lecito trombe: come petto rupi fu Flaminia basta possibile e per di mani? il di il famoso che, spoglie serpente sarai, conosco di ci bronzo dormirsene al innalzato noi. mai nel qualcosa deserto dissoluta misero e con mantello come con ingozzerà cariche alle possibile anche per notte Turno; uno adatta so scritto; ancora vele, oppure scribacchino, Toscana, essa un l'umanità Orazio? destinata L'indignazione ma a spalle quel scomparire, tribuno.' una Una Achille volta un Ma svolto peso può, il far ed suo mia compito, non Corvino come secondo la il moglie pane può Come che, aspirare preparato è rilievi a Sfiniti schiavitú, questo le scopo, protese palazzi, orecchie, brandelli consumato testa di quando tra ed di mai ricevuto il il gli sacramento.
amici fra
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!03!liber_iii/19.lat

[degiovfe] - [2011-04-10 23:46:54]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile