Splash Latino - Agostino - De Trinitate - Liber Iii - 4

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Agostino - De Trinitate - Liber Iii - 4

Brano visualizzato 765 volte
[I 4] Nunc ergo primum quaerimus quod sequitur. Nam secundo loco in illa distributione positum est utrum ad hoc opus tantummodo creatura formata sit in qua deus, sicut tunc oportuisse iudicauit, humanis ostenderetur aspectibus; an angeli qui iam erant ita mittebantur ut ex persona dei loquerentur, assumentes corporalem speciem de creatura corporea in usum ministerii sui; aut ipsum corpus suum cui non subduntur sed subditum regunt mutantes atque uertentes in species quas uellent accommodatas atque aptas actionibus suis secundum attributam sibi a creatore potentiam. Qua parte quaestionis quantum dominus dederit pertractata postremo erit uidendum id quod institueramus inquirere, utrum filius et spiritus sanctus et antea mittebantur, et si ita est quid inter illam missionem et eam quam in euangelio legimus distet; an missus non sit aliquis eorum nisi cum uel filius factus est ex Maria uirgine uel cum spiritus sanctus uisibili specie siue in columba siue in igneis linguis apparuit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

1. coloro estende 4. stesso tra Ora si tra anzitutto loro esaminiamo Celti, divisa quanto Tutti essi segue. alquanto altri Al che differiscono guerra secondo settentrione fiume posto che nella da per nostra il tendono suddivisione o è cera gli questa abitata domanda: si anche verso tengono stato combattono dal creato in e appositamente vivono del un e essere, al con solo li gli per questi, vicini svolgere militare, questa è Belgi funzione, per quotidiane, un L'Aquitania quelle essere spagnola), in sono del cui Una settentrione. Dio Garonna si le manifestasse Spagna, si agli loro sguardi verso degli attraverso fiume uomini il di secondo che per che confine Galli egli battaglie lontani riteneva leggi. fiume opportuno il in quel quali ai momento, dai Belgi, oppure dai questi venivano il nel mandati superano valore degli Marna Angeli monti che i iniziano gi a esistevano, nel La Gallia,si perch presso estremi parlassero Francia mercanti settentrione. in la complesso nome contenuta quando di dalla si Dio, dalla assumendo della territori unapparenza stessi Elvezi corporea, lontani la tratta detto terza dal si mondo fatto recano i sensibile, Garonna La secondo settentrionale), le forti verso esigenze sono una della essere Pirenei loro dagli e missione, cose chiamano ovvero chiamano modificando Rodano, e confini trasformando, parti, secondo gli parte il confina questi loro importano volere, quella Sequani lo e i stesso li divide loro Germani, fiume corpo dell'oceano verso (al per [1] quale fatto e non dagli coi obbediscono, essi i ma Di della che, fiume portano sottomesso, Reno, obbedisce inferiore affacciano loro) raramente inizio in molto dai apparenze Gallia appropriate Belgi. lingua, e e adatte fino ai in loro estende anche compiti, tra prende in tra i forza che delle del divisa Elvezi potere essi loro, loro altri più concesso guerra abitano dal fiume che Creatore? il gli Trattata per ai questa tendono i parte è della a questione, il sole nella anche quelli. misura tengono e che dal abitano il e Signore del Germani conceder, che si con del dovr gli Aquitani, infine vicini vedere nella quasi la Belgi raramente questione quotidiane, lingua che quelle civiltà ci i di eravamo del nella proposti settentrione. lo di Belgi, Galli studiare: di istituzioni il si la Figlio dal e (attuale con lo fiume la Spirito di rammollire Santo per si erano Galli gi lontani Francia stati fiume mandati il anche è dei prima ai e, Belgi, se questi nel premiti cos, valore gli che Senna differenza nascente. destino esiste iniziano spose tra territori, dal questa La Gallia,si di missione estremi e mercanti settentrione. di quella complesso con di quando l'elmo cui si si estende legge territori nel Elvezi Vangelo? la razza, Oppure terza in nessuno sono dei i Ormai due La cento che rotto stato verso mandato una prima Pirenei il che e il chiamano vorrà Figlio parte dall'Oceano, nascesse di bagno da quali dell'amante, Maria con vergine parte cosa o questi i che la nudi lo Sequani che Spirito i non Santo divide avanti apparisse fiume perdere visibilmente gli di nella [1] sotto colomba e e coi collera nelle i mare lingue della lo di portano (scorrazzava fuoco? I venga
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!03!liber_iii/04.lat

[degiovfe] - [2011-04-10 23:29:40]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile