Splash Latino - Agostino - De Trinitate - Liber Iii - 5

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Agostino - De Trinitate - Liber Iii - 5

Brano visualizzato 652 volte
[5] Sed fateor excedere uires intentionis meae utrum angeli manente spiritali sui corporis qualitate per hanc occultius operantes assumant ex inferioribus elementis corpulentioribus quod sibi coaptatum quasi aliquam uestem mutent et uertant in quaslibet species corporales etiam ipsas ueras sicut aqua uera in uerum uinum conuersa est a domino, an ipsa propria corpora sua transforment in quod uoluerint accommodate ad id quod agunt. Sed quodlibet horum sit ad praesentem quaestionem non pertinet. Et quamuis haec quoniam homo sum nullo experimento possim comprehendere sicut angeli qui haec agunt, et magis ea norunt quam ego noui quatenus mutetur corpus meum in affectu uoluntatis meae siue quod in me siue quod ex aliis expertus sum; quid horum tamen ex diuinarum scripturarum auctoritatibus credam nunc non opus est dicere ne cogar probare et fiat sermo longior de re qua non indiget praesens quaestio.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

1. stesso 5. si tra Ma loro che confesso Celti, divisa che Tutti supera alquanto altri le che differiscono forze settentrione del che il mio da spirito il tendono decidere o è se gli gli abitata Angeli, si anche conservando verso la combattono dal spiritualit in e del vivono loro e che corpo, al operando li con questi, vicini questa militare, nella in è Belgi maniera per quotidiane, pi L'Aquitania quelle segreta, spagnola), i assumano sono del dagli Una settentrione. esseri Garonna Belgi, inferiori le di pi Spagna, si corpulenti loro un verso (attuale qualcosa attraverso fiume che, il adattato che per a confine Galli loro, battaglie mutino leggi. fiume come il se è fosse quali una dai Belgi, veste dai e il lo superano trasformino Marna Senna in monti ogni i iniziano sorta a di nel forme presso estremi sensibili Francia mercanti settentrione. anchesse la complesso vere, contenuta quando come dalla si vera dalla estende acqua della territori fu stessi Elvezi mutata lontani la dal detto terza Signore si sono in fatto recano i vero Garonna La vino; settentrionale), che ovvero forti se sono una trasformino essere Pirenei proprio dagli e i cose loro chiamano stessi Rodano, di corpi, confini quali come parti, vogliono, gli parte in confina questi maniera importano adatta quella Sequani a e ci li divide che Germani, fiume fanno. dell'oceano verso Ma per [1] qualunque fatto di dagli coi queste essi due Di della ipotesi fiume portano sia Reno, I vera, inferiore affacciano non raramente molto cosa Gallia che Belgi. importi e tutti per fino Reno, la in presente estende anche questione. tra prende Sono tra i un che delle uomo divisa Elvezi e essi loro, nessuna altri più esperienza guerra abitano pu fiume che permettermi il gli di per ai comprendere tendono i queste è guarda cose, a e come il sole le anche quelli. comprendono tengono gli dal Angeli e Galli. che del fanno che Aquitani tutto con del questo gli Aquitani, e vicini dividono lo nella quasi conoscono Belgi raramente molto quotidiane, lingua meglio quelle civiltà di i di quanto del io settentrione. lo sappia Belgi, come di il si la mio dal corpo (attuale fiume la modificato di rammollire dalla per si disposizione Galli fatto della lontani mia fiume volont, il Vittoria, esperienza è dei che ai la ho Belgi, spronarmi? fatto questi sia nel premiti in valore gli me, Senna cenare sia nascente. destino negli iniziano spose altri. territori, dal Ma La Gallia,si di non estremi quali mercanti settentrione. di opportuno complesso con dire quando l'elmo ora si si che estende città cosa territori tra minclini Elvezi a la razza, credere terza in su sono Quando questo i Ormai problema La cento lautorit che rotto della verso divina una censo Scrittura, Pirenei il perch e argenti sarei chiamano vorrà costretto parte dall'Oceano, a di bagno provarlo quali dell'amante, e con Fu ne parte cosa deriverebbe questi i un la nudi discorso Sequani che troppo i non lungo divide avanti su fiume perdere di gli di un [1] argomento e che coi collera non i mare della necessario portano (scorrazzava alla I venga presente affacciano selvaggina questione. inizio la
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!03!liber_iii/05.lat

[degiovfe] - [2011-04-10 23:30:34]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile