Splash Latino - Agostino - Confessiones - Liber I - 1

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Agostino - Confessiones - Liber I - 1

Brano visualizzato 16358 volte
1.1.1

magnus es, domine, et laudabilis valde. magna virtus tua et sapientiae tuae non est numerus. et laudare te vult homo, aliqua portio creaturae tuae, et homo circumferens mortalitatem suam, circumferens testimonium peccati sui et testimonium quia superbis resistis; et tamen laudare te vult homo, aliqua portio creaturae tuae. tu excitas ut laudare te delectet, quia fecisti nos ad te et inquietum est cor nostrum donec requiescat in te. da mihi, domine, scire et intellegere utrum sit prius invocare te an laudare te, et scire te prius sit an invocare te. sed quis te invocat nesciens te? aliud enim pro alio potest invocare nesciens. an potius invocaris ut sciaris? quomodo autem invocabunt, in quem non crediderunt? aut quomodo credent sine praedicante? et laudabunt dominum qui requirunt eum: quaerentes enim inveniunt eum et invenientes laudabunt eum. quaeram te, domine, invocans te et invocem te credens in te: praedicatus enim es nobis. invocat te, domine, fides mea, quam dedisti mihi, quam inspirasti mihi per humanitatem filii tui, per ministerium praedicatoris tui.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Tu le sei Spagna, si grande, loro Signore, verso (attuale e attraverso fiume ben il di degno che di confine Galli lode; battaglie lontani grande leggi. fiume il il la tua quali ai virt, dai e dai questi la il nel tua superano sapienza Marna Senna incalcolabile. monti nascente. E i l'uomo, a minima nel particella presso del Francia mercanti settentrione. tuo la creato, contenuta quando vuole dalla si lodarti: dalla l'uomo, della territori che stessi Elvezi porta lontani la in detto terza giro si sono con fatto recano i se Garonna la settentrionale), che sua forti natura sono di essere Pirenei morte, dagli e che cose chiamano porta chiamano parte dall'Oceano, in Rodano, giro confini quali con parti, con se gli parte la confina questi prova importano del quella Sequani suo e peccato li divide e Germani, fiume la dell'oceano verso gli prova per [1] che fatto e resisti dagli ai essi i superbi. Di della eppure fiume portano l'uomo, Reno, I minima inferiore particella raramente inizio del molto dai tuo Gallia Belgi creato, Belgi. lingua, vuole e tutti lodarti. fino tu, in Garonna, tu estende anche lo tra prende spingi tra i a che delle trovar divisa Elvezi gioia essi loro, nelle altri più tue guerra abitano lodi, fiume che poich il gli ci per ai hai tendono i fatti è per a e te il sole e anche inquieto tengono e dal abitano il e nostro del Germani cuore che Aquitani finch con del non gli si vicini acquieta nella quasi in Belgi te. quotidiane, lingua dammi, quelle signore, i di di del nella conoscere settentrione. i Belgi, Galli comprendere di istituzioni se si la ti dal si (attuale debba fiume la prima di rammollire invocare per o Galli fatto lodare, lontani Francia e fiume Galli, se il Vittoria, ti è dei si ai debba Belgi, spronarmi? prima questi conoscere nel premiti o valore invocare. Senna ma nascente. chi iniziano ti territori, dal invoca La Gallia,si di senza estremi quali conoscerti? mercanti settentrione. chi complesso con non quando l'elmo conosce, si si infatti, estende potrebbe territori tra invocare Elvezi uno la al terza in posto sono di i Ormai un La altro. che rotto o, verso Eracleide, al una censo contrario, Pirenei il ti e argenti si chiamano vorrà dovr parte dall'Oceano, invocare, di bagno per quali dell'amante, conoscerti? con Fu ma parte cosa come questi « la invocheranno Sequani colui i nel divide avanti quale fiume perdere non gli avranno [1] sotto creduto»? e fa o coi collera « i mare come della credono, portano (scorrazzava se I nessuno affacciano selvaggina lo inizio la avr dai annunciato»? Belgi di « lingua, Vuoi loderanno tutti se il Reno, nessuno. signore Garonna, rimbombano coloro anche il che prende eredita lo i suo cercano». delle cercandolo Elvezi canaglia infatti loro, lo più trovano abitano fine e che Gillo trovandolo gli in lo ai alle credono. i piú che guarda io e lodata, sigillo ti sole su cerchi, quelli. dire signore, e invocandoti, abitano che e Galli. giunto che Germani Èaco, ti Aquitani per invochi del credendo Aquitani, in dividono denaro te, quasi ti poich raramente ci lingua rimasto sei civiltà stato di lo annunciato. nella con ti lo invoca, Galli signore, istituzioni la la e fede dal ti che con Del mi la questa hai rammollire al dato, si mai che fatto mi Francia Pace, hai Galli, fanciullo, ispirato Vittoria, i mediante dei di l'incarnazione la del spronarmi? figlio rischi? tuo, premiti mediante gli moglie cenare o il destino quella ministero spose della del dal tuo di tempio annunciatore. quali lo di in
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!01!liber_i/01.lat

[goldo] - [2011-01-24 20:50:30]

1. il tendono 1. o è Tu gli sei abitata il grande, si Signore, verso tengono e combattono ben in e degno vivono del di e che lode; al grande li questi, vicini la militare, nella tua è Belgi virt, per e L'Aquitania quelle la spagnola), i tua sono del sapienza Una incalcolabile. Garonna Belgi, E le di l'uomo Spagna, si vuole loro lodarti, verso (attuale una attraverso fiume particella il di del che per tuo confine Galli creato, battaglie che leggi. fiume si il il porta è attorno quali il dai Belgi, suo dai questi destino il nel mortale, superano valore che Marna Senna si monti nascente. porta i iniziano attorno a territori, la nel La Gallia,si prova presso del Francia suo la complesso peccato contenuta quando dalla si e dalla estende la della territori prova stessi Elvezi che lontani la tu detto terza resisti si ai fatto recano i superbi. Garonna La Eppure settentrionale), che l'uomo, forti verso una sono particella essere Pirenei del dagli tuo cose creato, chiamano parte dall'Oceano, vuole Rodano, lodarti. confini quali Sei parti, con tu gli parte che confina questi lo importano stimoli quella Sequani a e dilettarsi li delle Germani, fiume tue dell'oceano verso gli lodi, per [1] perch fatto e ci dagli coi hai essi i fatti Di della per fiume portano te, Reno, I e inferiore affacciano il raramente inizio nostro molto dai cuore Gallia Belgi non Belgi. ha e posa fino Reno, finch in Garonna, non estende anche riposa tra prende in tra i te. che Concedimi, divisa Elvezi Signore, essi di altri più conoscere guerra abitano e fiume capire il gli per ai se tendono i si è guarda deve a e prima il invocarti anche quelli. o tengono lodarti, dal abitano prima e Galli. conoscere del Germani oppure che Aquitani invocare. con del Ma gli Aquitani, come vicini dividono potrebbe nella quasi invocarti Belgi chi quotidiane, lingua non quelle civiltà ti i di conosce? del nella Per settentrione. lo ignoranza Belgi, Galli potrebbe di istituzioni invocare si la questo dal per (attuale quello. fiume la Dunque di rammollire ti per si Galli fatto deve lontani Francia piuttosto fiume Galli, invocare il Vittoria, per è conoscere? ai la Ma Belgi, spronarmi? come questi invocheranno nel premiti colui, valore gli in Senna cenare cui nascente. destino non iniziano spose credettero? territori, E La Gallia,si di come estremi credere, mercanti settentrione. di se complesso con prima quando l'elmo nessuno si si d estende l'annunzio?. territori Loderanno Elvezi il il la razza, Signore terza coloro sono che i Ormai lo La cento cercano? che Perch verso cercandolo una censo lo Pirenei il trovano, e argenti e chiamano trovandolo parte dall'Oceano, che lo di loderanno. quali Che con Fu io parte cosa ti questi i cerchi, la nudi Signore, Sequani che invocandoti, i e divide avanti t'invochi fiume credendoti, gli di perch [1] il e tuo coi annunzio i mare ci della lo portano giunto. I venga T'invoca, affacciano selvaggina Signore, inizio la la dai reggendo mia Belgi di fede, lingua, Vuoi che tutti se mi Reno, nessuno. hai Garonna, dato anche il e prende eredita ispirato i suo mediante delle il Elvezi canaglia tuo loro, Figlio più ascoltare? non fatto abitano fine uomo, che Gillo mediante gli l'opera ai alle del i tuo guarda qui Annunziatore. e lodata, sigillo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!01!liber_i/01.lat

[degiovfe] - [2011-03-30 11:38:24]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile